Prometeo n. 2 Invasione: Recensione Fantastica 7 Mondadori Comics

Pubblicato il 12 Settembre 2014 alle 10:30

Continua Prometeo, l’avvincente e apocalittica saga fantascientifica di Cristophe Bec disegnata dagli italiani Alessandro Bocci e Stefano Raffaele! Incidenti, catastrofi, paradossi temporali, intrighi e complotti: sono gli ingredienti di questo splendido volume della collana Fantastica di Mondadori Comics!

Fantastica vol. 7 – Prometeo vol. 2

Prometeo - invasione

Autori: Christophe Bec (testi), Christophe Bec, Alessandro Bocci, Stefano Raffaele (disegni)
Casa Editrice: Mondadori Comics
Genere: Fantascienza
Provenienza: Francia
Prezzo: € 14,99, pp. 98, col.
Data di pubblicazione: settembre 2014

Come nel caso di Historica, la collana Fantastica di Mondadori Comics, dedicata a fumetti fantasy, fantascientifici e horror, ha finora pubblicato materiale eccellente di provenienza francofona e una delle opere rivelatesi sin dal principio avvincente è stata Prometeo. È una saga complessa e appassionante del bravissimo Cristophe Bec, autore di una story-line che farà impazzire i fan della fantascienza e di serial televisivi del calibro di X-Files, Lost o il recente The Leftovers.

Descrivere la trama di Prometeo è arduo, essendo ricca di riferimenti culturali e di suggestioni che spaziano dalla mitologia all’esoterismo, dall’archeologia alla fisica quantistica, dalle teorie delle cospirazioni alla geopolitica e così via. Bec però si muove con facilità sconcertante, costruendo un plot di ampio respiro che coinvolge una miriade di personaggi disparati, con sottotrame e numerose ambientazioni, sia geografiche che temporali. Per facilitarmi le cose potrei scrivere che Prometeo merita la lettura e basta ma ovviamente non posso e quindi cercherò di fare del mio meglio.

La situazione descritta da Bec è devastante: per motivi misteriosi, ogni giorno, precisamente alle 13.13, si verificano sulla terra avvenimenti incredibili. In questo secondo volume, per esempio, tutte le persone con un peacemaker muoiono perché il congegno di colpo smette di funzionare. E questo è solo uno degli incidenti che si verificano. E la popolazione mondiale è sconvolta. I governanti non sanno come agire e nemmeno gli scienziati hanno le idee chiare. Tuttavia, sono due le ipotesi più accreditate. In base alla prima, sostenuta da coloro che hanno una visione spirituale dell’esistenza, le tragedie sono l’annuncio di un’Apocalisse imminente. La seconda interpretazione è incentrata sull’idea di un attacco alieno.

Il tredici, comunque, ha una valenza sinistra e gli studiosi di cabala e gli esperti di numerologia affermano che è la cifra la chiave del mistero. In questo volume, inoltre, una studiosa comunica al Presidente degli Stati Uniti un’altra teoria, ancora più devastante: gli incidenti si verificheranno per tredici giorni. E al tredicesimo giorno gli alieni faranno la loro apparizione. Ma è davvero così? O la realtà è persino più agghiacciante? Cosa c’entra, infatti, l’affondamento del Titanic avvenuto tanti anni fa? E qual è stato il ruolo di Einstein in una serie di ricerche effettuate per conto del governo americano? E i servizi segreti nascondono informazioni importanti? E come mai i fantomatici Men in Black, tanto cari agli ufologi, iniziano a rapire e ad eliminare persone ritenute pericolose? E i mondi paralleli vagheggiati dai fisici esistono realmente? E per quale ragione tanti esseri umani sono stati sottoposti in passato a orribili esperimenti? E perché Bec, in alcuni riusciti intermezzi narrativi, ci narra le vicende del mitico Prometeo e ci sconvolge con l’apparizione di una Providence del futuro distrutta da un cataclisma? E cosa c’entrano l’Area 51 di Roswell e gli intrighi collegati al Progetto Blue Book voluto dalla NASA per indagare sul fenomeno degli UFO?

Queste e altre domande se le pongono giornaliste della Fox finite, loro malgrado, al centro di un complotto; politici e militari dalla coscienza non proprio pulita; visionari; sensitivi; uomini disperati che cercano di risolvere l’enigma, sperando, in tal modo, di trovare una cura per la moglie che sta morendo di SLA. Prometeo è un congegno narrativo perfetto, un sorprendente mix di sci-fi, fantasy e spy-story. Ha un incedere lento, alla Stanislaw Lem, ed è contrassegnato da un’atmosfera di tensione e paranoia che non concede tregua al lettore.

Bec scrive testi a volte verbosi ma efficaci e molti dialoghi hanno una profondità encomiabile. Se Prometeo fosse fedelmente adattato al cinema o alla televisione sbancherebbe. Ma l’opera è valida anche per ciò che concerne i disegni. Bec ha uno stile naturalistico e accurato, ricco di dettagli e valorizzato da raffinatezza ed eleganza formali indiscutibili. E lo stesso vale per Alessandro Bocci e Stefano Raffaele che mantengono alto il livello. Insomma, anche questa seconda uscita di Prometeo è da tenere d’occhio e trascurarla sarebbe un grave errore.

Voto: 9

Articoli Correlati

Shanks il Rosso è uno dei personaggi più misteriosi e interessanti di One Piece che Eiichiro Oda abbia mai disegnato e...

14/08/2022 •

12:00

One Piece da qualche settimana è tornato ai normali ritmi di serializzazione dopo che Oda si è fermato per un mese per...

14/08/2022 •

10:00

Wizards of the Coast ha intrapreso una nuova collaborazione con Boom Studios per realizzare una nuova serie a fumetti di Magic,...

13/08/2022 •

19:00