My Hero Academia è uno shonen di combattimento davvero atipico: non si basa infatti unicamente sui combattimenti, ma, al contrario, si prende tutto il tempo per caratterizzare i propri personaggi in maniera molto profonda, il che porta i fan dell’opera di Kohei Horikoshi a sentire un forte legame e a empatizzare con loro.

In questo ultimo episodio, l’azione è del tutto assente, mentre assume una grande importanza il dialogo fra i personaggi. Incluso quello fra Deku, LeMillion (ovvero Milio) e Overhaul…

COME TO DADDY

Abbiamo visto la piccola Eri già nella precedente puntata di questa quarta stagione di My Hero Academia, ma anche se la rivediamo, non viene detto o mostrato molto su di lei; in qualche modo, però, sembra importante per Overhaul…

Quando la ragazzina cade fra le braccia di Deku, l’erede di One for All non può evitare di notare quanto Eri sia terrorizzata e scossa. Ma cosa può fare per aiutarla un semplice apprendista come lui?

Qualsiasi tentativo di catturare l’uomo degli Otto Precetti di Morte in questo momento porterebbe a morte certa, nonché all’allontanamento di questo nemico così terrificante, il che renderebbe la sua cattura futura più complessa.

Per queste ragioni, la cosa più saggia da fare sarebbe mantenere un basso profilo e contattare Nighteye. Ma riuscirà davvero il nostro Midoriya a non strafare?

Il senso di impotenza e l’inquietudine di sapere quella ragazzina così piccola nelle mani di un pericolosissimo criminale attanagliano la mente di Deku, gettandolo in una situazione di sconforto assoluta e incontrollabile.

FATES WARNING

Nella seconda parte dell’episodio, protagonisti principali saranno Midoriya e il suo mentore: il ragazzo è ancora molto scosso per le parole di Nighteye, che gli ha rivelato che il candidato perfetto per il One for All sarebbe stato Milio: ma perché All Might non gliene ha mai parlato?

Durante il dialogo fra questi due personaggi così forti e decisi, scoprirete anche la verità sulle motivazioni che hanno spinto All Might e Nighteye, un tempo fervente ammiratore e aiutante di All Might, a separarsi.

Senza scendere troppo nei dettagli per evitarvi spoiler indesiderati su questa puntata emotivamente molto intensa, uno dei motivi è in realtà già stato rivelato, e si ricollega proprio alla domanda di Midorya. Ma non è tutto.

All Might e Nighteye sono andati sempre molto d’accordo fino a quando le loro visioni su determinati argomenti si sono rivelate molto lontane, al punto che le loro strade sono giunte infine a separarsi, forse in maniera definitiva, anche per via di un particolare dettaglio, tutt’altro che trascurabile, almeno per Nighteye…

Il “destino avverso” a cui fa riferimento il titolo di questo episodio si riferisce a quello di All Might, il quale, in seguito alla richiesta di spiegazioni da parte del suo erede, gli rivela una verità sconcertante…

Eppure, per quanto il suo destino sia così impietoso con lui, All Might non ha intenzione di arrendersi, e a dargli la forza per continuare a lottare è proprio Midoriya, quel ragazzino privo di unicità la cui forza e il cui affetto sono così grandi da spingerlo a sfidare la sua stessa sorte.

Vi ricordo infine che sia la quarta stagione di My Hero Academia che tutte e tre le stagioni precedenti sono distribuite in maniera totalmente legale e GRATUITA qui da noi in Italia dalla piattaforma di streaming online VVVVID. I nuovi episodi saranno disponibili in simulcast con il Giappone ogni sabato sera a partire alle ore 20:00. Spingiti oltre il limite. PLUS ULTRA!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui