La versione clone di Nathan Never, Nemo, è protagonista di un’avventura che lo porterà a fare un viaggio temporale, confrontandosi con il Nathan Never originale. La lotta contro i tecnodroidi, i viaggi nel tempo, la presenza del doppelganger, tutti questi elementi sono alla base di Un Nuovo Futuro.

La Sergio Bonelli Editore ripropone in formato cartonato questo pezzo di storia passata di Nathan Never, che rappresenta un punto di svolta nel complesso universo del personaggio e delle serie a lui collegate.

L’incontro tra Nathan Never è Nemo sarà il punto focale di una storia che ha il suo elemento principale nella lotta ai tecnodroidi, e nel loop temporale che i due personaggi protagonisti dovranno risolvere.

Mentre Odissea nel Futuro riusciva ad essere complesso nella sua struttura narrativa, e fatto di tanti flashback e flash forward, la complessità di Un Nuovo Futuro sta nei concetti alla base della storia. Il finale epico sembra citare e rifarsi alla migliore fantascienza, quella più esistenzialista e che ha dato spessore al genere.

In uno scenario che sembra rievoca Solaris ed i dipinti di Salvador Dalì la soluzione finale della storia arriverà, non grazie ad una battaglia o ad un momento action rilevante, ma con un dialogo, una profonda riflessione sul senso del tempo e delle azioni. Ed è in questo momento che verrà sprigionato tutto il potenziale narrativo di Nathan Never.

La guerra coi tecnodroidi ricorda moltissimo Terminator, e la storia di fondo che è alla base dello scontro tra il cyborg e Sarah Connor; mentre personaggi come Dano ricordano molto Star Trek. Insomma, c’è un po’ di tutto in questo Un Nuovo Futuro. La fantascienza la fa da padrone in tutte le sue sfaccettature ed i suoi sottogeneri.

Nathan Never è una serie che ha avuto un percorso editoriale lungo, ma che non ha sempre convinto, portando ad alcuni momenti di stanca e di necessaria rigenerazione. Ma storie come Un Nuovo Futuro riconciliano con l’essenza del personaggio.

Basterebbe rileggere fumetti del genere per capire quanto margine narrativo ha ancora una figura come Nathan Never. I primi tre albi giganti di Nathan Never sono tra i punti più alti raggiunti da questo character bonelliano. E di quella trilogia questa storia ne è il culmine.

Nathan Never - Un Nuovo Futuro Nathan Never - Un Nuovo Futuro

In Un Nuovo Futuro Antonio Serra è riuscito a rendere omaggio a tutta la grande fantascienza, dando spazio a vari sottogeneri, e culminando la storia con una scena dai connotati esistenzialisti, che è tra i momenti più importanti vissuti dal personaggio Nathan Never lungo tutto il proprio percorso editoriale.

I disegni di Gigi Simeoni e Giancarlo Olivares si evidenziano per un tratto marcato (e che ricorda un certo tipo di fumetto indipendente americano degli anni Ottanta), che però viene ancora più appesantito dai colori dello stesso Olivares. Tutto ciò non giova in alcuni momenti, mentre altre scene risultano visivamente suggestive.

Un Nuovo Futuro è una delle storie più importanti di Nathan Never, e proposta in un formato di prestigio dalla Sergio Bonelli Editore risulta essere ancora più godibile. Insomma, si tratta di un volume che dà nuovamente possibilità agli appassionati di fumetto di fantascienza di godere di una grande storia sci-fi della SBE, proposta attraverso il suo personaggio simbolo in questo genere.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui