Se via piacciono le storie di fantasmi, J-POP vi porta Hanako Kun (o Jibaku Shonen Hanako-kun se preferite) di AidaIro.

Hanako Kun: la storia dell’Accademia Kamome

Come tutte le scuole, l’Accademia Kamome ha anch’essa i suoi sette misteri protagonisti dei pettegolezzi e dei mormorii degli studenti… e uno di questi ha per teatro il bagno delle ragazze al secondo piano del vecchio edificio scolastico. Lì vivrebbe Hanako, uno spirito apparentemente in grado di realizzare i desideri di chi lo evoca. Nene Yashiro, matricola amante dell’occulto e alle prese con una cotta disperata, decide di credere alle superstizioni e affidarsi al sovrannaturale. Scoprirà che, una volta entrati nel bizzarro mondo degli spiriti, uscirne è difficile!

Ormai sono passati i tempi in cui i manga potevano essere catalogati in un genere ben preciso, anche grazie all’opera di autori come Rumiko Takahashi. I manga, infatti, hanno nel corso del tempo riunito tematiche diverse che hanno permesso di varcare i generi e creare delle opere apprezzabili da parte di un vasto numero di lettori.

Hanako Kun, storia d’amore e di fantasmi

Hanako Kun si inserisce in questo filone, riunendo in un unico fumetto il genere horror e, almeno in questo primo volume, il tema dei sentimenti.

Nene Yashiro, infatti, si imbatte in Hanako per riuscire a conquistare il ragazzo della sua vita. Ma, come in ogni horror che si rispetti, il fantasma del bagno delle ragazze (riusciremo a scoprire perchè?) chiede un prezzo per aiutarla a portare a termine il suo scopo.

Ed è su questo rapporto tra i due strani personaggi che si sviluppa tutta la trama, che, nonostante le tematiche a base di fantasmi, mantiene per tutte le pagine un tono molto leggero e piacevole, che vi farà passare velocemente quella mezz’ora di lettura.

Per fortuna, infatti, AidaIro si rende conto già nei primi capitoli che basare un manga solo su quel desiderio d’amore è abbastanza rischioso, così decide di creare un legame molto più stretto tra i due protagonisti tramite un escamotage che ci consente di scoprire un poco di più del mondo di Hanako, introducendo quelle creature che condividono il suo mondo spirituale.

Questo sicuramente rende la trama molto più ricca e complessa e consente a AidaIro di spaziare tra una trama generale che possa travalicare i singoli numeri e varie trame brevi che invece occupano le pagine di un singolo capitolo. Con evidente guadagno per il lettore, che si trova così a scoprire personaggi più completi e meno individualizzati da una singola caratteristica.

Dal punto di vista tecnico, il tratto e le tavole sono molto elaborate, con dettagli ricchi di rifiniture. Tuttavia alcune rare volte le vignette, con alcuni dialoghi eccessivi, coprono la tavola. Il che è un peccato perché il lavoro svolto da AidaIro è encomiabile e molto attraente.

Hanako Kun, l’edizione italiana

Il volume presentato per l’edizione italiana da J-POP è la classica confezione dell’editore milanese. Nessun extra per questo primo volume.

Hanako Kun 1

Comprate il primo volume del manga J-POP di AidaIro Hanako kun, i sette misteri dell’Accademia Kamome

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui