Ritornano le terre alternative dell’Universo DC! Che cosa accade su Terra 2? Scopritelo in questa avvincente serie post-reboot scritta dal mitico autore di Starman, James Robinson, e illustrata dal magico Nicola Scott! Scoprirete un’impensabile versione dei più noti eroi DC!

Terra 2 n. 1

Autori: James Robinson (testi), Nicola Scott (disegni)

Casa Editrice: RW-Lion

Genere: Supereroi

Provenienza: USA

Prezzo: € 13,95, 16,8 x 25,6, pp. 144, col.

Data di pubblicazione: febbraio 2013


I DC fan sanno che le terre parallele hanno avuto un ruolo importante nella storia della casa editrice di Superman, Batman e Wonder Woman. Alcuni adorano tale concetto, altri lo detestano; tuttavia, anche se nel 1985 la storica Crisis On Infinite Earths eliminò le terre alternative, quest’ultime sono in seguito tornate con buona pace dei detrattori. Personalmente sono sempre stato combattuto al riguardo: l’idea in sé non mi ha mai entusiasmato e il proliferare dei vari mondi paralleli contribuì a rendere cervellotico e complicato il DCU, a tutto vantaggio di quello più coeso della concorrente Marvel. Ma non si può non considerare che splendide opere come Final Crisis, non sarebbero nate senza l’esistenza delle terre parallele.

E nell’attuale clima del reboot la DC ha pensato di varare un mensile regolare imperniato sulle vicende di Terra 2, popolata da eroi DC che differiscono da quelli delle versioni più note. In tutta onestà non mi aspettavo molto, malgrado fossi incuriosito dalla presenza di James Robinson, mitico autore di Starman. Coloro che hanno letto le sue storie sanno che è in grado di realizzare gioielli (è il caso della serie sopraccitata) così come fumetti non proprio memorabili. Ma in questa occasione devo ammettere che Earth 2 mi ha positivamente colpito e la considero una vera sorpresa.

Su Terra 2 esistono, come ho scritto, i supereroi e non manca la celeberrima triade composta da Superman, Batman e Wonder Woman. O così parrebbe perché Robinson sconvolge sin dal principio il lettore con una situazione a dir poco agghiacciante. Terra 2 è stata invasa dalle terribili orde di Apokolips e Supes, Bats e Wonder Woman muoiono eroicamente nel corso della lotta contro le orde di Darkseid. Il pianeta è pressoché devastato in molte aree (a quanto si intuisce l’Italia è quasi completamente distrutta!) ed esiste un corpo di polizia globale che cerca, con l’ausilio di altri supereroi, di combattere le varie minacce superumane esistenti.

Il Dio Mercurio, per ragioni criptiche, si rende responsabile della nascita di Flash, alias Jay Garrick. Ma su Terra 2 Jay non è l’uomo affabile e sensibile che tutti amano ma un giovane insicuro che è stato mollato dalla sua ragazza e che nel mondo dei meta-umani è un pesce fuor d’acqua. E suo malgrado incontrerà Lanterna Verde, alias Alan Scott, disperato per la morte tragica del compagno (ebbene sì, l’Alan Scott di Terra 2 è dichiaratamente gay); Hawgirl, che ha problemi con la forza di polizia globale; e Atom che in questo contesto non è un giustiziere microscopico ed ha un carattere poco accomodante. Costoro dovranno vedersela con Solomon Grundy, per giunta connesso allo spirito della Putrefazione, e va da sé che le cose non saranno affatto facili.

Robinson delinea abilmente una trama appassionante, drammatica e ricca di pathos, giocando con molti character made in DC (ci sono apparizioni di Mr. Terrific, di Supergirl e di Helena Bertinelli che qui è figlia di Batman e veste i panni di Robin) e la story-line imbastita nell’arco di questi primi sei numeri ha collegamenti con altri mensili del reboot come Mr. Terrific, appunto, e World’s Finest. Fa parte quindi di un arazzo narrativo non privo di potenzialità. Ed in effetti Earth 2 ha parecchie potenzialità e gli sviluppi potranno essere imprevedibili. Intendiamoci, non è un comic-book rivoluzionario ma Robinson fa un buon lavoro e, almeno per adesso, non descrive la nascita di un team poiché i character collaborano spinti dalle circostanze ma non c’è cameratismo tra loro e non hanno spirito di squadra.

La sceneggiatura e i testi sono validi e lo stesso vale per i disegni di Nicola Scott, dinamici, fluidi, valorizzati da uno story-telling incisivo che rende giustizia alle situazioni immaginate da Robinson. I personaggi sono caratterizzati abilmente: Alan Scott è carismatico, Flash esprime giovanile insicurezza e, naturalmente, velocità; Hawkgirl e Atom sono intimidenti; e non vanno trascurate le rappresentazioni di città distrutte, degne di un film catastrofico, di ambienti high-tech che sembrano usciti da ‘Matrix’ o degli ambienti labirintici e claustrofobici del regno della Putrefazione. Insomma, ribadisco che Earth 2, almeno per me, è stata una bella sorpresa e concederò una seconda chance alla serie. Da provare.


Voto: 7

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui