Recensione – Ei8th, di Rafael Albuquerque

Pubblicato il 7 Maggio 2016 alle 11:20

Bao Publising porta in Italia il primo volume della mini-serie creata dal celebre artista brasiliano, qui nella doppia veste di sceneggiatore/disegnatore.

Esiste una realtà alternativa alla nostra in cui va a finire tutto ciò che viene perduto: oggetti, persone, speranze …

Questo luogo si chiama l’Unione, ed è qui che Joshua, un viaggiatore proveniente dal futuro, finisce dopo aver tentato un disperato viaggio nel tempo per salvare la vita di sua moglie. Ma ora, mentre la battaglia per il controllo dell’Unione infuria, il continuum dello spazio tempo è messo a dura prova dalla sua stessa presenza, e Joshua rischia di stravolgere il tessuto stesso della realtà.

Compra Ei8th volume 1 con sconto

Creato e illustrato da Rafael Albuquerque, coadiuvato ai testi da Mike Johnson (Supergirl, Earth-2, Star Trek, World’s End, Action ComicsEi8th è un racconto fantascientifico fortemente inusuale, una storia frenetica e sorprendente giocata su tre piani temporali diversi.

Un'immagine del fumetto
Un’immagine del fumetto

Questa diversità viene sottolineata da Albuquerque a livello cromatico: l’artista brasiliano assegna una determinata palette di colori a una linea temporale (verde per il passato, viola per il presente, blu per il futuro), evidenziando con un giallo sabbia la dimensione alternativa nella quale è ambientata gran parte della storia.

Conosciuto soprattutto per aver co-creato American Vampire insieme a Scott Snyder e Stephen King, ma anche per il suo recente lavoro su Batman, Albuquerque dimostra grande sapienza artistica sia dal punto di vista dello storytelling, sia da quello delle matite e delle forme, e il suo tratto realistico viene accentuato dalla contrapposizione di colori quasi al neon, sgargianti, irreali, che aumentano la sensazione di trovarsi di fronte ad un mondo immaginario.

Se però, da un lato, il poliedrico artista sudamericano ci sa fare sul tavolo da disegno (non lo scopriamo certo qui: il ragazzo ha già vinto un Eisner e un Harvey), qui lascia scoperto il fianco per quanto riguarda la narrazione.

La trama è ben ritmata, e può fregiarsi di alcune belle trovate, ma non c’è quasi mai una situazione di suspance e soprattutto i personaggi principali non riescono a catturarci.

La lettura scorre veloce grazie ai dialoghi sferzanti e allo storytelling magistrale, ma la sceneggiatura è spesso scontata e non riesce ad offrire situazioni né innovative né sorprendenti.

Certo, se questa fosse la vostra prima storia di viaggi nel tempo, allora sareste di fronte a qualcosa che vi lascerà a bocca aperta. Ma se sotto i vostri ponti è passata tanta acqua, allora non sarà certo questo Ei8ht ad emergere, né a rimanervi impresso.

Colpa anche – e soprattutto, forse – di protagonisti che, come dicevamo prima, più che stereotipati sono quasi caricaturali.

Un'immagine di Ei8ht
Un’immagine di Ei8ht

L’eroe che torna indietro nel tempo per salvare sua moglie, la ragazza burbera e scontrosa che però in fondo ha un cuore tenero, un sovrano cattivo che abbaia i suoi ordini alle guardie: fa quasi ridere come Albuquerque sceglie di sbarazzarsi di lui.

Si, lo volontà dello sceneggiatore/disegnatore è quella di mettere in risalto un altro cattivo, ma il passaggio risulta essere un grande buco nell’acqua: non ci affezioniamo a nessuno dei buoni, né i cattivi riescono a sorprenderci o spaventarci.

Una buona trama messa in scena da personaggi che sono poco più che macchiette.

Nelle prime pagine funziona il senso di straniamento che ci accomuna a quello provato dal protagonista, grazie alla narrazione confusa che alterna numerosi piani temporali diversi.

Il paragone con Memento di Chris Nolan può balzare alla mente, ma col passare delle pagine ci viene voglia di flagellarci la schiena con una cinghia di cuoio anche solo per averla pensata, una simile blasfemia.

I bellissimi disegni di Al
I bellissimi disegni di Albuquerque

I twist narrativi sui quali Albuquerque ha giocato tutta la sua puntata si rivelano scontati e miserabili come tanti due di picche, e se siete dei lettori navigati basterà che il vostro occhio cada su questo o quello scambio di battute fra i personaggi  per capire con largo anticipo dove l’autore voglia andare a parare.

Nel 2017 uscirà un secondo volume, apparentemente scollegato dalle vicende narrate in questo primo capitolo: la speranza è che Albuquerque decida di concentrarsi solo sui disegni, perché se c’è una cosa che Ei8ht dimostra è che per ricoprire la figura dello sceneggiatore/disegnatore non basta essere dei maestri alle matite.

Compra Ei8th volume 1 con sconto

Articoli Correlati

La seconda stagione di Yashahime: Princess Half-Demon, sequel di InuYasha di Rumiko Takahashi, ha debuttato il 2 Ottobre 2021 sia...

04/12/2021 •

16:23

Il profilo Twitter ufficiale dell’anime che adatta il manga My Dress-Up Darling (Sono bisque doll wa koi o suru) di...

04/12/2021 •

15:54

Netflix ha pubblicato una video intervista con Yugo Kanno, autore della colonna sonora de Le Bizzarre Avventure di Jojo Parte 6...

04/12/2021 •

13:29