One Piece – Episodio 867: In agguato nell’oscurità – L’assassina attacca Rufy! | Recensione

Dopo una settimana di pausa, si ritorna a Whole Cake Island e nel Mirror World per un episodio che potremmo definire di transizione, in cui grande protagonista è stata Flampe, la sorellina preferita dei fratelli Charlotte.

Mentre Katakuri e Rufy sono ancora nel bel mezzo del loro lunghissimo ed estenuante combattimento, Peros ordina ad alcune delle sue sorelle minori di occuparsi dei compagni di Cappello di Paglia, certo ormai che la torta nuziale presente sulla nave di Capone “Gang” Bege e destinata a sua madre, l’Imperatrice Big Mom, sia avvelenata.

  • Una letale e imprevista avversaria

Già nello scorso episodio abbiamo potuto conoscere la piccola Charlotte Flampe, una ragazzina dall’aspetto innocente che ama molto profondamente il suo fratellone Katakuri, al punto da essere la Presidente del Fan Club a lui dedicato. Flampe, giunta nel Mirror World da un non meglio specificato specchio insieme ad alcuni dei suoi sottoposti, ha notato che l’invincibile Katakuri rischia di essere sconfitto, così decide di dargli una piccola mano durante lo scontro, certa che così facendo il suo amato fratello maggiore la riempirà di coccole e complimenti.

Certo, un uomo orgoglioso come il più potente dei Generali Sweet potrebbe non vedere di buon occhio un simile intervento, perché sarebbe indice del fatto che un osservatore esterno, vedendolo in difficoltà contro Mugiwara, non lo ritenga all’altezza di poterlo sconfiggere con le sue sole forze, e magari c’è anche dell’altro. Ma Flampe è solo una ragazzina, e il suo comportamento istintivo, come la conseguente certezza della gratitudine del suo fratellone, sono assolutamente coerenti con la giovane età del personaggio.

Comunque, qualunque potrà essere la reazione di Katakuri al suo piccolo intervento, l’importante ora è essere riuscita a mettere in serissima difficoltà l’aspirante futuro erede di Gol D. Roger.

  • Tutto qui?

Il secondogenito di Big Mom non è certo uno sprovveduto, e sa perfettamente che deve liberarsi in fretta del suo cocciuto avversario. Il combattimento va avanti da troppo tempo, e Rufy sta iniziando a padroneggiare sempre meglio il suo Haki dell’Intuizione: se non farà in fretta, c’è una probabilità su un milione che quel moccioso fastidioso possa sconfiggere l’immenso Katakuri.

Per questo, il Generale Sweet continua ad attaccare senza tregua Rufy, sfruttando tutte le sue tecniche più letali. Ma durante il combattimento trova anche il tempo di fare una riflessione che insinua dei dubbi nella sua mente…

Infatti, Katakuri si accorge anche che qualcosa non quadra: perché all’improvviso quel Capitano così deciso a sconfiggerlo ha perso la sua concentrazione e ha smesso di attaccarlo, limitandosi a stare sulla difensiva? Cosa gli è successo? Magari si è accorto di non potere nulla contro un nemico come lui, ma magari c’è dell’altro.

Mentre Katakuri pone queste domande a se stesso e al suo testardo nemico, gli confessa che questo suo atteggiamento lo sta molto deludendo. Ancora una volta, Katakuri dimostra di provare sentimenti decisamente contrastanti nei confronti del Capitano dei Pirati di Cappello di Paglia: da un lato, gli intima di non provare più a rialzarsi, perché tanto è tutto inutile, ma dall’altro lo teme. Non solo: Katakuri stima sinceramente Rufy, per via di quella stessa cocciutaggine che glielo fa detestare.

Questa commistione e confusione di sentimenti è l’ennesima prova di quanto Katakuri non sia in realtà il mostro disumano e spietato che tutti pensano che sia, ma si tratta di un personaggio la cui caratterizzazione è decisamente molto più complessa di quanto non possa sembrare, e sarò ben felice di dedicargli uno speciale, a tempo debito.

  • Largo alle donne!

Nel frattempo, al di fuori del Mirror World ci troviamo ancora nelle acque territoriali dei domini di Big Mom. Perospero (o Peros, come lo chiamano affettuosamente i suoi fartelli minori) è intento a capire le vere intenzioni di Bege e dei suoi, convinto che coloro che già poche ore prima hanno tentato di uccidere sua madre vogliano riprovarci.

Peros si preoccupa però anche di accerchiare e di sconfiggere definitivamente gli occupanti della Thousand Sunny prima che la nave arrivi sull’Isola Cacao, luogo designato per l’appuntamento con Rufy. A questo scopo, il primogenito di Big Mom decide di affidare il delicato compito di estinguere i Mugiwara a tre delle sue sorelline minori: si tratta, guardando l’immagine qui in alto da sinistra a destra, della sedicesima figlia di Big Mom, Cinnamon, di Citron, quindicesima figlia, e della più temibile fra le tre: Smoothie, quattordicesima figlia di Big Mom, nonché uno dei tre Generali Sweet.

Finalmente stiamo per vedere in azione altre donne della matriarcale famiglia Charlotte, che potrebbero condurre i combattimenti in maniera differente dagli uomini, considerati troppo istintivi, poco riflessivi e, per questo, stupidi. Ma anche se sono state chiamate in campo un po’ in ritardo, ora penseranno loro a dare una bella lezione a quegli sconsiderati dei Mugiwara!

  • Anticipazioni

Katakuri rivelerà uno dei suoi segreti meglio custoditi in seguito a un attacco a Rufy, che rischia sempre più di perdere la vita a causa dell’ultimo attacco che ha in serbo per lui il suo avversario, nel prossimo episodio di One Piece, dal titolo La risolutezza di un uomo – Katakuri e lo scontro all’ultimo sangue. Kaizoku ou ni ore wa naru!


Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui

Loading...