LEGO Worlds [Recensione]

Pubblicato il 23 Marzo 2017 alle 15:10

LEGO, da anni è ormai simbolo stesso dell’infanzia di milioni di bambini in tutto il mondo, che sono cresciuti costruendo con i mattoncini colorati tutte le costruzioni della loro fantasia. La casa danese scende ancora una volta in campo nell’universo videoludico con un nuovo titolo destinato come sempre a far parlare di sé. Stiamo parlando dell’ultimo uscito di casa Warner Bros Interactive Entertainment, LEGO Worlds.

LEGO Worlds è un titolo sandbox sviluppato dalla T3 Entertainment e pubblicato da Warner Bros. Interactive Entertainment per PlayStation 4, Xbox One, Pc e prossimamente anche per Nintendo Switch. Come da tradizione dei giochi targati LEGO, anche questo titolo è completamente sottotitolato e doppiato in italiano.

Proprio sulle orme del grande successo riscosso qualche anno fa da Minecraft, la storica casa danese LEGO si cimenta in questo sandbox che ha tutte le carte in regola per far la felicità dei milioni di appassionati di mattoncini colorati di tutto il mondo.

Le basi per un grande successo infatti c’erano già e la casa di sviluppo T3 Entertainment non ha dovuto fare alcuna forzatura sulle meccaniche di gioco e sulle ambientazioni. La trama di gioco infatti passa in secondo piano rispetto a tutte le possibilità e potenzialità che mette in campo LEGO Worlds.

Proprio la storia infatti è il punto debole di questo titolo, con missioni che spesso e volentieri risentono di una certa ripetitività e che vengono portate a termine principalmente per avere più varietà di costruzione.

Avanzando nel gioco infatti si migliora il proprio rank di costruttore e abbiamo la possibilità di sbloccare oggetti unici e accedere a nuovi mondi sempre più vasti e ricchi di opportunità.

Dal punto di vista tecnico LEGO Worlds presenta degli alti e bassi piuttosto evidenti, ma che non ne inficiano troppo la fruibilità del titolo. Infatti il gameplay è afflitto da qualche bug di troppo, come ad esempio le compenetrazioni poligonali che è facile incontrare qua e là, o ad esempio può capitare che alcuni bauli non si riescano ad aprire, o ancora che il sistema del menù spesso dia dei malfunzionamenti piuttosto fastidiosi.

Per quanto riguarda la grafica invece, LEGO Worlds è decisamente bello da vedere, con colori sgargianti di ambientazioni, oggetti e scenografie, studiate con perizia sin nei minimi dettagli. I modelli dei personaggi sono stati realizzati con grande cura, con delle animazioni davvero buffe, come ci hanno ormai abituato tutti i titoli del franchise.

La realizzazione generale è ottima, con una resa di un universo fatto tutto completamente di LEGO, sembra davvero la materializzazione dei sogni di chi da bambino riempiva la sua stanza di costruzioni in ogni dove.

Le ambientazioni sono insomma la punta di diamante del sistema grafico, insieme con gli effetti speciali. Le scene sono sempre ricche di oggetti e particolari, con relativo peso in fatto di texture, e questo va a pesare infatti sul processore che ha da gestire un elevato numero di elementi.

La conseguenza è quindi un frame rate piuttosto altalenante, che rallenta soprattutto nelle fasi di volo o peggio ancora, quando la risoluzione viene abbassata nel momento che si imposta una visuale globale dell’ambiente circostante.

La colonna sonora di LEGO Worlds bisogna dire che è veramente azzeccata, e risulta piuttosto varia, riuscendo nel suo compito di accompagnare le diverse fasi di gioco impreziosendo notevolmente l’esperienza videoludica.

Anche gli effetti speciali sonori hanno avuto un lavoro di gran cura, a coinvolgere ancor di più nell’azione di gioco, e regalando ancor più gusto anche durante le fasi che si rivelano un po’ più ripetitive. Inoltre i dialoghi, come abbiamo già detto in precedenza, sono tutti completamente in italiano e perfettamente doppiati.

La longevità è senza dubbio uno dei pregi principali di LEGO World, come lo è sempre stato d’altronde per tutti i titoli legati al franchise. La campagna principale è già di per sé piuttosto lunga, ma si arricchisce ulteriormente di tutti i pezzi e gli oggetti che potremo sbloccare, e anche grazie ad un’alta possibilità di rigiocarlo, per sbloccare i moltissimi segreti e livelli nascosti.

I primi mondi che ci vedremo ad esplorare sono pilotati da dei tutorial che ci faranno prendere confidenza con le varie meccaniche di gioco e ci faranno subito entrare nella filosofia di un universo formato per intero da LEGO.

Nei primi mondi che esploreremo avremo la possibilità di scannerizzare tutto gli oggetti di gioco, a partire dai modelli più semplici, fino ai più complessi al fine di poterne formare altri. A quel punto infatti avremo gli schemi di base per ogni modello, avendo quindi la possibilità di riprodurli assemblando i giusti pezzi necessari oppure modificarli a nostro piacimento.

Finito il tutorial potremo iniziare liberamente il nostro meraviglioso viaggio verso i tanti mondi disponibili, per poterli esplorare e aver la possibilità di diventare “Mastro Costruttore”. Per far questo dovremo perlustrare da cima a fondo ogni pianeta e scannerizzare tutti i modelli che avremo da cercare sulla lista di missione. Inoltre dovremo anche portare a termine delle mansioni che ci daranno i personaggi che abitano i pianeti, che ci ricambieranno il favore con dei preziosi mattoncini d’oro.

Nelle nostre esplorazioni, oltre allo scannerizzatore, avremo anche a disposizione un potente tool che ci darà la possibilità di modificare profondamente l’ambiente circostante.

Ci servirà appunto per spianare le aree dove vorremo costruire, ma anche per creare degli altipiani o scavare profondi fossati. Un altro importante strumento è quello naturalmente che ci permetterà materialmente di costruire le strutture e gli oggetti assemblandoli a nostro gusto e fantasia.

Infine, come è ovvio che sia, avremo in dotazione una spara-vernice, che ci servirà per colorare le superfici delle costruzioni e degli oggetti a nostro piacimento, e potendo quindi personalizzare ancor di più le nostre creazioni. Insomma avremo a disposizione la totale libertà in termini di creatività e varietà di oggetti che avremo a disposizione, per costruire da zero qualsiasi cosa ci passerà per la testa.

In conclusione ci sentiamo di consigliare assolutamente questo titolo a tutti i fan dei LEGO, in quanto questo gioco è la materializzazione dei sogni di tanti giovani costruttori che sono cresciuti a pane e mattoncini colorati.

Le possibilità sono davvero infinite e la realizzazione è stata ottima, con la sicurezza che i pochi problemi di cui è afflitto il gioco saranno prontamente sistemati con le prossime patch. In ultimo, c’è anche da menzionare il prezzo di lancio al pubblico di soli 30,98€, che lo rende ancor più appetibile se possibile.

Articoli Correlati

Il castello errante di Howl conquista il primo posto del box office italiano nella giornata di mercoledì 17 agosto e chiude la...

18/08/2022 •

20:01

One-Punch Man è un manga dal successo incredibile grazie al numero di appassionati che lo segue. La serie di ONE presenta...

18/08/2022 •

19:00

Dopo un teaser rilasciato durante il Comic-Con International di San Diego la Marvel Comics ha rivelato il nuovo team creativo dei...

18/08/2022 •

18:00