L’episodio della scorsa settimana di Supergirl – la nostra recensione QUI – era servito da un lato a dare concretezza al rapporto fra Lena e Andrea Rojas, nuovo ingresso nel cast di cui avevamo fino a quel momento avevamo avuto solo qualche informazione generica, ma soprattutto era servito ad introdurre in maniera più organica Leviathan, misteriosa organizzazione dietro gli avvenimenti principali di questa quinta stagione.

La confessione da parte di Andrea di essere una agente di Leviathan mette in moto una serie di avvenimenti, compreso un raid nel quartier generale del DEO per liberare Rip Roar, che rendono manifesta l’esistenza di Leviathan anche a Supergirl e ai suoi alleati.

Ma chi o cosa è Leviathan? Si tratta di una organizzazione dedita allo spionaggio o una società segreta di mistici?

Da qui riparte l’episodio di questa settimana intitolato Tremors. 

Supergirl e tutto il DEO lavorano incessantemente per scoprire qualcosa in più su Leviathan ma gli indizi a disposizione sono davvero pochi. Anche Lena intanto si muove per portare avanti i suoi piani e dopo la visita di un agente di Leviathan decide di architettare un piano per riuscire ad entrare addirittura nella Fortezza della Solitudine ovviamente ingannando Supergirl.

J’onn intanto chiede aiuto del padre afflitto ancora dal destino di suo fratello Malefic che è convinto di aver spedito nella Zona Fantasma, il loro incontro sarà invece drammatico all’interno di una cella.

Lena si fa attaccare di proposito da Leviathan anzi addirittura dal suo leader Rama Khan e facendosi salvare da Supergirl riesce ad ottenere l’accesso alla Fortezza. Mentre l’eroina è distratta da nuovo assalto di Khan, Lena cerca di trafugare Myriad ma venendo scoperta da Supergirl è costretta a rivelare le sue intenzioni.

Tremors è un episodio fulmineo e confuso a causa di una improvvisa accelerata delle trame, francamente ingiustificata a questo punto della stagione e ad una manciata di episodi dall’evento crossover Crisi sulle Terra Infinite, e infarcito di una componente drama stucchevole.

Leviathan cambia ancora una volta pelle e dopo organizzazione dedita allo spionaggio e mistica ora diventa, all’apparenza, una congrega di esseri antichissimi forse alieni.

Mentre la sceneggiatura dovrebbe concentrarsi nel dare sostanza al villain tanto repentinamente quanto grossolanamente decide di inserire una componente drama pesantissima sia nel confronto fra J’onn e suo padre prima e fra J’onn e Malefic dopo e soprattutto nel duro ma piagnucoloso confronto fra Supergirl e Lena.

È soprattutto Lena a uscirne malconcia: il suo personaggio finora è stato davvero maltrattato e piegato alle esigenze di trame davvero esili che ne hanno forse compromesso la credibilità sotto ogni punto di vista.

Per non farci mancare nulla poi gli sceneggiatori decido di “distrarci” riproponendo anche la componente romance con la travagliata storia di Alex.

Pochissima sostanza e troppa “improvvisazione” fanno di Tremors uno degli episodi più raffazzonati di questa già difficile quinta stagione. Dove si voglia andare a parare rimane ancora un mistero e la mancanza di riferimenti all’evento crossover conferma questa mancanza di lungimiranza di showrunner e sceneggiatori: gli episodi a disposizione sono ancora molti ma la strada è sicuramente in salita.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST