Batman: Tre Joker fa il suo debutto in Italia. Il Joker è un personaggio che ha accompagnato la vita di Batman praticamente dall’inizio, avendo debuttato sul numero 1 della testata Batman nel 1940 (ovvero alcuni mesi dopo il debutto di Batman su Detective Comics). E le storie che lo hanno visto protagonista hanno spesso rappresentato una tappa fondamentale della storia del personaggio se non del fumetto in generale, come Arkham Asylum di Grant Morrison e The Killing Joke di Alan Moore.

Proprio The Killing Joke si pone come antecedente per Batman: Tre Joker, per i testi di Geoff Johns e i disegni di Jason Fabok.

Batman: Tre Joker, la storia

Batman, dopo una notte di scontri, torna ferito alla Batcaverna, dove Alfred lo cura. Qui giunge la notizia che Joker, come confermato da un testimone, ha sterminato definitivamente la famiglia Moxon. Contemporaneamente però Barbara Gordon viene a conoscenza dell’omicidio, trasmesso in diretta, del celebre comico e attore Kelani Apaka. Alla Ace Chemical, infine, vengono trovati tre uomini vestiti da Cappuccio Rosso, di cui uno ancora vivo. Come può il Joker essere stato l’autore di questi tre efferati atti contemporaneamente? Esistono forse Tre Joker? A Batman, Batgirl e Red Hood il compito di investigare.

Batman: The Joker, tra novità e omaggio

Dopo Justice League: Darkseid War del 2016 Geoff Johns e Jason Fabok tornano a lavorare insieme, su una storia di Batman per l’etichetta Black Label di DC. Ed in effetti la storia non rispetta la continuity ufficiale del personaggio come attualmente stabilita da Detective Comics e Batman. Ma del resto la continuity non sembra più una preoccupazione fondamentale in casa DC negli ultimi tempi.

Johns in questo primo numero propone un tre contro tre, Batman, Batgirl e Jason contro le tre versioni di Joker. E l’attenzione maggiore in questo primo numero è dedicata a Barbara Gordon e Jason Todd / Red Hood, due facce diverse della stessa medaglia.

Entrambi infatti hanno un conto in sospeso con Joker: Barbara Gordon fu ridotta in carrozzella dal Principe del crimine in The killing Joke, mentre Jason trovò la morte a causa del malefico Clown in Una morte in famiglia di Jim Starlin e Jim Aparo.

Ma la loro reazione qui è diametralmente opposta perchè Barbara sembra essere riuscita a superare il trauma (o almeno riesce a tenerlo sotto controllo), mentre Jason è ancora quella testa calda che abbiamo conosciuto durante i suoi anni come secondo Robin (Johns sembra aver voluto ignorare ai fini della storia l’evoluzione del personaggio accompagnata da Scott Lobdell).

In mezzo Batman, che questa volta sembra giocare in squadra con i suoi discepoli ormai autonomi.

Venendo ai Joker, Johns scinde il personaggio nelle sue tre declinazioni principali (che rappresentano tre versioni storiche del personaggio), il Criminale, il Comico ed il Clown, riprendendo un concetto già lanciato in Darkseid War anni fa. E la cosa funziona bene perchè i dialoghi tra loro sono una delle migliori cose del fumetto.

Ma per parlare dei Joker è soprattutto necessario parlare dei disegni di Fabok, che riesce a costruire ogni singola pagina come storia originale, ma anche come omaggio alle storie precedenti: per esempio si veda la prima apparizione del Joker come Criminale, che richiama la stessa posa che il personaggio aveva in quel lontano numero del 1940.

batman: tre Joker

Ma tutta l’arte di Fabok è una costruzione precisa e dettagliata, vignetta dopo vignetta, che usa le prime pagine per riportarci nel modo di Batman, con una veloce narrazione che parte dalla morte dei coniugi Wayne e si espande con la galleria dei migliori villain dell’eroe di Gotham.

Batman: tre joker

E anche quando i Joker sono insieme riconoscerete immediatamente chi è chi e cosa rappresenta, come da che storia originale  è tratto.

Nel mentre troverete un sacco di riferimenti alla storia di Batman: dalla citazione della famiglia Moxon, la famiglia criminale di Lew Moxon, il boss che ingaggiò Joe Chill per uccidere i coniugi Wayne, ai pesci jokerizzati dal criminale.

Questo Batman: Tre Joker si conferma una scommessa vinta, che è valsa la pena aspettare più di quanto pensassimo. Una storia intrigante e che potrebbe svelarci molto del più amato arcinemico di Batman si accompagna a dei disegni di grande impatto.

Comprate Batman: Tre Joker N° 1 – DC Black Label – Panini Comics

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui