La scorsa settimana avevamo assistito ad un intreccio sempre più marcato fra le vicende che coinvolgono il Gargoyle King e la Fattoria – la nostra recensione dell’episodio QUI.

Betty e Jughead avevano infatti deciso, o erano stati in qualche modo obbligati, a far convergere le loro indagini fino a quel momento svolte in maniera più o meno parallela utilizzando il ballo scolastico come esca per il Gargoyle King.

La situazione però era velocemente precipitata anche a causa della fuga di Hal Cooper, il padre di Betty, ovvero Black Hood. La ragazza era stata attaccata nei corridoio della scuola ed era fuggita per il rotto della cuffia. L’aggressione l’aveva infine spinta ad accettare “l’ospitalità” della Fattoria.

Il riavvicinamento di Veronica e Archie è ormai palpabile tant’è che la ragazza ha confessato di aver scoperto che né Pop’s né La Bonne Nuit sono effettivamente di sua proprietà. Il padre con una delle sue solite macchinazioni l’aveva ingannata mantenendo il reale possesso dei due locali.

Da qui riprende l’episodio di questa settimana, il penultimo di questa terza stagione, intitolato The Dark Secret of Harvest House.

Come sua abitudine, dopo aver appreso delle macchinazioni del padre, Veronica parte subito al contrattacco chiedendo, ovviamente, aiuto a Archie e sua madre. Il piano è relativamente semplice: incastrare il padre testimoniando che nelle sue proprietà si commettono reati. Per farlo quindi viene architettata una trappola irresistibile per l’uomo che viene sfidato sul ring da Archie… non appena la voce inizia a circolare partono subito le scommesse che Veronica decide di accettare a La Bonne Nuit.

Betty si è trasferita nella Fattoria dopo inizia a sperimentare le prime pratiche terapeutiche di Edgar. Inizialmente disorientata la ragazza scopre dapprima i trucchi dell’uomo e poi fa una raccapricciante scoperta che getta finalmente luce sulle finalità della setta.

Jughead intanto all’esterno cerca di dipanare il mistero del Gargoyle King scoprendo che i giocatori di G&G vengono lentamente decimati da Black Hood. La prima ad essere salvata è Ethel che confessa l’impossibile identità del Gargoyle King.

Archie e Hiram Lodge salgono sul ring. Il confronto sarà brutale ma il piano di Veronica sembra avere successo. Tuttavia il loro riavvicinamento subisce una brusca frenata.

Dopo alcune settimane di relativa calma piatta, forse qualcuna di troppo, Riverdale inizia a far convergere tutte le sue trame per il season finale della prossima settimana dando loro quella sostanza che forse è mancata in più di un passaggio durante questa terza stagione.

In un colpo solo con The Dark Secret of Harvest House la Fattoria, elemento utilizzato in maniera altalenante durante la stagione, assume finalmente dei connotati precisi e la sua minaccia si fa finalmente più concreta e più facilmente “comprensibile”.

Stesso discorso, forse ancora più pregnante, lo si può fare per il Gargoyle King la cui trama troppo arzigogolata e mai troppo definita subisce una improvvisa impennata con la rivelazione a sorpresa dell’identità della persona dietro la sua maschera, rivelazione che ricollega idealmente questa stagione alla prima.

C’è anche spazio per il lato più teen della serie con Archie e Veronica e la loro sottotrama che fa da sponda a quella di Hiram Lodge vicinissimo ad assumere il controllo della cittadina. Se il confronto sul ring è una metafora neanche tanto sottile del rapporto fra l’uomo e Archie, il mancato riavvicinamento definitivo fra i due ragazzi aggiunge sicuramente pepe all’episodio della prossima settimana.

Non ci resta che attendere 7 giorni per un finale che si preannuncia, un po’ a sorpresa, scoppiettante.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui