One Piece 961 continua a mostrarci il passato del Paese di Wano, ed è prevedibile che questo flashback possa avere una discreta durata, e non solo è indispensabile ai fini della comprensione del complesso intreccio di vite imbastito dal Maestro Eiichiro Oda, ma è anche appassionante per chi ama questa moderna Odissea, anche per via delle sempre improbabilissime scene di combattimento e di una narrazione avvincente.

One Piece 961 – mitologia di Kozuki Oden

One Piece 961

Il narratore onniscente esterno dell’anime ci informa, per quanto riguarda gli eventi narrati in One Piece 961, che la rappresentazione visiva e animata di quelle vicende è tratta in gran parte dal diario personale di Oden. Come sappiamo, questo sempre meno misterioso personaggio aveva preso il mare nientemeno che con il Re dei Pirati, Gol D. Roger, e la breve parentesi della vita da pirata lo ispirò e tenere un diario delle sue avventure anche se era a terra, proprio come fanno i capitani delle navi.

La medesima voce narrante, tuttavia, in un paio di occasioni lascia intendere che ciò che stiamo guardando potrebbe non essere assolutamente reale, dando così l’impressione che non stiamo guardando una cronaca asettica dei fatti, ma verosimilmente una loro versione fortemente romanzata.

Le vicende, i personaggi, le battaglie, tutto è mostrato non come è accaduto realmente, ma filtrato attraverso la lente del punto di vista tutto personale di Oden. Ma questo espediente narrativo ha una duplice funzione: da un lato, ci fa capire qualcosa di più sul carattere di Kozuki Oden, uno scapestrato senza regole capace di grandi imprese che amava la vita e che non si vergognava delle sue azioni o del suo carattere forte; d’altro canto, assistere a scene talmente epiche che la loro veridicità viene messa in dubbio crea un alone mitologico intorno a Oden, che appare quasi come un Semi-Dio.

La narrazione delle imprese di Oden rispecchia infatti diversi topoi letterari classici della mitologia greca, in particolare quelli che descrivono i Semi-Dei: pensate a Eracle (Ercole per i Romani), alla sua forza sovrumana e alle sue imprese, che sarebbero state per lui impossibili da compiere se non fosse stato figlio di Zeus.

One Piece 961 – le origini dei Nove Foderi Rossi

One Piece 961 non si limita però a mostrarci ancora una volta quanto fosse forte, potente, affascinante e fuori di testa Oden! Il ragazzo (vi ricordo che all’epoca dei fatti Kozuki Oden avevo solo 18 anni!) aveva affascinato un paio di giovani fuorilegge, un insolitamente biondo Kin’emon e un irriconoscibile e giovanissimo Denjiro.

Dopo di loro, altri briganti hanno deciso di seguire questo ragazzo così forte e carismatico: era la nascita dei Nove Foderi Rossi.

Inoltre, in One Piece 961 vedrete anche altre due facce familiari: il compianto Yasuie, che nel presente si faceva chiamare Tonoyasu, e il suo assassino, Orochi: scoprite chi era l’attuale Shogun di Wano agli inizi!

Anticipazioni

Oden diventa Daimyo di una zona abitata da feroci fuorilegge, ma presto avverrà qualcosa che potrebbe cambiare per sempre il destino di Oden, il quale incontrerà una ciurma pirata, nel prossimo episodio di One Piece, dal titolo Cambiare il destino. L’approdo dei Pirati di Barbabianca. Kaizoku ou ni ore wa naru!

Vi ricordo infine che da qualche tempo a questa parte tutti gli episodi della serie di animazione completa di One Piece è disponibile per la visione GRATUITA su Crunchyroll anche qui da noi in Italia, e potrete godervi ogni singolo episodio senza avere nemmeno la necessità di iscrivervi al celebre servizio di streaming.

Tuttavia, è comunque necessaria una precisazione: per quanto riguarda le ultime due puntate di One Piece trasmesse ogni domenica in simulcast con il Giappone, queste saranno sempre disponibili per la visione su Crunchyroll unicamente se si dispone di un abbonamento al servizio.

Acquistate la bellissima figure di Zorojuro con il costume a tema del Paese di Wano QUI!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui