L’episodio della scorsa settimana di Riverdale – la nostra recensione QUI – aveva portato in maniera tesa al climax improvviso di questa Quarta Stagione sovrapponendo la linea temporale presente con le sinistre sequenze in prolessi che ci avevano preannunciato nel corso dei passati episodi la morte di Jughead.

In una incredibile concatenazione di eventi Brett e Donna erano riusciti a manipolare Betty la quale, attivata dalla parola segreta ottenuta da Evelyn Neverever, ha scatenato la sua furia omicida sul malcapitato Jughead.

Veronica e Archie avevano infatti trovato il corpo esanime dell’amico e Betty con un grosso masso insanguinato in mano.

Da qui riparte l’episodio di questa settimana intitolato enfaticamente How to Get Away with Murder.

Convinti dell’innocenza di Betty, i tre decidono di coprirsi a vicenda ma il loro patto inizia ben presto a vacillare anche a causa della pressione di fattori esterni come lo stato di salute di Hiram Lodge e alcune confessioni della madre di Archie.

Betty è intenzionata a provare la sua innocenza e scovare i veri assassini tanto da diventarne quasi ossessionata e, pur aiutata dal fratellastro Charles, ben presto il cerchio si inizia a stringere intorno a lei e ai suoi amici. Jughead manca da troppo tempo e ora anche la polizia, nella persona di FP Jones, indagano.

Ben presto la faccenda si trasforma in una guerra di nervi fra i tre e Brett e Donna che sembrano essere sempre un passo avanti. Mentre Betty opta per una mossa estrema, Archie e Veronica sembrano essere in procinto di cedere.

Dopo aver raggiunto il climax, Riverdale ritorna su territori narrativamente parlando già battuti confezionando un episodio solido ma un po’ piatto.

How to Get Away with Murder mette al centro dell’attenzione dello spettatore Betty ovviamente, con una discreta prova attoriale di Lili Reinhart che da sola tiene il filo di un episodio che registicamente è un po’ erratico faticando nel trovare ritmo e continuità.

La formula mystery/thriller rende la tensione dell’episodio palpabile ma troppo spesso è interrotta da filoni narrativi secondari che potevano tranquillamente essere messi momentaneamente da parte.

L’episodio ha i passaggi sicuramente migliori quando a Betty si contrappone il dubbio sempre più concreto di Veronica e Archie creando, a fine episodio, una situazione esplosiva a tre – Betty, Donna e Brett e Archie e Veronica appunto – che potrebbe far maturare dinamiche interessanti per la fase finale di questa Quarta Stagione.

Se con fatica nello scorso episodio showrunner e sceneggiatori avevano cercato di rendere finalmente concreti una serie di suggestioni e filoni narrativi lasciati aperti per tutto il corso dell’anno, con How to Get Away with Murder si evidenzia anche la difficoltà di renderli non tanto organici quanto credibili se non con soluzioni spesso farraginose – vedasi l’ipnosi – che fanno perdere di immediatezza la serie.

A questo punto sembra evidente che i prossimi episodi, due per l’esattezza, verranno utilizzati per imbastire questo nuovo scenario che sarà poi teatro del finale di stagione con l’ultimo filotto di episodi che prenderà il via a partire da inizio aprile.

Rimane assodato che Riverdale fatica ancora troppo.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST