Jump Force: i 9 personaggi che vorremmo nei DLC

Pubblicato il 21 Febbraio 2019 alle 11:00

Jump Force unisce in un grande universo crossover gli eroi di spicco nati su Weekly Shonen Jump per affrontare una nuova minaccia che li accomuna. Direttamente da Dragon Ball, One Piece, Naruto, Saint Seiya, Hokuto no Ken, Le Bizzarre Avventure di Jojo e tanti altri, sono più di 40 i personaggi inclusi nella battaglia. Tuttavia servirà il bisogno di forze fresche, di rinforzi che arriveranno con i prossimi 9 DLC. Bandai Namco Entertainment lancerà 9 nuovi guerrieri giocabili in Jump Force e, sebbene per ora non ne conosciamo l’identità, cerchiamo di comprendere quali potrebbero essere i candidati appropriati al ruolo.

I 50 anni di Weekly Shonen Jump, l’immortale e grande fabbrica delle idee manga per ragazzi di Shueisha, si sono consumati lo scorso anno, ma le celebrazioni non sono affatto concluse e a partire dal 15 febbraio 2019 arriverà il gran finale con la pubblicazione internazionale di un videogioco picchiaduro crossover che unisce in un grande ring le icone più importanti e gli eroi di spicco nate e cresciute proprio su Shonen Jump, ovvero Jump Force.

Si tratta di un picchiaduro 3vs3 in 3D ad incontri e, dietro lo sviluppo di Spike Chunsoft e la distribuzione di Bandai Namco Entertainment, finalmente gli eroi più forti che abbiamo sempre amato si incontreranno di nuovo per una causa comune al fine di battere una nuova minaccia. I nostri eroi sono stati abituati a lasciarsi alle spalle qualunque minaccia si presentasse loro davanti, ma stavolta la storia è completamente differente e serve l’intervento di tutti gli universi alternativi manga, e anche del nostro come personaggi personalizzabili, per salvare la pace nel mondo Jump.

Un’unione di guerrieri provenienti dai manga più celebri di Shonen Jump, pertanto. Da Dragon Ball, Naruto, One Piece, Bleach, Hokuto no Ken, Saint Seya, Le Bizzarre Avventure di JoJo, etc., i videogiocatori potranno, in più, anche inscenare incontri unendo universi differenti stabilendo chi è davvero il più forte eroe di sempre.

Al fine di superare la nuova grande minaccia c’è bisogno di tantissime forze e di altrettanti eroi, pertanto Spike Chunsoft e Bandai Namco Entertainment hanno pensato ad un totale di 42 personaggi giocabili provenienti dalla opere più celebri di Weekly Shonen Jump inclusi due inediti disegnati appositamente da Akira Toriyama per l’occasione: Kane e Galena.

Ma non è tutto qui, chiaramente. Con le opere di Weekly Shonen Jump abbiamo appreso che una volta raggiunta la pace non bisogna immediatamente distrarsi, poichè una nuova potrebbe subito presentarsi e sconvolgere ancora l’ordine. Pertanto bisogna stare sempre uniti e pronti al combattimento e Bandai Namco Entertainment ha in serbo l’inserimento di 9 forze fresche nel roster di personaggi giocabili di Jump Force.

Questi 9 personaggi giocabili extra arriveranno frazionati in occasione del Season Pass, ovvero il pacchetto completo dei DLC previsti e, diversamente, sarà possibile acquistarli singolarmente una volta che saranno lanciati negli store digitali delle console di appartenenza.

Al momento il publisher e la software house non hanno svelato l’identità dei 9 personaggi futuri promessi, ma grazie ad un piccolo omaggio ricevuto al momento del lancio del videogioco proveremo a stilare una classifica degli eroi che potrebbero essere i giusti eletti a rendere ancora più competitivo il roster di Jump Force. Chiaramente ci baseremo su personaggi provenienti dalle opere di Weekly Shonen Jump e l’ordine in classifica non determinerà la loro importanza. Cominciamo subito.

9. KOROSENSEI

Korosensei rientra in quella tipologia di personaggio che non riesce a trovare una collocazione precisa. In base alle occasioni è un villain, altre volte è gentile, altre volte è necessaria la sua morte e, ancora, talvolta la sua premura lo rende quasi un alieno troppo simpatico da volerlo morto.

Eppure il suo ruolo è quello di insegnare per un anno in una classe di studenti che, proprio nel corso di quell’anno scolastico, dovranno ammazzarlo poichè, se così non accadesse, Korosensei distruggerebbe la Terra.

Il personaggio è anche aperto alla sua morte, ma il problema sopraggiunge nel tentativo di assassinio. Ha una velocità incommensurabile, può viaggiare da un pianeta ad un altro, è in grado di essere immune a tutte le armi presenti al mondo, eccetto per quelle effettivamente dedicate al suo assassinio.

E’, pertanto, un personaggio che in Jump Force rappresenterebbe una seria minaccia per l’avversario e una garanzia per l’utente che lo seleziona in squadra. Con i suoi tentacoli, la sua multipla personalità, velocità e attacchi a sorpresa, Bandai Namco Entertainment farebbe bene a pensare al maestro più folle e controverso della storia dei manga.

Korosensei proviene dal manga Assassination Classroom, scritto e disegnato da Yusei Matsui su Weekly Shonen Jump.

8. ARALE NORIMAKI

E’ piccola e non fisicamente imponente, ma, d’altro canto, tutti sappiamo che Arale è la robottina più estroversa, simpatica, eccentrica e, in particolar modo, più forte del mondo.

Attraverso la sua simpatia e il suo sorriso il videogiocatore potrebbe essere spinto ad accettare qualunque sfida e a stendere in pochi colpi anche gli avversari più ostici, come Marshall D. Teach da One Piece!

Può correre più veloce della Luna, può spaccare pianeti, può lanciare raggi. Insomma, questa piccola avventuriera può tutto! Potrebbe per certo essere una candidata affidabile al roster di personaggi giocabili di Jump Force. L’abbiamo vista sconfiggere Vegeta nella serie animata di Dragon Ball Super e dominare nel videogioco di Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 3: la piccoletta può spaccare il mondo.

Creata, chiaramente, da Akira Toriyama prima di Dragon Ball, Arale proviene dal manga Dr. Slump. L’opera è stata pubblicata su Weekly Shonen Jump.

7. BRUNO BUCCIARATI

Bruno Bucciarati è quel personaggio che, ironicamente, potremmo definire come l’uomo che è stato investito da ciò che ha sempre evitato.

Diviene un boss del narcotraffico dopo aver ammazzato coloro che avevano intenzione di uccidere il padre, ovvero un uomo che era stato coinvolto proprio nello spaccio.

Bruno è un guerriero carismatico che vanta lo stand “Sticky Fingers” attraverso il quale può evocare dei varchi a piacimento e farci passare dentro qualunque cosa, anche se stesso.

Provate ad immaginarlo in Jump Force, anche a fianco di Jotaro Kujo e Dio Brando: può pensare in maniera strategica e, attraverso lo Stand, catapultarsi negli spazi più impensabili e creare una chance di vittoria per il proprio team.

Bruno Bucciarati è stato inventato dall’iconica mente di Hirohiko Araki e apparso nella quinta serie de Le Bizzarre Avventure di Jojo, ovvero Vento Aureo. La grande epopea è stata serializzata su Shonen Jump.

6. KATSUKI BAKUGO

Katsuki “Kacchan” Bakugo è certamente l’eroe di Shonen Jump più promettente di questa generazione. Attraverso la sua forza generata dalla distruzione esplosiva è l’aspirante Hero del Liceo Yuhei che, in rivalità con Izuku “Deku” Midoriya, può raggiungere il suo sogno di diventare un simbolo per la città dei superuomini.

Bakugo può ricorrere ad un grande arsenale di tecniche infuocate e la sua determinazione e forza fisica potrebbero senz’altro essere un componente essenziale per la vittoria in Jump Force.

Nel videogioco di cui parliamo in questo articolo c’è già Deku, pertanto un ingresso nel roster di Bakugo potrebbe essere anche interessante per accontentare gli appassionati con un tag team eroico ed esplosivo… e anche perchè Kacchan odia Deku e non potrebbe sopportale di vederlo tra la gloria di Jump.

Katsuki Bakugo è scritto e disegnato da Kohei Horikoshi in My Hero Academia, il manga pubblicato su Weekly Shonen Jump.

5. SHAKA DELLA VERGINE

Dopo Pegasus e Sirio, gli amanti e appassionati datati di Weekly Shonen Jump possono di certo pretendere un team completo da tre guerrieri stellari per la loro esperienza in Jump Force e, tra gli altri, è lecito nominare un eroe dal nome di Shaka della Vergine.

E’ l’uomo più potente tra i cavalieri d’oro e vanta un arsenale di poteri da toccare le divinità. Vanta una serie di poteri generati dalla forza del color oro e, in particolare, può essere la carta vincente del team da tre eroi grazie ai suoi occhi scintillanti che spaventano gli avversari più ostili.

Il personaggio non ha bisogno di troppe presentazione, ma, seguendo il criterio ricorso, proviene dal celebre manga Saint Seiya (I Cavalieri dello Zodiaco) di Masami Kurumada serializzato su Shonen Jump.

4. PORTGAS D. ACE

Non ci eravamo di certo dimenticati di One Piece, uno dei capisaldi su cui si basa Jump Force.

Ace è il grande eroe di Marineford e fratello adottivo di Monkey D. Rufy che presenta la forza delle fiamme attraverso il Frutto del Diavolo Foco Foco.

All’interno del manga di Eiichiro Oda ha dimostrato con le sue gesta, la sua personalità, il suo potere e l’eredità lasciata al futuro di essere uno dei personaggi più amati di sempre. Non solo la sua morte lo ha reso celebre nel mondo dell’intrattenimento di Weekly Shonen Jump, ma anche il significato di andare controcorrente e della fratellanza che meglio di chiunque altro incarna.

In Jump Force sono già presenti Rufy e Sabo, pertanto l’ingresso di Ace, se non sicuro, è quantomeno una scommessa da giocare con sicurezza. I tre fratelli del destino potrebbero incontrarsi di nuovo e adottare una strategia adatta alla salvezza nel mondo di Jump.

Portgas D. Ace è uno dei personaggi di One Piece, il manga di Eiichiro Oda pubblicato su Weekly Shonen Jump.

3. MAJIN VEGETA

Eccolo qui l’omaggio pervenuto in redazione si tratta della statua di Majin Vegeta della serie Battle Figure – MasterLise Emoving della Banpresto! Come noterete la figure, dettagliatissima, è dotata di una testa e un braccio intercambiabili.

Il Principe dei Saiyan è l’emblema della forza, della determinazione dell’orgoglio. La sua indole da combattente lo ha condotto a provare diversi stili di combattimento… talvolta anche ad abbracciare in maniera definitiva, ancora un volta, il potere della malvagità.

Questo è proprio il caso di Majin Vegeta, versione oscura del Saiyan manipolata dal subdolo Babidi per conquistare materia malvagia per fornire maggiore energia a Majin Bu.

Il potere di Majin ha ampliato sempre più i sensi e i poteri già di per sè fenomenali del Saiyan, fino a riuscire, finalmente, a fronteggiare e a vincere un duello contro Goku.

E non è finita qui. Majin Vegeta, paradossalmente, è anche il punto più alto del Principe, poichè, stanco di essere solo un mezzo per il potenziamento di Majin Bu, sacrifica la sua stessa vita per sconfiggerlo.

Vegeta è già presente in Jump Force e può vantare diverse evoluzioni, ma la versione “Majin” è degna di nota e di considerazione nella battaglia del mondo Jump.

Il rivale di Goku è il coprotagonista di Dragon Ball, il manga di Akira Toriyama.

2. GINTOKI SAKATA

Se pensate che Gintoki Sakata sia semplicemente un personaggio “gag” vi sbagliate di grosso.

Solo chi ha letto o sta leggendo la sua storia sa che il personaggio dai capelli argentei può sfoderare il suo grande potere da Samurai, generato dal fodero della sua spada, meglio di quasi qualunque altro spadaccino in un manga shonen con delle tematiche nettamente più seriose.

Attraverso la grande intuizione, agilità, esperienze in battaglia e, perchè no, anche carisma e capacità di linguaggio, Gintoki può essere il valore aggiunto nel team da tre eroi di Jump Force.

Gintoki è la commistione perfetta di eroe, forza e grande personalità e il suo design accattivante è ciò renderebbe il videogioco ancora più appetibile.

E non solo. Gintoki è il protagonista di uno dei manga più longevi, storici e amati di Shonen Jump, ovvero Gintama. Il manga è scritto e disegnato da Hideaki Sorachi dal 2003.

1. MADARA UCHIHA

Terminiamo lo speciale con uno degli antagonisti più iconici, strategici, calcolatori e pericolosi del mondo di Shonen Jump: Madara Uchiha.

Il cofondatore del Villaggio della Foglia è colui che nonostante la morte è riuscito a manipolare le sue pedine fino a raggiungere i suoi obiettivi di tornare in vita e risvegliare lo Tsukuyomi Infintito sul mondo intero.

Madara può sfoderare il suo potere generato dalle capacità schiaccianti del Clan Uchiha che spaziano dallo Sharingan, Arte del Fuoco, Susanno e tanti altri ancora. Il suo supporto in Jump Force e il suo carisma è di certo l’asso nella manica per definizione per scardinare le forti difese avversarie e portare a casa la vittoria.

Peccato per quell’uscita di scena che non gli ha reso giustizia… ma in Jump Force potrebbe prendersi la sua rivincita contro la stessa Kaguya Otsutsuki, già presente nel titolo.

Madara Uchiha è stato inventato dalla mente di Masashi Kishimoto per Naruto, pubblicato su Weekly Shonen Jump.

Articoli Correlati

Gli adattamenti animati sono una forma di intrattenimento tipicamente giapponese che si è diffusa tantissimo in tutto il mondo....

01/10/2022 •

18:00

Evangelion così come Attack on Titan, Akira e tanti altri sono rimasti impressi nella memoria del pubblico anche per via delle...

01/10/2022 •

16:30

One Piece, capitolo dopo capitolo, si sta preparando per il prossimo, nonché ultimo, arco narrativo della serie. Il capitolo...

01/10/2022 •

15:00