Il problema maggiore che riguarda L’Attacco dei Giganti è senza dubbio la sua discontinuità: a momenti di grande tensione e interesse se ne alternano molti in cui la narrazione si trascina a stento; l’assenza di un ritmo narrativo costante, ma che invece subisce sovente improvvise accelerazioni e decelerazioni, rende l’opera nel suo complesso come una ottima idea con dell’ottimo potenziale, che però alle volte viene sprecato.

Negli ultimi episodi di questa terza stagione, non solo l’azione è decisamente più presente, ma anche la narrazione in sé ne ha giovato moltissimo, e questo episodio in particolare ne è davvero un ottimo esempio.

DRAG THE WATERS

Già dalla conclusione dello scorso episodio, del quale potete trovare qui la mia recensione, avevamo potuto scoprire una delle tante verità nascoste che si celano in questo misterioso mondo: non solo gli esseri umani vivono anche nel mondo esterno, ma quel mondo è anche particolarmente evoluto. Ma allora perché le persone all’interno delle mura non sanno nulla? Chi sono gli esseri umani che vivono al di fuori di esse? E qual è la verità sui Giganti?

A queste e ad altre domande risponderà proprio questo episodio, talmente denso di racconti, ricordi, informazioni e mitologia locale che si ha la nettissima impressione che si sia finalmente deciso di spingere sull’acceleratore. Ora, resta solo da vedere se il ritmo della narrazione si manterrà su questi livelli o se invece subirà ancora qualche dolce decelerata o, peggio, una improvvisa frenata.

Ciò che però per me è importante sottolineare è il fatto che episodi come questo alzano davvero di molto il livello generale dell’opera, e hanno anche il grande merito di dimostrare che L’Attacco dei Giganti non è solo combattimenti contro queste colossali creature e piagnistei di Eren, ma ha anche dalla sua parte una trama solida, intrigante e intricata, la quale si sta finalmente dipanando davanti agli occhi degli spettatori, ma tutto questo avviene dopo 57 episodi e ben 6 anni.

Naturalmente, non scenderò nei dettagli in questa sede, ma posso dirvi che alcune scene sono davvero molto forti e toccanti, e vi faranno spalancare gli occhi su un mondo ben più crudele perfino di quanto non avessimo potuto vedere fino a questo momento.

Un altro punto a favore di questo anime in generale, e di questa puntata più in particolare, è la grande cura posta nella creazione delle scene e nelle animazioni delle stesse, che contribuisce a creare un maggior senso di coinvolgimento da parte di chi si pone di fronte a questa opera così altalenante, ma anche affascinante.

Sono ancora molti i misteri che restano da svelare, e noterete anche come alcune delle informazioni presenti in questo episodio che riguardano il medesimo soggetto siano di fatto nettamente contrastanti fra loro: chiaramente qualcuno sta mentendo, oppure crede in buona fede in una menzogna. Già, ma chi? E come si concluderà l’annosa questione che vede contrapporsi fra di loro ormai da lunghissimo tempo gli esseri umani e i Giganti? Per scoprirlo, non resta che attendere di scoprire cosa avranno in serbo per noi le prossime puntate. Intanto, avrete tutto il tempo per poter processare e metabolizzare tutte le interessantissime informazioni racchiuse in questo bellissimo episodio.

La terza stagione dell’anime L’Attacco dei Giganti è distribuita in maniera del tutto legale e gratuita qui in Italia dalla piattaforma online VVVVID. Vi ricordo infine che i nuovi episodi saranno disponibili ogni lunedì a partire dalle ore 18:00.

COMMENTA IL POST