Le ultime due puntate di Nanatsu no Taizai sono state davvero epiche, la climax perfetta per queste fasi finali dell’arco narrativo in corso.

INTO THE SUN

Ora che la Guerra Santa è di nuovo alle porte, gli alleati iniziano ad aggregarsi per stabilire un piano di azione comune. Sarà proprio in questa circostanza che verremo a conoscenza della probabile origine del misterioso potere di Escanor, il Peccato di Superbia con il Simbolo del Leone.

Questa informazione di per sé aprirà già a nuovi scenari tutti da scoprire, ma il vero protagonista di questi ultimi due episodi non è Escanor, bensì il giovane Arthur, il cui rapporto così stretto di intimo e sincero affetto che lega a lui Merlin non è ben visto da Escanor, il quale, come certamente ricorderete, è innamorato della splendida maga da molti anni, ma non ha mai avuto il coraggio di dichiararsi alla donna da lui così intensamente amata.

CHILD OF LIGHT

Arthur è molto importante per Merlin, ma perché Quando le verrà chiesto, l’affascinante maga di corte del Regno di Camelot rivelerà che il ragazzo è destinato a grandi cose, diversamente non sarebbe stato scelto dalla Spada Excalibur.

Questa sarà l’occasione per scoprire ulteriori dettagli che riguardano questa volta la leggenda di Excalibur, permettendoci così di venire a conoscenza dell’origine del suo potere e del motivo per cui sia conficcata in una roccia dalla quale può essere estratta soltanto dal giovane Arthur.

Il re deve necessariamente ritornare in possesso della spada, la quale, però, è custodita all’interno del castello di Camelot, ora presidiato da Meliodas, i suoi fratelli e i loro precettori demoniaci.

Il rischio è elevatissimo, ma Arthur non può sottrarsi ai suoi doveri. Tuttavia, grande sarà il suo sgomento quando vedrà quello che considerava un suo carissimo amico ora schierarsi al fianco dei Demoni.

Arthur, il figlio della speranza, sta per affrontare un rischio enorme, ed è completamente da solo. Se soltanto Merlin fosse lì con lui…

PREPARE FOR WAR

Durante il corso dell’ultimo episodio avrete non soltanto modo di assistere a un risvolto narrativo del tutto inaspettato di cui non vi dirò nulla, se non che l’ho apprezzato moltissimo, ma avrete anche la possibilità di scoprire il lato più introverso, intimista e intimo di Merlin, la quale ricorderà con affetto quanto fosse prezioso per lei il sostegno costante della sua “sorellona” Elizabeth.

Intanto, sia Meliodas che Stigma sono alla ricerca, per motivi diametralmente opposti, dei Comandamenti restanti.

Durante un breve scambio di battute fra Meliodas e Zeldris, si farà nuovamente accenno alla ragione per la quale il fratello minore stia aiutando l’odiato fratello maggiore traditore nel suo tentativo di divenire ciò che egli da sempre desidera: divenire il prossimo Re dei Demoni. Il tutto, però, resterà ancora una volta avvolto nel mistero.

Sia Stigma che i Demoni stanno radunando le proprie forze e pianificando ognuno il proprio piano di azione per contrastarsi a vicenda.

Cosa spinge Zeldris ad aiutare Meliodas a divenire il prossimo Re dei Demoni? Perché per Meliodas è necessario assurgere a tale ruolo? Quale segreto nasconde il potere di Escanor? Quante vite verranno spezzate durante questa nuova Guerra Santa? Verrà infine spezzata la maledizione che da secoli attanaglia le anime di Meliodas e di Elizabeth, ora che la morte della Dea si avvicina sempre più?

Avremo le risposte a tutte queste domande nelle puntate conclusive di Kamigami no Gekirin, ma sappiate che anche Gowther ha in mente qualcosa: come sappiamo, il Gowther originale pose fine alla prima Guerra Santa. Ma in che modo?

Sembra che la bambola Gowther lo sappia, ed è per questo che chiede a Merlin di implementare nel suo corpo… qualcosa: di cosa si tratta? E in che modo vuole far cessare questa ennesima Guerra Santa?

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui