Quando un libro illustrato è muto, quell’unica parola che viene pronunciata diviene il centro di tutto: ecco come il duo formato da Silvia Vecchini e Sualzo spiegano la difficoltà di saper chiedere scusa.

La collana di Bao Publishing dedicata ai più piccoli, BaBao, continua ad arricchirsi sempre più, mese dopo mese, senza mai cadere nel banale. Ne è la dimostrazione Una Cosa Difficile, albo illustrato senza parole (eccetto una) della coppia Silvia Vecchini, poetessa e autrice di libri per bambini, e Antonio Vincenti (in arte Sualzo), autore ed illustratore autodidatta.

Entrambi sono già autori Bao e la loro collaborazione con questo editore continua con una storia in bicromia e doppie pagine, rivolgendosi ai primissimi lettori con un linguaggio delicato e atmosfere serene in bianco, ciano e nero.

una cosa difficile 2
Il protagonista di Una Cosa Difficile.

La trama di Una Cosa Difficile è essenziale ed immediatamente comprensibile. Evita parentesi inutili e non spreca nulla: va dritta all’apice  del racconto, esattamente come il piccolo protagonista decide, imperterrito, di compiere il suo difficoltoso viaggio verso la cima di quella che inizialmente sembra un’innocua collina, ma che poi si rivela essere un’impervia montagna. Ma, nonostante il vento forte e le tempeste di neve, il cagnolino riuscirà in un’impresa particolarmente difficile: ammettere di aver sbagliato.

Grazie a questa consapevolezza, la storia rinuncia momentaneamente ad una delle sue caratteristiche principali, il silenzio. In questo modo il lettore, sia grande che piccolo, trova la risposta alla domanda che il titolo pone implicitamente: qual è questa cosa così difficile?

Ammettere le proprie colpe è sicuramente una cosa difficile, raccontano Vecchini e Sualzo. Tuttavia ad ogni salita, anche quella ardua di una montagna, segue sempre una discesa: perché riuscire a chiedere scusa è complicato, ma non ce se ne pente mai.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui