Black Lightning 2×03 – The Book of Consequences, Chapter Three: Master Lowry | Recensione

Pubblicato il 27 Ottobre 2018 alle 20:00

Importanti svolte riguardo Jefferson e Lynn mentre la missione di Black Lightning potrebbe essere giunta ad una svolta importante. I giovani eroi, e villain, intanto crescono.

Avevamo lasciato Black Lightning la scorsa settimana con un brutto episodio di passaggio che era caduto in alcuni stucchevoli stilemi adottati nella prima stagione e che di fatto non avevano mosso di un millimetro le trame della serie – la nostra recensione QUI.

Nell’episodio di questa settimana intitolato The Book of Consequences, Chapter Three: Master Lowry, mentre continuano i casi di “overdose” da Greenlight che portano alla manifestazione di poteri, Jefferson è ossessionato dal trovare, o quantomeno provare, che Tobias Whale è ancora vivo. Intanto Lynn riscontra i primi problemi nel gestire la struttura che contiene le capsule con i soggetti mantenuti in stasi proprio mentre l’Agente Odell la avverte che presto riceverà l’aiuto di una collega… la Dottoressa Jace, ovviamente poco gradita a Lynn per il suo passato criminale.

Alla Freeland High arriva il nuovo preside e per Jefferson iniziano i primi veri cambiamenti. Intanto Anissa e Jennifer proseguono parallelamente il loro percorso di crescita con i rispettivi poteri: la prima dividendosi fra il ruolo di Thunder e quello di novella Robin Hood, la seconda ancora profondamente a disagio e incapace di controllarli.

Proprio per quest’ultima Jeff e Lynn hanno pensato a delle sessioni di terapia “particolari” a cui la ragazza inizialmente rifiuta di partecipare; percorso simile sta facendo Kalil/Painkiller, divenuto il braccio destro di Tobias dopo la morte di Syanide, è nel bel mezzo dell’addestramento per portare avanti gli affari del suo capo.

Quando un detective viene trovato carbonizzato, l’ispettore Henderson chiederà aiuto a Black Lightning. I due incrociando gli ultimi avvenimenti e le loro indagini parallele giungono alla conclusione che “l’anello debole” è sempre Kalil, ma Black Lightning avrà solo un breve scontro con Painkiller. Henderson invece avrà molta più fortuna riuscendo finalmente a catturare Whale con una soffiata anonima.

The Book of Consequences, Chapter Three: Master Lowry ricalca sinistramente la struttura dell’episodio precedente ma riesce fortunatamente a raggiungere la sufficienza.

Con una sceneggiatura che vivacchia toccando tutti i personaggi ma non approfondendone nessuno, l’episodio carbura effettivamente solo nella seconda parte quando cioè risultano più evidenti degli ottimi “accoppiamenti” fra vari personaggi.

Nuova prospettiva viene data a Lynn e al suo incarico con l’introduzione della Dottoressa Jace, e anche la sotto-trama di Jennifer assume connotati più godibile se rapportata allo stesso percorso di Kalil/Painkiller. Meno incisiva, o più classica, la sotto-trama di Anissa invece ma che serve quantomeno a dare una scarica di adrenalina con un paio di scene d’azione – da sempre tasto dolente per la serie – discrete per regia e coreografia.

Proprio la regia fa miracoli, sulla base della sceneggiatura come detto poco incisiva, almeno dal punto di vista del ritmo che risulta discreto e riesce a mantenere alta l’attenzione dello spettatore.

Questo terzo episodio dimostra una certa volontà di costruire in maniera un po’ più articolata la seconda stagione di Black Lightning ma è anche impossibile non notare le croniche mancanze dello show una su tutte quella di un villain all’altezza anche alla luce del twist finale dell’episodio.

Articoli Correlati

Planet Manga tra le uscite d’ieri ha annunciato anche una nuova edizione di “Billy Bat”, uno degli ultimi manga...

29/10/2022 •

20:00

Arriva anche in home video il colore ultra-pop e la comicità non-sense di Thor Love and Thunder, la prima volta che un supereroe...

29/10/2022 •

18:00

Sonic il riccio blu più amato del mondo corre veloce anche in home video grazie a Plaion Pictures e Paramount Home...

29/10/2022 •

17:00