Il marinaio nato dalla penna di Hugo Pratt.

Hugo Pratt è tra i più importanti fumettisti italiani di sempre e la sua creatura più fortunata Corto Maltese ha riscosso grande successo tanto nel vecchio continente quanto nel resto del mondo diventando sinonimo di avventura e libertà.

Già perchè il marinaio e avventuriero del XX secolo è l’alter-ego di Hugo Pratt su carta anche lui grande viaggiatore e soprattutto uomo di mentalità aperta che vive avventure in ogni parte del globo toccando ogni tipo di cultura da cui trarre ispirazione per storie e disegni che nelle sue tavole collimano.

Corto Maltese venne pubblicato per la prima volta nel 1969 sulla rivista Sgt Kirk e poi sul Corriere dei Piccoli ottenendo un riscontro tanto dalla critica quanto dal pubblico, successivamente pubblicò alcuni cicli di storie per la rivista Pif Gadget intorno agli ’70  per poi tornare in Italia e pubblicare il resto delle avventure di Corto su Linus e successivamente sulla sua rivista Corto Maltese.

Questa classifica a puro titolo personale vuole come sempre indirizzare i meno esperti nella lettura di un grand artista come Pratt che inventò prima di Eisner, considerato padre del Fumetto in America, il Fumetto così come no oggi lo conosciamo tanto da essere apprezzato da artisti del calibro di Frank Miller, Alan Moore, Neil Gaiman, Woody Allen, Moebius, Fellini, Alberto Breccia e molti molti altri.

10. Le Elvetiche

elvetiche

Accompagnato da un sempre più vecchio Steiner Corto Maltese si dirige in Svizzera dove vivrà un avventura in cui realtà e sogno si fondono e si confondono e lo portano alla ricerca della leggendaria rosa alchemica in un guazzabuglio di situazioni una più strana e fantastica dell’altra.

Qui Pratt gioca di metafore, enigmi e rimandi, citazioni a conoscenze oscure ed esoteriche.

Uno degli ultimi lavori di Hugo Pratt che vanta del tratto più stilizzato del Maestro di Malamocco.

Compra: Le elvetiche

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui