L’evoluzione dei supereroi in tv: dal Batman di Adaw West fino a Black Lightning

0
Analizziamo i momenti e le serie tv epocali che hanno segnato il percorso dei supereroi sul piccolo schermo.

Il rapporto tra supereroi e televisione esiste fin dalla nascita di quello che una volta era l’apparecchio a tubo catodico. Addirittura ancora prima della tv i supereroi sfruttavano altri medium (fumetti a parte) per arrivare al pubblico. Celebre è il caso della serie radiofonica dedicata a Superman, andata in onda dal 1940 al 1951, e che ha trasmesso un totale di ben 2088 episodi.

Oggi, con la discesa in campo di Netflix e delle piattaforme digitali, il rapporto tra supereroi e serie televisive sta mutando radicalmente. Facendo una panoramica tra i momenti salienti che ne hanno sancito lo sviluppo vogliamo descrivere l’evoluzione nel tempo delle serie televisive sui supereroi.

07. GLI ALBORI: I SERIAL ANNI ’40 SU BATMAN E CAPITAN AMERICA, LA SERIE TV SU SUPERMAN

La prima serie televisiva di una certa importanza dedicata ad un supereroe risale agli anni cinquanta. Dal 1952 al 1958 Abc trasmise sei stagioni di una serie dedicata a Superman, e che aveva come protagonista George Reeves (le cui particolari vicende di vita sono raccontate nel film Hollywoodland, con Ben Affleck).

Ma prima ancora della serie televisiva dedicata a Superman, negli anni quaranta altri due supereroi erano stati protagonisti di due serial, trasposti direttamente al cinema: si tratta di Batman e Capitan America. Il serial su Capitan America fu prodotto dalla Republic Pictures, e distribuito nel 1944 diviso in quindici episodi. A differenza di quanto accade nei fumetti l’uomo che si nasconde dietro la maschera di Capitan America non è Steve Rogers, bensì il procuratore distrettuale Grant Gardner.

Ma il passo decisivo  che portò al boom della serializzazione dei supereroi fu il serial cinematografico dedicato a Batman, prodotto dalla Columbia Pictures e portato per la prima volta nelle sale nel 1943. I quindici episodi attraverso cui si articola il serial lanciarono alcuni elementi diventati iconici anche nei fumetti dedicati all’uomo pipistrello (la Batcaverna ed Alfred longilineo), ed ebbero un tale successo da spingere la Columbia Pictures a produrre un sequel nel 1949, intitolato Batman e Robin.

Il serial cinematografico su Batman fu riproposto a più riprese, soprattutto nei campus universitari, ma negli anni sessanta approdò per la prima volta in televisione con il titolo An Evening with Batman and Robin. Il successo di audience fu tale da far pensare ai produttori che era tempo di portare il dinamico duo in tv con una serie appositamente realizzata.

telegra_promo_mangaforever_2