Undiscovered Country 2 – Unità | Recensione

Pubblicato il 26 Aprile 2021 alle 12:00

In Undiscovered Country 2 – Unità, i gruppo di “visitatori” penetra nella seconda zona dei nuovi Stati Uniti: la tecnologica Unità!

Autori: Scott Snyder, Charles Soule (testi) Giuseppe Camuncoli, Leonardo Marcello Grassi (disegni) Matt Wilson (colori)

Casa Editrice: saldaPress

Genere: fantascienza (?)

Provenienza: USA

Prezzo: € 19.90, 17.8×26.7, C., col., 176 pp.

Data di pubblicazione: 22 aprile 2021

Domenico Bottalico
Domenico Bottalico
2021-04-26T12:00:55+00:00
Domenico Bottalico

In Undiscovered Country 2 – Unità, i gruppo di “visitatori” penetra nella seconda zona dei nuovi Stati Uniti: la tecnologica Unità! Autori: Scott Snyder, Charles Soule (testi) Giuseppe Camuncoli, Leonardo Marcello Grassi (disegni) Matt Wilson (colori) Casa Editrice: saldaPress Genere: fantascienza (?) Provenienza: USA Prezzo: € 19.90, 17.8×26.7, C., col., 176 pp. Data di pubblicazione: 22 aprile 2021

A poco meno di sei mesi dal suo esordio italiano, saldaPress propone Undiscovered Country 2 – Unità ovvero il secondo volume contenente il secondo arco narrativo della serie best-seller pubblicata negli USA da Image e firmata da Scott Snyder (Batman, Dark Nights: Death Metal) e Charles Soule (Daredevil, Star Wars) disegnata da Giuseppe Camuncoli (Spider-man, Darth Vader) qui coadiuvato, in veste di finisher, da Leonardo Marcello Grassi.

Vediamo come procede l’avventura di Chang Enlou, Janet Worthington, Valentina Sandoval, Charlotte Graves e suo fratello Daniel e Ace Kenyatta all’interno dei misteriosi ex-Stati Uniti d’America alla ricerca della cura per l’epidemia di Sky.

Undiscovered Country, dove eravamo rimasti?

Il 20 luglio del 2029 gli Stati Uniti decidono di chiudere i propri confini a seguito di una grave crisi economica. Nel primo volume, trovate la nostra recensione QUI, eravamo stati catapultati 30 anni dopo questa clamorosa decisione: il mondo è piegato da una pandemia di Sky, una misteriosa malattia che per il momento non ha alcun tipo di cura.

Improvvisamente però arriva proprio dagli ex-Stati Uniti un messaggio di speranza: il dottor Samuel Elgin riapre i canali diplomatici e invia un messaggio in cui fra le altre cose sostiene che oltre il muro invisibile che separa gli Stati Uniti dal resto del mondo c’è una cura per lo Sky!

Le due potenze mondiali – l’Alleanza Euro-Africana e la Zona di Prosperità Pan-Asiatica – mettono insieme una squadra composta da due rappresentati diplomatici Chang Enlou e Janet Worthington, dalla giornalista Valentina Sandoval, dalla epidemiologa Charlotte Graves e da suo fratello Daniel (che aveva già provato una volta a penetrare negli ex-USA), dall’esperto di storia americana Ace Kenyatta e dal colonnello Pavel Bukowski.

La spedizione penetra quindi negli ex-USA ritrovandosi di fronte uno scenario post-apocalittico: cosa è successo ai territori americani? chi è davvero Sam Elgin? perché l’unica mappa attuale del continente raffigura una spirale discendente e cosa c’è al centro?

Mentre i nostri cercano di ottenere la cura e portare a compimento la missione scopriamo che i loro nominativi non sono stati scelti a caso e che più di uno di loro soprattutto Daniel Graves e Ace Kenyatta nascondono dei segreti.

Undiscovered Country 2 – Unità, una nazione…

Dopo essere sfuggiti all’Uomo del Destino e alla sua post-apocalittica zona che aveva bruscamente accolto il gruppo, i nostri protagonisti sono “al sicuro” su un treno che li sta portando nella prossima zona della misteriosa spirale dopo che Valentina aveva iniettato l’unica cura allo Sky a Charlotte e il dottor Elgin era purtroppo rimasto ucciso.

L’arrivo a Unità, questo il nome della seconda zona, è straniante perché dalla lotta per la sopravvivenza e dallo scenario post-apocalittico, i nostri si ritrovano in una algida utopia dominata da una tecnologia inimmaginabile sviluppata sotto la guida della dottoressa Naira Jain.

Contemporaneamente riviviamo i primi dissidi fra le 13 nazioni/zone in cui gli Stati Uniti si erano riorganizzate dopo la loro chiusura dal mondo esterno. Mentre i due diplomatici Chang Enlou e Janet Worthington sembrano essere entusiasti dell’utopia realizzata dalla dottoressa Jain, Valentina e Ace iniziano ad esplorare Unità scoprendo che quello che sembra un rifugio sicuro è in realtà un luogo più pericoloso e terrificante.

I nostri sono quindi chiamati ad una decisione difficile ma saranno in grado di prenderla liberamente? Tutto questo mentre Charlotte scopre una terribile verità su sé stessa, su suo fratello e soprattutto su sui genitori.

La fuga sarà, come già avvenuto, rocambolesca ma non c’è tempo di riprendere fiato perché un’altra zona li attende.

Undiscovered Country 2 – Unità, nel nome del progresso

Che cos’è il progresso? cos’è la libertà? siamo disposti a rinunciare alla seconda in nome del primo?

Al centro di Undiscovered Country 2 – Unità c’è questa riflessione estremamente moderna che si disvela in tutta la sua drammaticità proprio nei capitoli centrali del volume in cui l’idea stessa di progresso (rappresentata praticamente da tutte le invenzioni che hanno contrassegnato la storia degli Stati Uniti e di riflesso quella del resto del mondo) assumono connotati sinistri non di strumenti che hanno unito ma che hanno invece legittimato più o meno coscientemente un isolamento che trova nella unione la sua forza ma nella individualità il suo fattore predominante.

Una riflessione lucida e mortale perché applicabile anche alle armi ovvero le invenzioni che hanno permesso agli Stati Uniti una egemonia prima interna e poi esterna.

Undiscovered Country 2 – Unità è un volume denso, forse ancora più denso del precedente perché Snyder e Soule non hanno alcuna fretta di arrivare ad una risoluzione delle trame che coinvolgono i vari personaggi ma al contrario vogliono soffermarsi a riflettere sullo stato del loro paese attraverso immagini tanto potenti quanto estremamente derivative.

In questo senso siamo ancora agli inizi di questo incredibile viaggio e la dimostrazione è la struttura del volume che ricalca quella del primo. Lì c’era stata l’introduzione del mondo esterno e dei protagonisti, qui degli Stati Uniti post-chiusura e delle zone.

Undiscovered Country 2 – Unità, suggestioni moebiusiane

Graficamente, rispetto al primo volume, è più evidente la mano di Grassi come finisher che hanno uno stile più spigoloso e meno muscolare in cui le chine giocano un ruolo fondamentale. Forse anche per questo il colorista Matt Wilson fatica un po’ più del dovuto nel trovare la quadra.

Soprattutto i protagonisti spesso, dal punto di vista più delle sfumature utilizzate e delle luci, risultano eccessivamente fuori fuoco rispetto all’ambiente circostante. In questo senso è probabile che la predominanza di colori freddi e luci algide che dominano il volume abbiano sbilanciato la composizione e le palette.

Giganteggia come sempre Giuseppe Camuncoli in fase sia di layout che di design. Il disegnatore ormai padroneggia perfettamente lo stile wide screen organizzando le pagine in senso orizzontale per uno storytelling innovativo e corale nel momento in cui deve coinvolgere più voci ed ovviamente spettacolare quando la tensione è tutta sbilanciata all’azione.

Non mancano i richiami alla iconografia americana (il presidente che ha le evidenti sembianze di Clint Eastwood e lo skyline di Unità che riprende elementi da tutte le città “tecnologiche” dell’odierna America come Seattle) ma è evidente che il design generale sia influenzato moltissimo da una certa fantascienza lisergica di stampo europeo con autori come Moebius e Caza.

Gli ambienti si fanno labirintici, asettici, le figure uniscono elementi spiccatamente tecnologici (cavi e visori) ad elementi biologici (le sembianze insettoidi della stessa dottoressa Naira Jain) per un climax con una battaglia che ricorda a tratti quelle dei kaiju di derivazioni nipponica ma anche certe suggestioni di Jaron Lanier.

Il volume saldaPress

Anche per Undiscovered Country 2 – Unità viene scelto da saldaPress l’elegante volume cartonato dall’ottima resa grafica e dall’impeccabile cura carto-tecnica.

Molto buoni sia la traduzione che l’adattamento ma il valore aggiunto di questo volume è, come già segnalato per il primo volume, l’alto numero di extra. Fra questi troviamo, oltre all’immancabile galleria di copertine variant, anche la time line degli avvenimenti che hanno portato alla riorganizzazione interna degli Stati Uniti e una corposissima sezione di sketch e bozzetti preparatori che, vista la densità e peculiarità grafica del volume, ci offrono uno sguardo unico e preziosissimo alla lavorazione di questo arco narrativo.

Acquista Undiscovered Country 2 – Unità cliccando QUI

In Breve

Storia

7.0

Disegni

7.0

Cura Editoriale

8.5

Sommario

Undiscovered Country 2 - Unità è un volume denso, forse ancora più denso del precedente perché Snyder e Soule non hanno alcuna fretta di arrivare ad una risoluzione delle trame che coinvolgono i vari personaggi ma al contrario vogliono soffermarsi a riflettere sullo stato del loro paese attraverso immagini tanto potenti quanto estremamente derivative.

7.5

Punteggio Totale

Articoli Correlati

Abbiamo incontrato Zerocalcare alla Festa del Cinema di Roma 2021 in occasione della presentazione della sua prima serie animata...

19/10/2021 •

17:23

Demon Slayer – La Saga del Treno Mugen è la versione televisiva del film Il Treno Mugen che ha debuttato anche in Italia...

19/10/2021 •

17:11

La serie anime di Mob Psycho 100 godrà di una terza stagione che proseguirà la trasposizione del manga originale di ONE (One...

19/10/2021 •

14:55