L’episodio della scorsa settimana di DC’s Legends of Tomorrowla nostra recensione QUI – era stato decisamente di passaggio, una gradevole strizzata d’occhio alle atmosfere britanniche del Doctor Who che però non avevano praticamente fatto progredire molto la trama principale se non portando all’attenzione delle Leggende, ora coadiuvate anche da Astra, che è impossibile maneggiare il Telaio delle Parche senza conseguenze mortali.

Ben consci che a dare loro la caccia ci sono Lachesis e Atropos, le altre due Parche sorelle di Charlie, l’episodio di questa settimana intitolato Freaks and Greeks vede le Leggende impegnate a trovare il modo di utilizzare il Telaio senza conseguenze.

John Constantine individua alcuni artefatti utili allo scopo fra cui il Calice di Dioniso che Nate riconosce come uno degli oggetti appartenenti ad una fratellanza dei tempi del college. Usando Lita, la figlia di Mick, come cavallo di Troia, le Leggende si infiltrano alla Hudson University scoprendo che la suddetta fratellanza è guidata da uno studente molto particolare… il dio Dioniso!

Quando Nate cade sotto il suo influsso toccherà a Charlie, Sara, Ava e Astra creare una sorellanza capace di vincere il Calice di Dioniso durante l’annuale Chug Challenge.

Ma il Calice sarà davvero utile allo scopo e soprattutto chi e come decideranno di utilizzarlo le Leggende? e in tutto questo l’alleanza con Astra riuscirà a resistere ai metodi tutt’altro che ortodossi delle Leggende?

Con Freaks and Greeks, DC’s Legends of Tomorrow pesca a piene mani dalla tradizione della commedia americana a sfondo collegiale – tradizione capace di grandi classici Animal House una su tutte ma anche tantissime pellicole che veleggiavano rasentando l’idiozia – per un episodio tanto goliardico quanto solido.

Si possono rimproverare tantissime cose a DC’s Legends of Tomorrow tranne che, una volta stabilita la rotta, narrativamente parlando, showrunner e sceneggiatori non la perseguano strenuamente anche magari con qualche passaggio poco puntuale come sta succedendo nelle ultime settimane con episodi decisamente di passaggio, gradevoli ma poco pregnanti.

Se Freaks and Greeks serve a sfogare il desiderio di leggerezza e comicità della serie è sicuramente un episodio riuscito anzi ben venga uno a stagione di questo tipo.

Nello specifico in questo undicesimo episodio si insiste troppo sulla componente goliardica che fa da sponda ai cambiamenti delle dinamiche all’interno delle Leggende, soprattutto Astra, ma che da sole non bastano a giustificare un episodio che non offre nulla in termini di progressione della trama principale se non gli sfuggenti minuti finali con protagonista proprio Astra stessa.

Troppo poco soprattutto a soli tre episodi dalla fine che a questo punto è lecito aspettarsi essere dal punto di vista del ritmo abbastanza sostenuti e pregni di contenuti per finalizzare una stagione finora decisamente appagante e chiudere la stagione televisiva dell’Arrowverse mai come quest’anno travagliata e ricca di incertezze sul futuro.

A tal proposito è evidente, dopo il secondo episodio di fila in cui compare seppur con un ruolo marginale, come Lita, la figlia di Mick, avrà un qualche tipo di ruolo nella risoluzione finale anche perché in caso contrario sarebbe un filone narrativo secondario davvero interlocutorio.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui