Josée la Tigre e i Pesci: recensione dell’anime al cinema con Anime Factory

Il film sarà al cinema il 27-28-29 settembre con Koch Media.

Pubblicato il 25 Settembre 2021 alle 12:45

Titolo originale: Josée, the Tiger and the Fish

Diretto da: Kotaro Tamura

Scritto da: Sayaka Kuwamura dall’omonimo romanzo di: Seiko Tanabe

Cast: Taishi Nakagawa, Kaya Kiyohara, Yume Miyamoto, Kazuyuki Okitsu, Lynn, Chiemi Matsutera, Shintarō Moriyama (Mitorizu), Lily (Mitorizu)

Uscita: 27-28-29 settembre 2021, #soloalcinema

Distribuzione: Koch Media Italia – Anime Factory

Federico Vascotto
Federico Vascotto
2021-09-25T12:45:37+02:00
Federico Vascotto

Titolo originale: Josée, the Tiger and the Fish Diretto da: Kotaro Tamura Scritto da: Sayaka Kuwamura dall’omonimo romanzo di: Seiko Tanabe Cast: Taishi Nakagawa, Kaya Kiyohara, Yume Miyamoto, Kazuyuki Okitsu, Lynn, Chiemi Matsutera, Shintarō Moriyama (Mitorizu), Lily (Mitorizu) Uscita: 27-28-29 settembre 2021, #soloalcinema Distribuzione: Koch Media Italia – Anime Factory

Finalmente ci siamo! Manca poco all’arrivo al cinema come evento speciale di Josée la Tigre e i Pesci, l’anime di Kotaro Tamura tratto dall’omonimo romanzo di Seiko Tanabe adattato da Sayaka Kuwamura che già era diventato un film live action nel 2003 e ora ha la sua versione tutta animata il 27-28-29 settembre (qui tutte le sale al momento disponibili, per prenotare sin da ora i biglietti) in sala con Anime Factory l’etichetta di Koch Media dedicata all’animazione nipponica. Ora vi raccontiamo cosa aspettarvi senza spoiler!

L’animazione è proprio l’elemento che permette alla storia di trovare un più ampio respiro e catturare totalmente lo spettatore nel mondo di Josée e Tsuneo, i due protagonisti agli antipodi. Josée è una ragazza che si muove fin da piccola su una sedia a rotelle e ha come unica famiglia rimasta la nonna, che preferisce farla restare in casa il più possibile per la discriminazione e i pericoli cui andrebbe incontro per strada.

LEGGI ANCHE:

Dal romanzo, al live action, all’anime: i mille volti di Josée, la Tigre e i Pesci

Un giorno, durante una delle loro rare passeggiate serali, Josée perde il controllo della carrozzina scendendo per un pendio pericoloso, e viene salvata da Tsuneo, uno studente universitario.

La nonna per ricompensarlo oltre ad invitarlo a cena gli propone un lavoretto part-time per occuparsi dei bisogni di Josée. Lui accetta perplesso, perché sta già lavorando al negozio di immersioni e contemporaneamente si sta laureando in biologia marina.

Il suo sogno è andare in Messico per studiare un pesce leggendario che non potrebbe trovare altrove. Lei dapprima riluttante coinvolgerà il ragazzo sempre più nella propria vita, imparando a lasciarsi andare e soprattutto a sperare in un futuro che non pensava di poter avere.

Josèe vive nel proprio mondo fatto di passione per l’arte, e la sua stanza ne è la rappresentanza diretta, lui è estremamente pragmatico e impegnato, lei ha la lingua affilata e questo provocherà non pochi scontri tra i due.

Josée la Tigre e i Pesci: un anime adulto che va oltre la disabilità

Josée la Tigre e i Pesci

In Josée la Tigre e i Pesci è proprio da questo scontro di caratteri che emergerà il complesso rapporto di reciproco bisogno e scoperta dei due giovani. Che in fondo sono negli anni universitari e non delle superiori, come spesso capita negli anime, e questo dà alla pellicola un tono adulto (o se preferite young adult) decisamente interessante, come già avevamo potuto ammirare in Ride Your Wave.

Con quest’ultimo ha in comune anche l’importanza dell’acqua, che scopriamo essere non solo una passione di Tsuneo ma anche di Josée. Che in realtà si chiama Kumiko e prende dalla sua scrittrice ed eroina letteraria preferita il proprio soprannome. Il rapporto fra Josée e Tsuneo si fa sempre più intimo col passare della pellicola e, nonostante i soliti eccessi recitativi tipici dell’animazione nipponica, è appagante assistere all’evoluzione della relazione fra i due e anche di quella con i loro amici (o meglio, quelli di Tsuneo) e i colpi di scena che li attendono lungo il cammino.

Grande importanza viene data al paesaggio da parte del regista e non poteva che essere altrimenti data la sua precedente esperienza in Wolf Children, e sembra rispecchiare ciò che provano i personaggi lungo il corso della storia, dall’oceano burrascoso con minacce dietro l’angolo ma anche un enorme fascino, al viale di fiori di ciliegio simbolo di pace e stabilità raggiunti.

Il tema della disabilità viene trattato con grande rispetto e delicatezza, cercando di mostrare il doppio punto di vista di chi ne soffre e di chi se ne deve occupare, Josée non viene dipinta come una vittima ma anzi come caparbia e determinata, lasciando infine un monito di speranza e realismo.

Il tema poteva essere maggiormente approfondito ma nell’economia narrativa della pellicola possiamo ritenerci soddisfatti. Anche la storia fra i due viene trattata in modo equilibrato, come già era successo in A Silent Voice e Voglio mangiare il tuo pancreas che avevano trattato altrettanti temi forti come il suicidio e il bullismo giovanile, e la malattia.

Nota a margine: guardate il film anche dopo i titoli di coda!

Ricordiamo che il romanzo da cui è tratto il film sarà pubblicato per l’occasione in Italia da J-Pop Manga, che proporrà anche il manga completo di Nao Emoto, dal tratto sognante e dettagliato, due volumi in un box da collezione.

In Breve

Giudizio Globale

8.5

Sommario

Un anime che sorprende sotto vari punti di vista, non solo per come tratta il tema della disabilità. Soprattutto per come affronta la complicata relazione fra due persone agli antipodi che in realtà che hanno molto in comune. Pregi sono il tono adulto della storia e l'animazione dell'acqua come simbolo di libertà per i personaggi.

8.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

NieR: Automata è un videogioco action RPG multipiattaforma sviluppato dalla giapponese PlatinumGames e pubblicato da Square...

28/09/2022 •

18:00

Realme GT NEO 3T Dragon Ball Z Edition è in offerta speciale! Dragon Ball è il franchise più famoso al mondo che dopo quasi...

28/09/2022 •

17:40

Yu-Gi-Oh! è sicuramente tra i media franchise giapponesi più popolari in tutto il mondo, in particolar modo per il gioco di...

28/09/2022 •

17:00