Top & Flop Comics – Novembre 2012 – AvX, Before Watchmen

Pubblicato il 10 Dicembre 2012 alle 13:00

Come già accennato il mese scorso, la nostra rubrica questo mese e nei prossimi ospiterà sempre e comunque qualcosa del crossover AvX di casa Marvel e sempre qualcosa del progetto Before Watchmen.

TOP
AvX n°1 – Panini Comics
Fenice sta tornado sulla Terra, e sulla Terra in suo nome è scoppiato il conflitto.
X-Men e Vendicatori hanno iniziato a darsele di santa ragione. Chi ha ragione? Chi torto? Lo vedremo.
Il pezzo forte dell’albo è sicuramente il dialogo serrato tra Capitan America e Ciclope. Al di là del disegnatore (Romita Jr. l’ho apprezzato molto di più su altri lavori), direi che l’inizio del crossover sembra interessante.

Voto: 6.5-

TOP
GLI INCREDIBILI X-MEN n°269– Panini Comics
Se qualcuno venisse a casa vostra e pretendesse di portare via un membro della vostra famiglia, senza alcun permesso o senza addurre motivazioni, voi come lo chiamereste?”
Ciclope, Lettera all’umanità.

Gillen sempre più bravo.

Voto: 7

TOP
THOR n°164 – Panini Comics
Bendis quando si impegna riesce a scrivere buone storie.
Nella storia dei New Avengers ho trovato piacevole il risolto sentimentale tra Luke Cage e Jessica Jones. Dialoghi semplici, diretti, che fanno comprendere il dolore di una madre in mezzo alla vita caotica dei Vendicatori.
Il Thor di Fraction è sempre più indigeribile e il solito Gillen può fare ben poco per dare una sistemata al caos che troviamo oggi su nuova Asgardia.

Voto: 6.5-

FLOP
IRON MAN n°56– Panini Comics
Numero molto sotto tono per l’Iron Man di Fraction e Larroca che, attraverso un discutibile espediente narrativo, salvano la vita a War Machine. Fraction ha terminato le cartucce.
Il simbolo di AvX è giustificato dalla storia di Avengers: Accademy. Storia cosi cosi ma credo importante nell’economia della trama principale, perché uno dei protagonisti è il temibile Sebastian Shaw.
Chi come me ha letto le storie degli X-Men di Claremont conosce il ruolo di questo personaggio nei confronti della Fenice.

Voto: 5-

FLOP
AVENGERS n°8 – Panini Comics
Anche in questo caso il simbolo AvX che troviamo in copertina è parzialmente giustificato.
La storia principale tocca molto marginalmente il crossover e si concentra sulla figura di Cap. A mio giudizio Steve Rogers è costretto a recitare un ruolo non suo. Come si spiega infatti la sua presa di posizione contro il governo all’epoca di Civil War? Nei prossimi mesi torniamo su questo scottante argomento.
Il resto dell’albo è trascurabile ad eccezione delle matite del nostro Alessandro Vitti alle matite di Cap & Occhio di Falco. A mio giudizio sempre più bravo.

Voto: 5.5-

FLOP
MINUTEMEN n°1 – RW-Lion
Lo spunto iniziale di questa miniserie è il libro di Hollis MasonSotto la maschera” dove vengono narrati i segreti della prima squadra di maschere. Darwin Cooke è bravo nel ricreare le giuste atmosfere retrò ma purtroppo, per ora, non c’è nulla di nuovo.
Aspettiamo i prossimi numeri per esprimere un giudizio più completo.

Voto: 5.5-

TOP
SILK SPECTRE n°1 – RW-Lion
Come era facile aspettarsi questa mini è incentrata sul rapporto madre-figlia e sulla figura di una maschera ormai in declino e del suo triste retaggio.
Ancora Cooke ai testi ma con Amanda Conner ai disegni, si confermano una bella coppia affiatata e questo albo è stato una piacevole sorpresa.
Il problema è che il rapporto tra le due generazioni è stato già toccato da Alan Moore in maniera più che eccellete.
Il confronto per ora è decisamente impari.

Voto: 6.5-

TOP
IL COMICO n°1 – RW-Lion
Secondo chi scrive, Azzarello ha il compito più difficile di tutto Before Watchmen. Deve concepire storie credibili sul Comico e Rorschach, due personaggi che Moore è riuscito a plasmare in maniera perfetta senza il bisogno di aggiungere nulla di più.
In questo primo numero troviamo solo un assaggio senza infamia e senza lode ma con l’aggravante che J.G. Jones alle matite non incanta.
Staremo a vedere.

Voto: 6-

TOP
NITE OWL n°1 – RW-Lion
Anche in questo caso direi che siamo al primo numero di rodaggio dove ritroviamo diversi passaggi tratti dalla serie scritta da Alan Moore.
Per ora mi limito a segnalare che questa mini è stata uno degli ultimi lavori del grande, immenso Joe Kubert.
Questa storia andrebbe letta solo per questo motivo.

Voto: 6-

TOP
THE WALKING DEAD n°1 – Saldapress
Non avevo mai letto questa serie fino ad ora.
Visto questo primo numero in formato Bonellide direi che ci sono le premesse per continuare a seguire questa serie anche nei prossimi mesi. Non amo i disegni di Tony Moore, ma si iniziano ad intravvedere le prime caratterizzazioni dei personaggi e le loro preoccupazioni.
Non vedo l’ora di leggere del Governatore.

Voto: 7-

FLOP
I DEVASTATORI n°2 – Panini Comics
Ci sono tre cose bellissime da scrivere su questo albo.
1. La cover presenta Occhio di falco con l’arco in estensione ma si è dimenticato di metterci la freccia.
2. Panini, sulla costoletta laterale ha scritto “Devastatori” quando nel primo numero aveva stampato “Annihilators”.
3. Nella traduzione hanno scritto che Gladiatore è uno STRONZIANO invece che Strontiano.

Voto: 5

 

Oggi sono stato un pochino abbondante. Non prendeteci l’abitudine…

 

Un brindisi agli amici assenti.

Articoli Correlati

Cold War, il crossover tra le due serie Captain America: Sentinel of Liberty e Captain America: Symbol of Truth, dedicate...

17/01/2023 •

16:00

Trigun Stampede ha finalmente fatto il suo esordio su Crunchyroll e fin da subito possiamo dire che le prime impressioni sono...

17/01/2023 •

15:00

Nella tarda serata di ieri è emersa sui social la notizia della morte del disegnatore Jason Pearson, e purtroppo nelle prime ore...

17/01/2023 •

13:15