Torna anche questa settimana il nostro appuntamento settimanale con le serie dello Shonen Jump, questa volta, dopo un occhiata al toc di questo numero, potrete trovare una delle ultime interviste rilasciate dall’autore di Naruto: il maestro Kishimoto!

Shonen Jump #29

One Piece (Cover & Lead Color Page)
Black Clover
Boku no Hero Academia
Samon-kun wa Summoner (Color Page)
Shokugeki no Souma
Haikyuu!!
Nisekoi (Color Page)
Hinomaru Zumou
Kimetsu no Yaiba
Sesuji wo Pin! to ~Shikakou Kyougi Dance-bu e Youkoso~
Takuan to Batsu no Nichijou Enma-chou
Hunter x Hunter
PSI Kusuo Saiki
Gintama
Yuragi-sou no Yuuna-san
Kochikame
World Trigger
Mononofu
Toriko
Bleach
Isobe Isobee Monogatari

#30:
Cover: Shokugeki no Souma & PSI Kusuo Saiki
Lead CP: Shokugeki no Souma
CP: PSI Kusuo Saiki, Boku no Hero Academia

#31:
CP: PSI Kusuo Saiki

Apre il Jump One-Piece, con pagine a colori volte alla sponsorizzazione del prossimo film, One-Piece: GOLD. Per quanto riguarda la top 3 troviamo al primo posto Black Clover che segna un ottimo risultato, seguito da My Hero Academia e Shokugeki no Soma.

Il manga culinario, per celebrare l’imminente inizio della seconda serie animata, sul prossimo numero occuperà la cover del Jump insieme a PSI,  altro manga  di cui l’anime inizierà nel palinsesto estivo.

Segue Nisekoi, con tanto di pagina a colori, e poi troviamo sia Hinomaru Zumo che un sempre alto Kimetsu No Yaiba.

Ah, quasi dimenticavo, niente da fare, Nisekoi non si è concluso neanche su questo numero, piuttosto pare abbia cambiato editor.

Quanto dovremo aspettare per la tanto sudata conclusione?
Hunter x Hunter invece si posiziona nella seconda parte del Toc, ma poco importa quando vendi così tante copie per volume pur pubblicando solo una decina di capitoli ogni due anni.

La nuova serie sui sexy Yokai, Yuragi-sou no Yuuna-san, perde posizioni su questo numero e viene seguita da Kochikame.

In vista del 40esimo anno di serializzazione, la serie sul poliziotto più vecchio del Jump spegnerà le candeline con una nuova rappresentazione teatrale e un nuovo anime in produzione. Altra serie che continua a scendere nel Toc è Mononofu.

Dietro il manga sullo shoji soltanto Toriko e Bleach che stanno mettendo le ragnatele in quella parte della classifica.

Intervista a Masashi Kishimoto

Durante il Jump festa del 2016 sono state fatte ben otto domande a diversi mangaka ecco le risposte del sensei Kishimoto!

D) In una o due parole, cosa significa per te Shonen Jump?
R) Kishimoto sostiene che manga significhi qualcosa di Bello.

D)Per quanto riguarda i manga?
R)Riguardo i manga, dopo aver notato che è un campo ancora più ampio, sostiene che possano essere tanto belli quanto noiosi.

C’è qualcosa che ti ha preso nell’ultimo periodo, o qualcosa per cui sei particolarmente emozionato?
Kishimoto non sa cosa rispondere…

Per quanto mi riguarda Star Wars, cosa ne pensa?
Kishimoto afferma di essere un fan della saga e di aver comprato recentemente un peluche di Yoda e un libro sui film di  Star Wars: una specie di raccolta di note ed aneddoti su come sono stati prodotti e realizzati. Dopo essersi riproposto di leggerlo, si dice sempre più emozionato per il nuovo film e che lo vedrà a breve.

C’è qualcosa che attendi impazientemente per il 2016?
Kishimoto rivela che la moglie è in dolce attesa e che la nascita dovrebbe avvenire intorno ad  Aprile. In merito a ciò il suo editor lo invita a non fare tardi con il prossimo script per il capitolo autoconclusivo di Boruto.

Da quale dei tuoi personaggi vorresti essere accompagnato alla Festa di Fine Anno?
La risposta del sensei è stata Jiraya perché con lui ci sarebbe da divertirsi. E’ uno dei pochi personaggi che beve e sembra il tipo di persona che sa quali sono i bar migliori dove andare.

Hai mai fatto sogni sui tuoi personaggi?
Niente sogni sui personaggi che ha disegnato negli ultimi anni. Mentre gli capita di avere sogni riguardanti i manga in sé per sé. Ad esempio sognare di aver concluso il proprio carico di lavoro settimanale anche se di fatto non era così! Oppure gli è capitato di avere sogni in cui veniva inseguito dal suo primo editor perché non consegnasse tardi i manoscritti.

Che effetto fa trovarti in eventi come il Jump festa e vedere tutti questi fans?
L’autore si dice davvero contento, del successo di Naruto anche se prova ancora disagio davanti a grandi folle. Con la conclusione del suo manga poi non sente più quel senso di responsabilità che lo torturava durante la serializzazione. Ad oggi Kishimoto non è più in ansia se i suoi lettori apprezzeranno o meno le sue scelte narrative.

Ci sono un sacco di fan che leggono Naruto nel mondo, hai un messaggio per loro?
Naruto è un manga davvero Giapponese, perciò Kishimoto è tanto sorpreso quanto contento che abbia avuto un tale successo in tutto il mondo. Conclude pregando i suoi lettori di continuare a supportarlo.

Adattamento a cura di MangaForever.

Per questa settimana è tutto, alla prossima!

Fonte: Shonen Jump

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui