Quali sono i piani per il DC Extended Universe?

Pubblicato il 31 Agosto 2017 alle 14:00

Facciamo un po’ di chiarezza…

Tra le notizie che si sono susseguite negli scorsi giorni parrebbe lecito pensare che Warner Bros. non abbia un piano preciso per il suo DC Extended Universe o che l’informazione tenti di scoraggiare pubblico e critica, nonostante il successo di Wonder Woman, a riporre fiducia nei prossimi DC Films.

Qualcuno potrebbe addirittura pensare che l’informazione tenti d’infangare il buon nome della Warner Bros., bollando le sue produzioni cinematografiche come “scadenti” o “d’insuccesso”, ma fino a ora, il 2017 è stato un buon anno per lo studio di Burbank.

Nonostante un primo passo falso con King Arthur – Il potere della spada, Warner Bros. è subito riuscita a ristabilirsi sia a livello di pubblico sia di critica con Kong: Skull IslandLEGO Batman – Il film, Wonder Woman, Dunkirk, Annabelle 2: Creation, e la seconda metà del 2017 non sembrerebbe da meno con l’uscita di It, Blade Runner 2049 e Justice League.

Passando, però, al piano effettivo per il futuro del DC Extended Universe (e non solo, ora che è stato annunciato un film stand-alone sulle origini di Joker), quali sono le intenzioni della Warner Bros. a discapito delle malelingue?

03. L’approccio “famigliare”

Innanzitutto, guardando il calendario di film annunciati, possiamo sin da subito notare come l’approccio al DCEU sia molto simile all’attuale DC Rebirth fumettistico (non a caso Geoff Johns è supervisore della neonata DC Films già da Wonder Woman). I titoli DC Rebirth sono suddivisi in “famiglie”: abbiamo Batman (Batman, Detective Comics…), Superman/Wonder Woman (Superman, Wonder Woman…), Justice League (Aquaman, The Flash…) e altro (Green Arrow, Harley Quinn…). Lo stesso metodo è applicabile al DCEU, che possiamo suddividere in due “famiglie”: Justice League e Batman.

Justice League include L’uomo d’acciaio, Batman v Superman: Dawn of Justice, Wonder Woman, Aquaman, Shazam!, The Flash (o Flashpoint), Cyborg e Green Lantern Corps, più rispettivi sequel e spin-off.

Batman include The Batman, Suicide Squad, Joker & Harley Quinn, Gotham City Sirens, Nightwing e Batgirl, più sempre rispettivi sequel e spin-off.

Possiamo addirittura intravedere due “famiglie” minori all’interno di Justice League e Batman, cioè Shazam! e Suicide Squad.

Shazam!, infatti, è prodotto da New Line Cinema e include anche Black Adam e l’ipotetico sequel in cui i due personaggi dovrebbero scontrarsi (il debutto di Dwayne Johnson nei panni di Black Adam, come sappiamo, non è previsto su Shazam!, ma nel suo spin-off).

In Suicide Squad, sono inclusi Suicide Squad 2, Joker & Harley Quinn e Gotham City Sirens. Suicide Squad, Joker & Harley Quinn e Gotham City Sirens sono da considerarsi una sorta di trilogia per il personaggio di Harley Quinn. Questo confermerebbe nuovamente che Joker & Harley Quinn non sostituisce Gotham City Sirens, ma lo anticipa per permettere una maggiore continuità nei confronti di Harley che, dopo il ricongiungimento con Joker, decide di lasciarlo definitivamente per unirsi a Catwoman e Poison Ivy. Questo darebbe anche maggior tempo a David Ayer per lavorarci, a differenza di Suicide Squad.

02. Il futuro (incerto) di Ben Affleck

Parliamo di Ben Affleck. Che sia fuori dal DCEU? No… almeno per il momento. Matt Reeves ha rettificato le sue dichiarazioni mal interpretate e ha confermato The Batman nel DCEU. Affleck, però, potrebbe non interpretare Batman molto a lungo, almeno, non come crediamo. Dopo Justice League, Affleck potrebbe continuare a interpretare Batman solo nell’ipotetico (ma probabile) sequel, in The Batman, e forse, in un cameo, in Flashpoint, Nightwing, Batgirl, ecc.

Reeves, però, ha pianificato una trilogia per Batman, ed è qui che le cose potrebbero cambiare non poco. Se ben ricorderete, al Comic-Con International di San Diego è stato confermato solo Batgirl di Joss Whedon, non Nightwing di Chris McKay. Perché? Semplice. Warner Bros. potrebbe pensare di introdurre Dick Grayson come Batman nei sequel di The Batman.

Questo non significa che Nightwing sia fuori discussione, perché un regista c’è (anche se sappiamo bene come facciano presto a lasciare un film), ma che la sua uscita è prevista dopo The Batman per permettere una facile traslazione per Dick (e il pubblico) da Nightwing a Batman.

E Ben Affleck? Ben Affleck continuerebbe a interpretare Bruce Wayne e farebbe da mentore a Dick Grayson/Batman (un po’ come Tony Stark a Spider-Man in Homecoming).

01. Elseworlds

La stessa nuova “linea” di film DC Comics slegata dal DC Extended Universe potrebbe servire da “buonuscita” per Ben Affleck e permettere di introdurre nuovi Batman “alternativi” in film stand-alone. Questo non creerebbe necessariamente confusione al pubblico, abituato da anni ad attori diversi per Batman, ma sicuramente non lo aiuterebbe ad affezionarsi al Batman di Ben Affleck nel caso restasse più a lungo del previsto.

Per il pubblico sarebbe facile distinguere il Batman “classico” e “ufficiale” di Ben Affleck da quelli “alternativi”, come, per esempio, il Batman di Flashpoint, Gotham by Gaslight o Batman Beyond, tutti facilmente distinguibili.

In più, il Multiverso. DC Comics è molto legata a questo concetto, l’ha portato in TV e nell’animazione, ma non ancora al cinema, ed è probabilmente arrivato il momento, perché permetterebbe a tutti, registi, sceneggiatori e attori, di cimentarsi con i personaggi del DC Universe senza restrizioni di continuity, universo, ma soprattutto senza contratti multi-film.

Articoli Correlati

In esclusiva su Fan Factory è disponibile la De Palma Film Collection di Koch Media e Midnight Factory, il cofanetto in Limited...

01/08/2022 •

20:30

Yu-Gi-Oh! è tra i franchise giapponesi più importati e popolari non solo in Giappone ma in tutto il mondo e i suoi numerosi fan...

01/08/2022 •

19:00

Yu-Gi-Oh Complete Edition 1 mette in atto tutto quello che l’autore aveva in serbo per la serie, come ad esempio la sua...

01/08/2022 •

17:00