Arago vol. 1 – Recensione

Pubblicato il 19 Settembre 2012 alle 14:00

Takahiro Arai, già autore di Darren Shan, torna in Italia grazie a J-POP con una nuova serie per ragazzi che mescola dramma, azione e mystery soprannaturale.

Arago vol. 1

Autore: Takahiro Arai

Titolo originale: AR∀GO – London Shikei Tokushu Hanzai Sousakan

Provenienza: Giappone, 2009

Target: shonen

Genere: azione, soprannaturale

Editore: J-POP

Prezzo: € 1,50 (valido per la prima tiratura), 11×17, B, 192 pp

Data di pubblicazione: 21 Settembre 2012


Londra, 13 anni fa. Due bambini, i fratelli gemelli Ewan e Arago sono testimoni dell’omicidio dei propri genitori per mano di un serial killer, una creatura delle tenebre chiamata Patchman, “il Rattoppatore”.
Tredici anni dopo il novello Jack lo Squartatore è ancora a piede libero; ben presto si troverà di fronte i due fratelli, le cui strade, divise anni prima, sono destinate a ricongiungersi: l’uno, Ewan, cerca giustizia come brillante detective di Scotland Yard, l’altro, Arago, cerca vendetta al di fuori della legge.

Da questo intrigante incipit Takahiro Arai, già noto in Italia per il suo precedente Darren Shan (Star Comics), sviluppa un manga d’azione e mistero per ragazzi che, nonostante non si distacchi poi molto dai canoni del genere — sia per situazioni che per caratteristiche dei personaggi, si rivela piuttosto godibile grazie a una narrazione studiata con attenzione e a diversi colpi di scena tutt’altro che scontati.
Le pagine scorrono con rapidità grazie alle numerose sequenze d’azione di buon impatto scenografico; Arai non si risparmia nemmeno nelle scene cruente, meno riusciti invece i passaggi più drammatici e tragici, a dire il vero un po’ manieristici ma comunque non stucchevoli o pesanti.
Un tocco di originalità è data dall’ambientazione londinese e dal pescare nel bestiario meno sfruttato (in campo nipponico) della mitologia soprannaturale anglosassone, ricco di creature inquietanti ritratte con efficacia e in grado di aggiungere quell’importante atmosfera al lato mystery delle vicende.

Graficamente ci troviamo di fronte a uno stile moderno e ben riconoscibile, rielaborato con freschezza e dinamismo, di facile presa sul lettore; buona e particolareggiata la ricostruzione degli sfondi della città di Londra, azzeccati l’uso del tratteggio e dei forti contrasti bianco/nero che esaltano i momenti orrorifici, supportati da un inventivo e tenebroso monster design.

J-POP distribuirà il primo numero di Arago a partire dal 21 Settembre all’estremamente competitivo prezzo di lancio di € 1,50; avendo un’anteprima per la stampa non possiamo esprimerci sulla qualità del confezionamento, mentre dal punto di vista della cura editoriale ci troviamo di fronte ai consolidati standard dell’editore, con dialoghi scorrevoli e adattamenti grafici accurati.

Impressione globalmente positiva, quindi, per l’esordio di Arago, consigliato agli estimatori dei racconti action-horror alla Supernatural e a chi cerca un fumetto per ragazzi diretto, godibile e di lunghezza contenuta (9 volumi totali).


VOTO: 6.5

Articoli Correlati

Le uscite manga Star Comics del 1 Dicembre 2021 includono il volume 30 di My Hero Academia anche in Limited Edition, One Piece...

29/11/2021 •

09:23

L’ultimo arco narrativo del manga Bleach di Tite Kubo, la Saga della Guerra Sanguinosa dei Mille Anni, godrà di un...

29/11/2021 •

09:00

Oricon ha pubblicato le classifiche di fine anno dei manga più venduti in Giappone, sia per serie sia per singoli volumi. Le...

29/11/2021 •

08:33