Come abbiamo già potuto vedere nella puntata precedente di Wrath of the Gods, di cui potete trovare qui la mia recensione, l’Arcangelo Ludociel ha infine scelto di scendere nuovamente sulla Terra, in vista dell’imminente, nuova Guerra Sacra contro il clan dei Demoni.

TOGETHER WE STAND, DIVIDED WE FALL

Questa volta, però, Ludociel ha scelto di impossessarsi del corpo di un essere umano per poter svolgere al meglio il proprio lavoro: si tratta di Margaret Liones, la quale naturalmente non è stata da lui scelta in maniera casuale per questo compito.

L’Arcangelo ha infatti notato di avere una certa affinità con la ragazza, ed è per questo che l’ha scelta come contenitore per la propria essenza. Ma, in definitiva, qual è il vero scopo di Ludociel?

Naturalmente, come del resto suggerisce anche il titolo stesso della puntata, il suo obiettivo è riportare in vita Stigma, l’alleanza contro il clan dei Demoni composta da chi appartiene a tutti gli altri.

Tuttavia, anche altre creature divine stanno prendendo possesso dei corpi di altrettanti esseri umani: la battaglia finale contro i Demoni è ormai alle porte.

La puntata precedente si era conclusa con Ludociel che, percependo una enorme energia demoniaca, era riuscito a scagliarle contro un potentissimo attacco di luce: si tratta di Zeldris, per cui sarebbe stato anche lecito aspettarsi in questo episodio di vederli scontrarsi fra loro. Tuttavia, così non è stato.

Siamo ormai giunti alla puntata numero 19 di Kamigami no Gekirin, e la stagione completa sarà composta, come sempre, dai classici 24 episodi, per cui è evidente che siamo agli sgoccioli, ma questo non significa che non ci si possa prendere un breve attimo di pausa dall’azione per dedicarsi alla narrazione in sé, prima di giungere alla climax della serie stessa, che evidentemente sarà incentrata proprio sul combattimento fra Demoni e Stigma.

WE’RW NOT GOD

Un piccolo dettaglio che però mi ha colpita di questo episodio di Nanatsu no Taizai è un particolare cambio di battute di cui si rende protagonista principale proprio l’Arcangelo Ludociel.

Gli esseri umani gli dicono che egli non sia minimamente in grado di capire come si sentano proprio in virtù della sua natura divina, ma proprio in quel momento una lacrima scende lungo il suo viso…

Poco dopo, l’Arcangelo spiega quindi che questa credenza così diffusa fra gli umani è tuttavia del tutto errata, perché anche le creature celesti, che però, attenzione, non sono degli Dei, provano quegli stessi sentimenti che caratterizzano le persone.

In tutto questo, poi, non vanno dimenticate le più recenti rivelazioni che riguardano Merlin inclusa la sua reale forma fisica: sempre nella puntata precedente, abbiamo infatti avuto modo di scoprire che la bambina, nonostante la sua giovanissima età, ha ricevuto la benedizione sia da parte dei Demoni che da parte delle Dee, che cercavano in questo modo di ingraziarsela per via dei suoi smisurati poteri magici.

Quale sarà il suo ruolo nello scontro finale che sta per abbattersi ancora una volta sulla Britannia? E come si concluderà infine questa nuova guerra? Per scoprirlo, non ci resta che attendere di vedere, durante le prossime settimane, come si evolveranno i fatti in quello che, a tutti gli effetti, sarà il punto focale di tutta questa attuale stagione di The Seven Deadly Sins.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui