La diva animata degli anni 30, Betty Boop, torna alla ribalta: una nuova serie animata sarà dedicata all’icona sexy dagli occhioni dolci creata da Max e Dave Fleischer.

La serie animata di 26 episodi sarà realizzata dalla francese Normaal Animation, che ha già prodotto la nuova serie dei Peanuts, e sarà trasmessa nel 2018. Indirizzata a un target per lo più adolescenziale, la serie sarà incentrata sulla vita quotidiana dell’esuberante e divertente Betty Boop, intenzionata a diventare una stella: le sue piccole e grandi lotte, le gioie, le vittorie e le difficoltà che occorrono per diventare una diva.

Per realizzare la serie la Normaal Animation ha collaborato con i Fleischer Studios, diretti da Mark Fleischer, nipote del creatore di Betty Boop, Max Fleischer.

La Syco Entertainment Animal Logic Entertainment avevano annunciato per il 2016 anche un nuovo film su Betty Boop con Simon Cowell, un mix di animazione e live action che purtroppo però non è stato più realizzato.

Betty Boop nacque nel 1932, dall’ingegno dei fratelli Max e Dave Fleischer: un irresistibile mix di sensualità e dolcezza, ingenuità e malizia: una figura a dir poco sovversiva, il primo vero Sex-Symbol dell’animazione cinematografica, dotata di una notevole carica erotica, addolcita dai personaggi “tondeggianti” che che apparivano sempre nelle sue avventure (in genere bambini piccoli o animali parlanti).

I capelli corti con riccioli appuntiti, il tubino nero che lascia le spalle scoperte e la giarrettiera sono le caratteristiche principali del personaggio, che mescola ironia e sensualità senza precedenti nel mondo delle eroine dei cartoon.

Fonte: RadioTimes

telegra_promo_mangaforever_2
Articolo precedenteAgents of SHIELD: i FitzSimmons sono finalmente realtà
Articolo successivoUscite Star Comics del 18 Maggio 2016
Scrivo per passione...da sempre! Sono appassionata di cinema e fumetto, la mia tesi di laurea, si intitola “i Supereroi Marvel – dal fumetto al cinema”. Ma non amo solo i comics americani, anzi la mia passione è l'Oriente (più anime che manga, confesso).Amo e le arti visive, dalla pittura alla fotografia, dal fumetto al cinema e ovviamente amo il teatro: insomma, AMO L'ARTE! Mi piace studiare (non me ne vergogno!),me la son sempre cavata bene in semiotica, storia, scienze politiche e letteratura. Il mio genere preferito, sia cinematografico che letterario è Fantasy / Fantascienza , ma, non disdegno Avventura e action comedy: insomma, leggo, guardo e scrivo un po' di tutto, tranne horror e thriller!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui