Recensione Mitsuru Adachi Essay Comics – Star Comics

Pubblicato il 20 Marzo 2010 alle 13:41

Autori Mitsuru Adachi (testi e disegni)
Casa Editrice Star Comics
Provenienza Giappone
Prezzo 1,50 euro
A cura di Andrea “tetsuyatsurugi” Marchino


Interessante speciale questo Mitsuru Adachi Essay Comics, uscito la scorsa Lucca per celebrare l’autore in un agile volumetto brossurato formato comic book di 66 pagine per conto della Star Comics, editore di riferimento in Italia per le sue opere, ad un prezzo veramente accessibile a tutti di 1,50 Euro.

La raccolta oltre ad essere sicuramente gradita e ovviamente imperdibile per chi Adachi già lo conosce e lo apprezza (suoi sono i successi sia in patria che all’estero di manga quali Touch, Rough, Slow Step e H2 tanto per citare i più famosi), potrebbe essere anche una buonissima occasione, visto il prezzo abbordabilissimo, per chi non lo ha mai conosciuto e non ha potuto gustare il suo particolare tocco, dotato di rara sensibilità, nel tratteggiare personaggi e storie.

Il piccolo albo propone una decina di short stories accomunate da un tono disimpegnato e divertito, decisamente gustose, l’unico difetto, se proprio vogliamo trovarne uno, è che da un lato sono forse troppo brevi per poter essere apprezzate appieno da chiunque, dall’altro forse in alcuni casi troppo for fans only per poter appassionare o intrigare particolarmente i neofiti o chi è da troppo a digiuno di questo autore; rimangono comunque delle piccole chicche che gli appassionati di buon fumetto tout-court non potranno non apprezzare.

Si parte con alcune riflessioni molto divertenti dell’autore, che ironizza su stesso e sulla sua pigrizia, sia nell’iniziare un nuovo lavoro che nel rispettare le scadenze (ad esempio la prima storia, “Adachi Production S.r.L.”), passando per le astuzie più subdole per evitare di disegnare vignette troppo particolareggiate e difficili, come scoperto dal “Detective Gopage” nella seconda storia, o in quella successiva “Non ci ferma neanche la pioggia” (dove Adachi ci mostra come lui e il suo staff disegnino anche al buio, grazie ad una eloquente serie di vignette nere), fino ad arrivare a attaccarsi alle idee più balzane prese dai fatti quotidiani onde evitare di pensare a una qualsivoglia trama (“Ichi il pappagallo”).

C’è spazio anche per qualche omaggio a Questa allegra gioventù e a Slow Step (le ultime 3 storie), chiude il volumetto un’interessante doppia intervista a Mitsuru Adachi e Yuki Urushibara (autrice di Mushishi recentemente edito proprio da Star Comics) fatta in occasione della celebrazione della fondazione della rivista Monthly Shonen Sunday; abbastanza buona l’edizione della Star, la carta forse non delle migliori consente però un prezzo così irrisorio che compensa eventuali altre pecche.


VOTO 6,5

Articoli Correlati

Spy x Family si è rivelata la principale rivelazione dell’anno da quando la prima stagione animata ha debuttato su...

17/09/2022 •

17:00

Nel corso degli anni, lo Studio Ghibli si è guadagnato la reputazione di uno dei migliori studi di animazione di sempre. Da La...

17/09/2022 •

15:00

Naruto è uno dei battle Shonen più importanti e famosi di sempre che ha fatto la storia nei suoi 15 anni di serializzazione. Le...

17/09/2022 •

13:00