Lo Studio Pierrot vuole dare una scossa alla strategia di produzione dopo il successo di Bleach

Bleach, un grande successo

Pubblicato il 19 Febbraio 2024 alle 09:00

Non è un segreto che l’industria degli anime possa essere un campo brutale. Da decenni, le persone coinvolte negli anime sono state brutalmente oneste riguardo agli ostacoli dell’industria, dai bassi salari agli straordinari estenuanti. Il tipo di stress prodotto negli anime è selvaggio, ma alcuni studi stanno cercando di combattere il problema sistemico. Studio Pierrot è uno di quei marchi e, in una nuova intervista, l’editore capo dell’azienda sviscera i cambiamenti che stanno sollecitando per combattere il burnout.

La conversazione è stata pubblicata in Giappone mentre Kiero Itsumi si sedeva per un’intervista presso Studio Pierrot. Non molto tempo fa, l’intera conversazione è stata pubblicata e è stato lì che Itsumi ha detto che è necessario un cambiamento affinché gli anime rimangano sostenibili. Ecco perché Studio Pierrot sta ora esaminando serie più stagionali rispetto ai maratoni annuali.

“Prima di tutto, c’è una tendenza a espandersi globalmente, quindi dobbiamo creare opere di qualità superiore rispetto mai prima e che possano competere a livello globale. Questo comporta vari costi. In passato, nell’industria degli anime, i creatori potevano avere l’impressione che l’ambiente di lavoro fosse così chiamato a basso profitto e alto volume di vendite.

Ci si aspettava che lavorassero ignorando la Legge sulle Norme del Lavoro. Tuttavia, ai giorni nostri, la gestione del lavoro deve essere fatta anche correttamente”, ha condiviso Itsumi.

“Sono sicuro che sarebbe possibile creare episodi spettacolari dove il costo… dell’immagine aumenta, ma penso che sarebbe meglio restituire ai creatori e ai dipendenti anziché incorrere in costi superflui. Questo è il modo di pensare.”

Lo Studio Pierrot vuole cavalcare il successo di Bleach

Come si può vedere, Itsumi è ben consapevole che i profitti e i budget sugli anime possano essere mal allocati. Ma ora che gli anime si stanno espandendo globalmente, tutti gli occhi sono puntati su come vengono realizzati gli spettacoli. I fan internazionali non sono desiderosi di guardare spettacoli che sembrano affrettati o incompleti, e la pianificazione stagionale dà più tempo agli spettacoli per respirare.

Itsumi fa riferimento a Bleach: Thousand-Year Blood War come prova sufficiente. Lo show non viene rilasciato annualmente come molti altri progetti sotto Studio Pierrot, e questo è stato incredibilmente di successo. Ora, Studio Pierrot sta cercando di ulteriormente ottimizzare il suo processo di lavoro. Dall’aumento del pagamento degli straordinari allo spostamento degli orari, l’azienda è disposta a cambiare radicalmente il suo nucleo per soddisfare meglio gli animatori. Quindi forse quando Black Clover tornerà in onda, sarà fatto stagionalmente.

Fonte Comic Book

Articoli Correlati

Sulle pagine della serie Venom di Al Ewing e Torunn Grønbekk Black Widow ha iniziato ad ospitare un nuovo simbionte, e questo è...

08/04/2024 •

16:00

Tra le uscite J-POP Manga del 10 aprile 2024 troviamo Il mio matrimonio felice ArtBook, l’atteso volume dedicato alla serie...

08/04/2024 •

15:00

Tra le uscite manga Star Comics del 9 aprile 2024 troviamo i nuovi volumi delle più fresche proposte della casa editrice come...

08/04/2024 •

14:00