Solomon Kane [Recensione]

Pubblicato il 27 Marzo 2017 alle 10:00

Ritorna uno dei personaggi più celebri di Robert E. Howard: Solomon Kane! Non perdete una miniserie Dark Horse caratterizzata da atmosfere lugubri e inquietanti, imperdibile per tutti gli estimatori della narrativa sword & sorcery!

Per ciò che concerne la narrativa fantastica, l’americano Robert E. Howard ha un’importanza fondamentale. Al pari di H.P. Lovecraft, Howard ha influenzato generazioni di scrittori con le sue invenzioni immaginifiche e le sue storie dai toni visionari. Basti citare Conan il Barbaro, il suo personaggio più famoso, per rendersene conto. Howard, comunque, ha ideato anche altri straordinari eroi come Kull di Valusia, Red Sonja, Bran Mak Morn e Solomon Kane.

Hanno avuto tutti la loro versione a fumetti e non c’è da stupirsene, poiché l’immaginario di Howard in effetti si presta ad essere adattato nell’ambito dei comics. La Marvel negli anni settanta pubblicò diverse collane incentrate su di loro e in tempi più recenti la Dark Horse sta continuando a occuparsi di Conan, Kull e Solomon Kane. Quest’ultimo è il protagonista di un’intrigante miniserie realizzata proprio dalla casa editrice indipendente americana che ora Editoriale Cosmo propone in un unico albo a colori.

Solomon Kane è un puritano austero e severo che ha dedicato la sua esistenza a servire Dio e a combattere il male in qualsiasi forma. E il male, nell’universo tenebroso di Kane, assume spesso e volentieri forme demoniache. Le storie di Solomon possono essere definite fantasy ma gli elementi horror sono ricorrenti. E’ il caso di Solomon Kane: Death’s Black Rider, scritta da Scott Allie che delinea una vicenda ricca di elementi terrificanti.

Solomon si trova nel cuore della Foresta Nera e un fortuito e drammatico incontro lo coinvolge in una serie di situazioni agghiaccianti. In compagnia di un viandante francese, giunge in una locanda poco accogliente ed è qui che tutto si trasforma in un incubo.

Il posto è infatti infestato da orribili presenze pronte a compiere qualsiasi efferatezza pur di distruggere un servitore di Dio. Con il pretesto di un horror dal ritmo adrenalinico, Allie ci racconta una classica lotta tra il bene e il male. Solomon è un uomo intransigente e ha una concezione integralista della fede, contrapposta alla malvagità che identifica nel paganesimo e in tutto ciò che si differenzia dalla sua rigida mentalità.

Non è un personaggio con cui è facile provare empatia ma non manca di carisma e non è privo di tormenti interiori, ben espressi dai dialoghi intensi e profondi di Allie che costruisce una trama avvincente che manderà in visibilio i fan di Robert E. Howard. I disegni sono di Mario Guevara che ha un tratto grezzo, ruvido e sporco, appropriato per una vicenda a forti tinte come questa. Dà il meglio di sé nella raffigurazione dei mostri orribili che Kane è costretto ad affrontare e vanno lodati i colori cupi e crepuscolari dell’ottimo Juan Ferreyra.

In appendice c’è poi un breve episodio, sempre firmato da Allie e Guevara, tratto da My Space Dark Horse Presents. Si tratta di una storia originariamente uscita in formato digitale. Pure in questo caso, Solomon deve vedersela con il male, stavolta nel contesto pericoloso di una nave in balia dalla tempesta. L’atmosfera fa quasi pensare alla Ballata del Vecchio Marinaio di Coleridge.

In definitiva, questa proposta dell’Editoriale Cosmo è da prendere in considerazione e ha il merito di presentare un personaggio interessante, a volte forse troppo sottovalutato.

Articoli Correlati

One Piece ha finalmente fatto il suo ritorno dopo il mese di pausa concesso a Eiichiro Oda per lavorare sull’arco narrativo...

03/08/2022 •

14:00

Con l’arrivo di Namor in Black Panther: Wakanda Forever e i prossimi progetti legati a Fantastic Four e X-Men, ormai quasi...

03/08/2022 •

12:00

Anche per quanto riguarda la DC Giugno, il mese dedicato alla celebrazione delle comunità LGBTQIA+, ha visto l’uscita di...

03/08/2022 •

11:00