Dopo Fate/stay night Star Comics porta in Italia una nuova serie tratta da una visual novel di Type-Moon: l’orrorifico Lunar Legend Tsukihime.

Lunar Legend Tsukihime Vol. 1 di 10

Autore: Type-Moon (soggetto originale), Sasakishonen (manga)

Titolo originale: Shingetsutan Tsukihime

Provenienza: Giappone, 2003

Target: shonen

Genere: mistero, soprannaturale, azione

Editore: Star Comics

Prezzo: € 5.90, 13×18, B, 240 pp, b/n e col, Sovracoperta

Data di pubblicazione: 6 Settembre 2012


Originariamente serializzato tra il 2003 e il 2010 su Monthly Comics Dengeki Daioh di ASCII Media Works, Lunar Legend Tsukihime è la trasposizione a fumetti della popolare visual novel Tsukihime di Typer-Moon, compagnia nota ai lettori italiani per il manga di Fate/stay night pubblicato sempre da Star Comics.

A seguito di un incidente automobilistico per colpa del quale un frammento di vetro gli ha trapassato il petto quando era ancora un bambino, Shiki Tono riesce a vedere degli “scarabocchi”, delle linee o delle cuciture nella realtà che lo circonda, dalle pareti, agli oggetti alle persone. Per di più se il ragazzo “ricalca” quelle linee anche con un semplice coltello da frutta l’oggetto cui appartengono finisce in pezzi.
Sconvolto dalla consapevolezza di essere l’unico a vedere quelle linee, soltanto l’incontro con una ragazza misteriosa lo salva dall’orlo della follia donandogli un paio di occhiali che riportano la vista del bambino alla normalità fin tanto che li ha indosso.
Trascorsi dieci anni, un altro incontro rischia di farlo ripiombare nel baratro: per strada, di ritorno da scuola, quando si imbatte in una donna bionda dagli occhi rossi è colto da un raptus febbrile e, toltisi gli occhiali, la fa a pezzi seguendo le linee sul suo corpo.
Il giorno dopo, tuttavia, quella stessa donna gli si para davanti viva ringraziandolo per il gesto del giorno precedente…

Inizia sospeso tra realtà e incubo l’adattamento di Sasakishonen, riuscendo molto bene nell’intento di trascinare il lettore all’interno dell’instabilità del protagonista soprattutto grazie a una narrazione in prima persona che accresce la tensione.
L’atmosfera, a tratti claustrofobica, che nasce dall’inquietudine emotiva di Shiki è probabilmente l‘aspetto più azzeccato e che più colpisce di questo buon volume introduttivo; gli interrogativi posti, che intrecciano la storia personale del ragazzo con i casi di omicidi “vampirici” che turbano l’ordine cittadino, e la presenza di un buon numero di misteriosi comprimari da sviluppare invogliano senza troppe riserve a proseguire la lettura dei prossimi volumi.
La seconda parte dell’albo percorre invece i più canonici binari del manga d’azione per ragazzi, con scontri a base di creature sovrannaturali che, pur con qualche ingenuità, divertiranno gli appassionati del genere grazie a una messa in scena ben curata che non risparmia violenza e sangue.

Il lato grafico è di livello discreto: lo stile è piuttosto azzeccato e supporta convincentemente l’atmosfera inquietante della narrazione grazie anche a inquadrature d’effetto; si nota qualche imprecisione nel character design e alcuni cali nel livello di dettaglio degli sfondi, ma nel complesso Sasakishonen realizza un lavoro più che soddisfacente.

L’edizione Star Comics è quella standard da fumetteria, con sovraccoperta e tavola a colori in apertura di volume; la qualità di confezionamento, carta e stampa (che presenta residui di inchiostro non ben assorbito, e neri che macchiano le dita a fine lettura) non si discosta da quella di un albo economico per edicole, offrendo meno di quello che la concorrenza propone nello stesso canale distributivo al medesimo prezzo di € 5,90.


VOTO: 7-

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui