Ci siamo appena lasciati alle spalle il mastodontico crossover Crisi sulle Terre Infinite – la nostra recensione QUI – e la prima serie del rinnovato Arrowverse a riprendere la sua corsa è Supergirl, protagonista ovviamente dell’evento.

Prima del suddetto crossover avevamo lasciato la serie con un episodio che aveva sancito la sconfitta momentanea di Lena, e del suo piano per controllare gli abitanti della Terra attraverso le Onde Q, e con lo scontro, il primo a viso aperto, fra Supergirl e Leviathan nella persona del suo leader Rama Khan – la recensione dell’episodio QUI.

Con questo decimo episodio, intitolato The Bottle Episode, la serie non perde tempo tuffandosi subito nelle conseguenze del crossover. Il Multiverso è collassato, tutti gli eroi dell’Arrowverse ora popolano un’unica Terra ma chi possiede ancora i ricordi della realtà passata?

A quanto pare Supergirl, Alex ma solo grazie all’intervento di J’onn J’onnz, Lena e ovviamente Lex. Mentre si mettono faticosamente insieme i pezzi di questa nuova realtà frammentaria in cui proprio il triangolo fra Lex, Lena e Supergirl sta trovando un nuovo equilibrio, Leviathan deve ancora fare la sua mossa sotto la sua nuova leader Gamemnae.

Il tutto deve però momentaneamente passare in secondo piano perché Brainiac viene raggiunto da alcune sue versioni alternative compresa una versione femminile. Da dove arrivano questi doppelganger e cosa hanno a che fare con il collasso del Multiverso?

Mentre Leviathan cerca di reclutare, nuovamente, Andrea, Lex cerca di stringere una alleanza con la recalcitrante sorella. Brainiac affronta uno dei suoi doppioni reo di aver imbottigliato, e quindi risparmiato, un intera Terra dal collasso del Multiverso ma per fermarlo dovrà rivelare alcuni segreti sul suo passato.

La conclusione è per fortuna in favore degli eroi ma proprio la Brainiac-5 donna rivela a Brainiac Prime di tenere d’occhio Lex e la sua ossessione per Leviathan anche a costo di dover rinunciare a tutto anche a Nia per salvare la Terra.

Con The Bottle Episode gli showrunner sembrano cogliere la palla al balzo dando finalmente ordine alle confuse tessere del puzzle che finora avevano costituito questa Stagione 5.

Ecco che quindi le conseguenze del crossover Crisi sulle Terra Infinite vengono sfruttate per “cancellare” quello che aveva funzionato poco nei primi nove episodi o quantomeno per correggere il tutto dando una sterzata narrativa importante. Non si tratta infatti solo di creare un nuovo background per la serie ma di rendere organici personaggi e situazioni che erano risultati volatili finora.

Viene quindi recuperato Leviathan come minaccia principale e che ritorna ad agire nell’ombra fungendo anche da perno per le interazioni dei vari personaggi da Andrea a Lena passando ovviamente per Lex.

Supergirl ha un ruolo quasi marginale nell’episodio il cui vero protagonista è a sorpresa Brainiac il quale, partendo da un trama poco originale, risulta anche lui legittimato da una nuova prospettiva narrativa che sfrutta uno dei classici topoi della sua controparte fumettistica restituendoli, in maniera clamorosamente organica, anche il suo look originale ed iconico.

A sorpresa Supergirl riparte con un episodio solidissimo, non perfetto, ma che lascia trasparire come la seconda parte di stagione possa essere decisamente più accattivante della prima.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST