Il mondo così com’è – Recensione Rizzoli Lizard

Pubblicato il 7 Giugno 2014 alle 10:30

La bizzarra storia di Alfio Betiz, visionario, raccantata da un improbabile narratore a una platea universitaria.

Il mondo così com’è

Il mondo così com'èAutori: Tiziano Scarpa (testi) e Massimo Giacon (disegni).
Casa Editrice: Rizzoli Lizard
Provenienza: Italia
Genere: Biografia immaginaria
Prezzo: 16,00 Euro
Data di pubblicazione: 24 aprile 2104


Prendiamo un caso clinico davvero insolito. Prendiamone un altro, senza ulteriori specificazioni, per non anticipare troppo. Prendiamo anche una platea universitaria e in particolare due alunni che hanno voglia di tutto fuorché di star concentrati. Aggiungiamoci lo stile grafico inconfondibile di Massimo Giacon e la perizia narrativa del Premio Strega Tiziano Scarpa. Ecco, “Il mondo così com’è”.

Presentato in un elegante cofanetto e racchiuso da un’accattivante copertina, il volume Rizzoli Lizard racconta la storia del visionario Alfio Betiz, che vede parole uscire dalle cose. Insomma, un fumetto con al centro un uomo che vede il mondo a fumetti. E che percorre la strana malattia di questi, che gli consente di veder parlare gli uccelli, gli alberi, gli orologi, il sole, le nuvole, le palestre, gli hotel e via dicendo.

Una malattia ricostruita tavola dopo tavola con uno stile grafico fresco, moderno, pop, che tiene i lettori con gli occhi incollati alle pagine. Tavole costruite con maestria e colorate a puntino. La malattia, inoltre, è ricostruita da una voce parlante che tedia i due giovani studenti coprotagonisti della vicenda, sebbene su un altro piano. E proprio questa sovrapposizione di piani, l’effetto insieme straniante e divertente che provoca, le sorprese che produce, i procedimenti metafumettistici a cui strizza l’occhio, sono un altro punto di forza di questa piccola grande storia, che nella parte finale è arricchita da una ventina di pagine di extra tutte da godere.

Grafica e scrittura, va bene; ma attenzione: non che manchino interessanti spunti di riflessione. Il rimpianto per ciò a cui si sta per dire addio ma a cui prima non si dava importanza, il perdersi nei dettagli, la scienza che sfrutta i casi clinici che le si presentano, le sfumature che non devono mai essere perse di vista. Del resto, lo stesso titolo del graphic novel, “Il mondo così com’è”, è un invito a riflettere.

Qual è il mondo così come’è? E che significa, poi, questa frase? Siamo davvero capaci di cogliere l’essenza del mondo? Tra oggettività e soggettività, riflessione e confusione, colori, bianchi e neri, balloon e scarabocchi, forse non troveremo alcuna risposta certa, ma, di certo, troveremo un’opera capace di affascinarci. Sì, è bello questo fumetto. Così com’è!

Voto: 8

 

Articoli Correlati

Corto Maltese è un personaggio storico, oltre che letterario, e ogni riferimento alle sue storie apre un varco incredibile nel...

30/11/2022 •

12:00

Chainsaw Man ha registrato un successo incredibile dopo il debutto del primo adattamento animato prodotto da Studio MAPPA. Le...

30/11/2022 •

11:00

The First Slam Dunk sta avvicinando i fan alla sua uscita nelle sale nipponiche, e dopo un breve trailer incentrato sul...

30/11/2022 •

10:00