P per Pugnetta | Recensione in anteprima

0
Carlo Lauro e Robert Megna realizzano l’ennesima parodia che mescola i più vari elementi della cultura pop usando come base il canovaccio di V for Vendetta. Una storia spassosa pronta a conquistare i lettori più nerd.

Un’orgia citazionista, un rimescolamento di situazioni e personaggi (più o meno) già visti capaci di lavorare su un canovaccio originale e che rielabora alcuni dei migliori prodotti della cultura popolare. Roberto Megna e Carlo Lauro, lavorano attraverso i loro alter-ego fumettistici Dick & Cok a storie che richiamano di continuo citazioni e personaggi che appartengono alla cultura nerd e pop. Un po’ alla Leo Ortolani sanno giocare con l’immaginario collettivo e riutilizzarlo per adattarlo alle proprie storie ed ai propri personaggi.

Così è venuto fuori P per Pugnetta, ennesima rielaborazione di personaggi e di una struttura di storia già esistente (in questo caso V For Vendetta), con all’interno una trama e personaggi rielaborati in maniera del tutto originale. P per Pugnetta inizia con Dick (personaggio tipico delle storie di Lauro e Megna) che racconta a due bambini la storia di come ha conosciuto la loro madre (chiaro richiamo ad How I Met your Mother). Il racconto però non interessa abbastanza, perciò Dick inizierà a narrare la storia di P per Pugnetta.

Pier Piero Piripillo ha un figlio che si chiama Pier Piero Piccolo, un ragazzo brutto e stupido, a tal punto da non potersi mostrare in faccia, ed il cui passatempo preferito è stare davanti al pc a masturbarsi. Ecco perciò che un gruppo di industriali dei fumetti, ormai non più interessati ai comics ma al web, decidono di sfruttare il porno come mezzo per fare soldi. Pier Piero Piccolo ed un altro gruppo di ragazzi, grandi fruitori di video porno, verranno così rapiti e sottoposti ad una sorta di “cura Ludovico” per sondare un nuovo tipo di proposta all’interno del circuito porno sul web. Ed il bello della storia partirà proprio da qui.

In mezzo a questa trama di base sono presenti orge di citazioni e personaggi già visti e adorati: dalla coppia di ladri di Mamma Ho perso L’Aereo, agli stessi Alan Moore e David Lloyd (autori dell’originale V for Vendetta), che saranno i villain ed i personaggi chiave di questa delirante e adorabile storia.

Carlo Lauro e Roberto Megna tirano fuori l’ennesima parodia humor iper-citazionista (dopo fumetti come The Last Fap e l’Anello dei Signori) nella quale portano avanti la propria coppia di personaggi, ovvero Dick e Cok, aggiungendo anche altri nuovi character al loro universo fumettistico.

Roberto Megna ai testi dimostra, dopo i suoi primi lavori prodotti nel corso degli ultimi tre anni, di aver raggiunto una notevole padronanza dei tempi narrativi e dei ritmi della storia. L’aspetto più gustoso del suo modo di scrivere è l’andare a ricercare nei dettagli più piccoli e insignificanti alcune delle battute e delle citazioni migliori (ad esempio non lasciatevi sfuggire l’elenco degli utenti considerati maggiori fruitori di porno online).

Mentre Carlo Lauro ha ormai raggiunto uno stile cartoonesco ben definito, capace di garantire una qualità visiva di alto livello e che si adatta perfettamente allo humor dei testi di Megna.

Insomma questi due giovani fumettisti, che si sono affacciati da alcuni anni sul panorama nazionale, stanno raggiungendo una maturità ed una padronanza tale del mezzo da poter presto recitare un ruolo importante all’interno del mercato fumettistico italiano.

P per Pugnetta verrà presentato durante il Lucca Comics & Games 2017. Per tutti gli amanti della cultura pop, per tutti i nerd e geek l’orgia di citazioni e personaggi presenti in questa storia non potrà che essere un invito a nozze ed una piacevole immersione all’interno di una lettura divertente e spassosa, capace di regalare momenti esilaranti con un finale delirante, un miscuglio tra meta-fumettistico, lovecraftiano e videogames anni ’90.

telegra_promo_mangaforever_2