Recensione Spider-Man 531 – Panini Comics

1

Autori Dan Slott, Stan Lee, Bob Gale, Joe Kelly, John Romita Jr., Marcos Martin, Mario Alberti, Max Fiumara

Casa editrice Panini Comics

Provenienza: Stati Uniti.

Prezzo: 3,50 Euro.


Periodo di anniversari per i personaggi Marvel! In questo numero 531 di Spider-man, in particolare, si festeggiano ben due traguardi: il numero 600 di The Amazing Spider-Man e i 40 anni di Uomo Ragno in Italia.

E’ dal lontano 1970, infatti, che le avventure di Spider-Man approdarono per la prima volta in tutte le edicole dello stivale, grazie alla casa editrice Corno. Nonostante tutti i loro difetti, quei numeri sono considerati dei veri e propri cimeli dai fan di vecchia data ( e non), visto che hanno avuto il merito ( non da poco ) di far conoscere l’universo Marvel a migliaia di appassionati in tutta Italia.

La Panini Comics festeggia quest’anniversario con un numero più lungo e una speciale pagina della posta, in cui alcuni dei suoi editor ci rendono partecipi dei loro ricordi di allora, quando conobbero per la prima volta Spidey & Co., in questi albi a volte strambi e inizialmente colorati solo per il 50% delle pagine…

La Marvel invece affida il seicentesimo numero del Ragno a due pezzi da novanta, che si trovano per la seconda volta ad unire le forze, dopo lo story-arc Nuovi modi per morire. Sto parlando ovviamente di Dan Slott e John Romita Jr.

Slott, uno dei maggiori artefici del nuovo corso di Spider-Man (Brand New Day), ha scritto da allora quasi tutti i momenti più importanti della vita del supereroe e non poteva certo esimersi dal raccontare, con il suo solito stile ironico e frizzante, un evento storico come il matrimonio tra zia May e il padre di J.J.Jameson. Non mancheranno guest star come Devil, i Nuovi Vendicatori e i Fantastici Quattro, in particolare Johnny Storm/La Torcia Umana, tra cui si è ristabilito quel rapporto giocoso e amichevole che c’era un tempo.

Con l’occasione, Slott riporta in scena un nemico storico del Ragno che non si vedeva ormai da tempo, in una versione davvero inquietante e inaspettata. Così com’è inaspettato e folgorante il colpo di scena finale, che reintroduce un altro personaggio molto atteso dai fan e che sicuramente condizionerà le storie a venire del nostro Peter Parker…

I disegni di Romita Jr. sono ormai un’”istituzione” per ogni fan di Spider-Man che si rispetti e sono praticamente immancabili ad ogni grande occasione. Il suo stile ormai è ben consolidato e non delude mai.

Chiudono l’albo tre storie brevi, di cui una scritta ovviamente dal creatore di Spidey, ovvero Stan Lee, che ripercorre alcune delle più strane “trasformazioni” del personaggio durante questi anni. La storia finale, invece, è da segnalare, oltre che per gli ottimi disegni del brasiliano Max Fiumara, anche perché è di fatto una piccola anticipazione di ciò che vedremo nelle prossime storie del Ragno, presumibilmente quelle scritte da Joe Kelly, autore di questa gustosa “visione” di Madame Web.


VOTO 7

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui