My Hero Academia 3×23 – Deku VS Kacchan 2 | Recensione

Pubblicato il 23 Settembre 2018 alle 20:00

Uno scontro che tutti stavamo aspettando, la resa dei conti fra i due protagonisti nel 23° episodio della terza stagione di My Hero Academia, intitolato “Deku VS Kacchan 2”.

I lettori del manga attendevano da tempo questo scontro mentre i fruitori del solo anime saranno rimasti sconcertati nel venire a sapere di questa improvvisa battaglia un episodio fa. E penso proprio che non ne saranno rimasti delusi.

La puntata si apre con un Kacchan sulla soglia dell’esaurimento: perché All Might ha scelto Midoriya e non lui? Questo significa che le sue aspirazioni erano sbagliate? Midoriya però non vuole affrontarlo, quindi Bakugo fa la prima mossa e si scaglia contro di lui. Quindi, iniziano a fare sul serio entrambi. Nel frattempo, Eraser Head viene avvisato del fatto che due studenti stanno infrangendo il coprifuoco.

La battaglia si alterna fra ottime animazioni e flashback dell’infanzia passata insieme dei due. Sentimenti di rivalsa e orgoglio guidano il giovane Bakugo, mentre Midoriya cerca di farlo ragionare. Bakugo non si capacita del come ora si sia ridotto ad inseguire qualcuno che gli è inferiore, di come Midoriya stia migliorando a vista d’occhio vedendo i propri progressi riconosciuti anche dal grande All Might mentre lui è stato la causa del declino di quest’ultimo. Par Bakugo è colpa della sua debolezza se All Might ora non potrà più essere l’Hero Number One.

Midoriya si rende conto di ciò che ha passato il compagno nell’ultimo periodo, e capisce che l’unico che può capirlo è lui stesso, quindi, smette di tirarsi indietro e decide di affrontarlo a viso aperto. Il combattimento vero e proprio inizia solo ora con Midoriya che si rende conto in breve che il suo vecchio limite del 5% è ormai superato, riuscendo ora a liberare l’8% del One For All. Lo scontro si fa a dir poco emozionante, con delle trovate spettacolari che nulla hanno da invidiare al combattimento fra Todoroki e Midoriya della seconda stagione. Inoltre, lo scontro si conclude con un vincitore e uno sconfitto non come spesso accade per questo genere di scontri, in cui o si finisce in parità oppure c’è un intervento esterno a interrompere la battaglia, lasciando la faccenda in sospeso per essere ripresa più avanti. No, questa sfida vede come vincitore assoluto Bakugo, con un Midoriya che deve arrendersi alla sua superiorità. L’anime da un messaggio chiaro, in questo momento Bakugo è ancora il più forte nonostante Midoriya sia il pupillo di All Might e quest’ultimo ha ancora tanta strada da percorrere per riuscire a superarlo.

Lo scontro è concluso e a questo punto interviene All Might. L’eroe si scusa e parla con Bakugo, dicendo che lui, al contrario di Midoriya, non aveva bisogno di alcun aiuto. La discussione termina con Bakugo che promette di mantenere il segreto dei due e con All Might che gli spiega per filo e per segno lo One For All. I due studenti però non la passano liscia, infatti Aizawa li mette in punizione per aver infranto il coprifuoco e per aver litigato. L’episodio si conlude con una scena post-credit mentre i due compagni si danno alle pulizie del dormitorio e si scambiano consigli sul combattimento.

Decisamente uno degli episodi più belli della seconda metà della terza stagione dell’anime. Un confronto tanto atteso e tanto voluto, due personaggi che conosciamo fin dall’inizio della serie e che sono cresciuti fisicamente ed psicologicamente. Le motivazioni di Bakugo sono profonde e reali, passate inizialmente inosservate a chiunque e poi esplose all’improvviso. Sul giovane gravavano dei pesi a cui nessuno aveva pensato, si sentiva enormemente colpevole per la fine di All Might, non riusciva a capacitarsi del come si fosse ridotto a seguire il compagno che riteneva un inetto. Lo stesso Midoriya non si era reso conto che il compagno stava provando quello che lui stesso aveva passato. Dal lato emotivo è un episodio potentissimo, da quello tecnico altrettanto. Non voglio parlare delle animazioni o dei disegni, ma proprio dell’aspetto tecnico del combattimento. Non la classica scazzottata in cui vince chi colpisce più forte, qui troviamo le solite analisi e overanailisi dei personaggi (soprattutto da parte di Midoriya) che My Hero Academia ci ha comunque già abituati a trovare. Finte, non finte, colpi, schivate, esplosioni, cambi di stile, atterramenti. Il tutto alternato a flashback della loro infanzia e battute emotive che spesso sembrano aumentare la potenza dei colpi.

  • Anticipazioni

L’episodio numero 24, intitolato “La Stagione degli Incontri” verrà messo in onda dalle 18.00 di Sabato 22 Settembre sulla piattaforma di streaming legale e gratuito VVVVID.it.

“Ha inizio il secondo semestre al Liceo Yueei! Tuttavia, per ora, Izuku e Bakugo stanno smaltendo la loro punizione all’interno dei dormitori del Liceo a causa del loro scontro! La classe 1-A del corso per eroi apprende l’annuncio del Tirocinio Hero in occasione della cerimonia di apertura del secondo semestre. Izuku, che per ora è costretto ad essere confinato negli edifici del Liceo Yueei, viene a conoscenza del curriculum dai dei suoi compagni di classe e gli assale la paura di non riuscire mai più a raggiungere il loro livello vista la punizione da scontare.  Con l’assenza di un Simbolo della Pace i criminali nell’ombra cominciano ad agire più attivamente. Twice, un alleato della Lega dei Villain, incontra un certo uomo nel mezzo del caos…”

Articoli Correlati

Nuovo gruppo Telegram per parlare degli ultimi capitoli del manga di ONE PIECE, oltre a numerose novità, curiosità e teorie....

28/11/2021 •

17:46

L’RPG mobile Gate of Nightmares di Hiro Mashima, Kodansha e Square Enix è disponibile in Giappone dal 26 Ottobre scorso,...

28/11/2021 •

17:37

Il film Eternals di Chloé Zhao e Marvel Studios, basato sui personaggi di Jack Kirby, ha debuttato nei cinema italiani il 3...

28/11/2021 •

14:17