Purtroppo per chi segue l’anime basato sull’opera originale di Eiichiro Oda, bisognerà attendere ancora per poter dare un’occhiata più da vicino al Reverie e ai suoi partecipanti in maniera esaustiva, poiché anche questa volta l’episodio risulta separato in due parti distinte: nella prima, vedrete alcune scene che si svolgono nel presente, come l’incontro fra alcuni vecchi amici dei Cappello di Paglia che, ritrovandosi per la prima volta insieme proprio grazie al Reverie che sta per avere inizio, fanno conoscenza proprio grazie ai loro racconti che vedono come protagonisti Monkey D. Rufy e i suoi compagni di avventure; nella seconda parte della puntata, invece, che è anche decisamente più estesa, rivivrete i ricordi di Vivi, la principessa di Alabasta che i Mugiwara hanno aiutato quando voleva salvare il suo regno dallo spietato Crocodile.

GLI AMICI DEI MIEI AMICI SONO MIEI AMICI

Vivi, Rebecca, Shirahoshi e Leo, il Capitano dei pirati Tontatta, ovvero nientemeno che il Comandante della quinta divisione della Grande flotta di Cappello di Paglia, iniziano a conoscersi un po’ meglio grazie proprio ai loro rispettivi racconti di quelle che sono state le esperienze vissute insieme a Rufy, un Capitano davvero sui generis, se pensate ad esempio al fatto che abbia esplicitamente detto ai suoi Comandanti che avrebbero potuto godere della libertà di azione più totale, in un atteggiamento che non può non farci ritornare alla mente il grandissimo Barbabianca, il quale aveva certamente un controllo più diretto di Rufy sulla sua immensa flotta, ma che ha sempre lasciato i suoi Comandanti liberi di agire e di scorrazzare nei mari, proprio come aveva promesso a un giovanissimo Capitano dei Pirati di Picche, Portgas D. Ace, durante il loro primo incontro.

Naturalmente, gli amici di Rufy devono stare molto attenti quando parlano di lui: non dimentichiamoci che l’azione si sta già svolgendo nella Terra Sacra di Marijoa, sede del Governo Mondiale, nonché dimora dei Draghi Celesti, ovvero i discendenti di coloro che hanno creato il mondo di One Piece, anche se questo resta ancora tutto da vedere, ma si tratta di informazioni che scopriremo soltanto quando la splendida Nico Robin sarà riuscita a decifrare tutti i Poignee Griffe sui quali sono riportati gli ancora misteriosi avvenimenti dei famigerati “100 Anni Bui”, alla fine dei quali questi stessi Draghi Celesti si sono improvvisamente ritrovati catapultati al vertice assoluto della società, simboleggiato anche dal fatto che Marijoa sia in assoluto il regno più esteso e anche quello situato alle altitudini più alte sulla terraferma (non dimentichiamoci delle Isole nel Cielo, decisamente più in alto di Marijoa!). Avrete anche un ennesimo assaggio della crudeltà di questi esseri che si considerano divini, e che in virtù di questo si sentono in diritto di sfruttare nei modi più beceri i propri sudditi.

Insomma, se qualcuno fra i Draghi Celesti, i loro sottoposti o i Marine presenti in loco dovesse scoprire che alcuni fra i regnanti invitati a prendere parte al Reverie siano amici di un pericoloso Pirata la cui testa vale ben 1.500.000.000 di Berry, la cosa porterebbe con sé gravissime conseguenze non solo per i diretti interessati, ma molto, molto probabilmente anche per i loro Paesi, che tanto si sono affannati a salvare, anche grazie all’aiuto dei Pirati di Cappello di Paglia.

LA PRINCIPESSA PIRATA

Dopo il breve riassunto della vicenda che vede come protagonista la meravigliosa quanto mastodontica Shirahoshi presente nella puntata precedente, di cui potete trovare qui la mia recensione, ora è il turno di Vivi. Nel flashback dedicato questa volta ai ricordi della principessa di Alabasta, vengono mostrate le parti più salienti della sua storia, naturalmente disegnate e animate nuovamente per l’occasione.

Come ricorderete, Vivi stava seriamente pensando di lasciare il suo regno per partire verso nuove ed entusiasmanti avventure insieme a quelli che a tutti gli effetti già la considerano una propria compagna; purtroppo, però, i suoi doveri di regnante e un rinnovato amore per la sua terra natia, per il quale deve comunque ringraziare il nostro amato Rufy, le impediscono di prendere il mare insieme a loro.

La commovente scena del loro addio viene di nuovo mostrata agli spettatori, insieme alla promessa che, se mai si dovessero incontrare ancora, Rufy e i suoi continueranno a considerare la principessa Vivi come una di loro.

ANTICIPAZIONI

Altre vecchie conoscenze nostre e dei Cappello di Paglia faranno la loro apparizione, dopo molti anni, nel regno di Marijoa, come potremo vedere nel prossimo episodio di One Piece, dal titolo L’oscurità della Terra Sacra – Il misterioso cappello di paglia gigante. Kaizoku ou ni ore wa naru!

COMMENTA IL POST