RIP Anton Yelchin: 5 film per cui forse non lo conoscevate

Pubblicato il 19 Agosto 2016 alle 12:00

5 film indie in cui l’attore ha dato prova di poliedricità attoriale

Il 19 Giugno 2016, ci lasciava prematuramente un promettente giovanotto, Anton Yelchin, conosciuto ai più soprattutto per il ruolo di Pavel Chekov nella nuova saga cinematografica di Star Trek. Morto a soli 27 anni a causa di un fatale incidente “domestico”, il giovane attore di origine russa ha avuto la sua ultima apparizione artistica proprio nel terzo capitolo del franchise, diretto da Justin Lin.

Ma la sua carriera, prima di approdare nel nuovo universo di J.J. Abrams (per il quale non verrà rimpiazzato nel nuovo film in produzione), è stata costellata di ruoli in indie movies & affini, dimostrando la sua bravura attoriale e quanto sarebbe stato appagante vederlo in altrettanti personaggi simili. Senza dimenticare il ruolo del figlio di Hank Hazaria per due stagioni nella dark comedy Huff.

Abbiamo scelto cinque film particolarmente meno conosciuti – ahimé – in Italia, in cui lui è stato protagonista o co-protagonista, accanto ad attori emergenti oppure celebri, che hanno reso ancor più interessanti queste pellicole. Vediamoli assieme.

antonyelchin_charliebarlett01

1. Charlie Bartlett (2007)

Per la regia di Jon Poll, Yelchin interpreta un problematico adolescente dalla spiccata dote per gli affari, la cui vita si intreccia in rapporti interpersonali particolari con la madre (Hope Davis), il preside (nientemeno che Robert Downey Jr.) e la figlia di quest’ultimo (un’altrettanto emergente Kat Dennings, prima del successo televisivo di 2 Broke Girls o di film come Thor).

Una sceneggiatura brillante, una storia tra l’assurdo e il tragicomico che affronta temi molto seri per l’adolescenza e in cui appare anche un inedito cantautore Tyler Hilton (One Tree Hill) nei panni del bullo del liceo.

antonyelchin_middleofnowhere

2. Middle of Nowhere (2008)

Per la regia di John Stockwell, un cast capitanato nientemeno che da Susan Sarandon e che comprende nomi noti al pubblico telefilmico come Willa Holland (The O.C.) e Justin Chatwin (Shameless).

Presentato in anteprima al Toronto Film Festival, narra l’incontro di due ragazzi (fra cui Yelchin, of course) che vengono da due situazioni familiari difficili e che impareranno l’uno dall’altra ad affrontare quell’anno, e soprattutto la vita.-

antonyelchin_newyorkiloveyou01

3. New York, I Love You (2009)

Un film fatto di fatto piccoli film, per celebrare una città, parte del progetto Cities of Love (dopo Paris, Je T’Aime e prima di Rio, Eu Te Amo).

La sequenza che vede protagonista Yelchin accanto a Olivia Thirlby (Juno, Bored to Death), Blake Lively (Gossip Girl) e nientemeno che James Caan, è diretta da Brett Ratner, regista di videoclip. Un ballo scolastico, una sedia a rotelle, un sacco di sorprese in una serata (come al solito in tv e al cinema) ricca di rivelazioni.-

antonyelchin_likecrazy02

4. Like Crazy (2011)

Diretto da Drake Doremus, il film ha vinto il gran premio della giuria al Sundance Film Festival e di esso ha tutte le caratteristiche: non solo il sapore puramente indie, ma una parentesi di una storia d’amore, e un destino tutto da scrivere.

La storia è quella di due studenti, lui americano, lei inglese in scambio culturale, che dovranno affrontare le problematiche di una relazione a distanza una volta che lei tornerà a Londra.

Lui è Yelchin, lei è Felicity Jones (proprio quella de La teoria del tutto e del prossimo Inferno, che qui ha vinto il premio della giuria al Sundance). Nel cast anche Jennifer Lawrence.-

antonyelchin_onlyloversleftalive

5. Solo gli amanti sopravvivono (Only lovers left alive, 2013)

Jim Jarmush non è propriamente un regista/sceneggiatore emergente o sconosciuto, eppure il suo stile tra l’indie e l’elegante lo rende perfetto per la nostra classifica. Nel film, presentato al Festival di Cannes e con protagonisti Tom Hiddleston, Tilda Swinton e Mia Wasikowska, è una storia dalle tinte horror e soprannaturali che presenta uno Yelchin inedito e capellone.

Articoli Correlati

One Piece è tra i manga Shonen più popolari in tutto il mondo e il numero di vendite del manga raggiunto lo conferma...

03/08/2022 •

20:00

Chainsaw Man ha fatto il suo ritorno all’inizio di quest’estate e, come previsto, Tatsuki Fujimoto sta procedendo in...

03/08/2022 •

18:00

Yu-Gi-Oh! è tra le serie più popolari a livello mondiale grazie alle carte TCG che consente a tutti gli appassionati in tutto...

03/08/2022 •

16:00