Luna d’Argento – Recensione Editoriale Cosmo

Pubblicato il 27 Maggio 2014 alle 10:30

Editoriale Cosmo propone un intrigante weird western in un albo a colori: Luna d’Argento, scritto e disegnato dal bravo Eric Hérenguel! Cosa succede nella città di Providence? Esistono davvero creature mostruose con pessime intenzioni nei confronti del genere umano? Scopritelo in questo numero della collana Cosmo Color Extra!

Cosmo Color Extra n. 3 – Luna d’Argento

Luna d'Argento 1 - cover LIB

Autori: Eric Hérenguel (testi e disegni)
Casa Editrice: Editoriale Cosmo
Genere: Weird Western
Provenienza: Francia
Prezzo: € 6,90, pp. 128, col.
Data di pubblicazione: maggio 2014

Questo è un bel periodo per gli estimatori del fumetto di area bd. Mondadori Comics sta pubblicando materiale eccellente con le collane Historica, Fantastica e Prima. E dal canto suo l’Editoriale Cosmo ha tradotto ottime produzioni francofone, generalmente in albi di formato bonellide in bianco e nero e a un prezzo più che accessibile. Il successo dell’iniziativa ha però spinto la casa editrice a varare qualche collana a colori e in versione album. È il caso di Cosmo Color Extra che in questa terza uscita si concentra su Luna d’Argento, scritto e disegnato dal bravo Eric Hérenguel.

Si tratta di un lavoro intrigante e peculiare, contrassegnato da un riuscito mix di generi narrativi. Il contesto della trama è western ma ci sono elementi horror che rendono Luna d’Argento collocabile nell’ambito del weird. Piacerà ai fan di Joe R. Lansdale e ai cultori dell’horror propriamente detto. Bisogna specificare che l’autore ha delineato una story-line avvincente e ricca di suspense, giocando abilmente con atmosfere e suggestioni lovecraftiane. La vicenda innanzitutto si svolge in una tipica cittadina del Far West chiamata Providence (nome evocativo per i fan di Lovecraft). È qui che vive lo sceriffo James Stuart. È coraggioso, idealista e cerca di svolgere il suo lavoro nel migliore dei modi.

Ma un giorno arriva la bella Cathy, ufficialmente per redigere le pratiche di un testamento. Ma, come i lettori avranno modo di scoprire, la verità è un’altra. Al di là dell’apparente tranquillità della cittadina, una forza maligna provoca avvenimenti sgradevoli. Tutto sembra ruotare intorno a una chiesa abbandonata ma le risposte non saranno semplici. Che ruolo gioca un prete fanatico nelle inquietanti manifestazioni che sconvolgono i cittadini? E qual è quello di un poeta visionario? O quello di un indiano sospettato di aver compiuto un omicidio? Ed esistono per caso spaventose creature provenienti da dimensioni ultraterrene con pessime intenzioni nei confronti degli esseri umani?

Luna d’Argento parte come un semplice western e si evolve in un horror, con echi e rimandi a Lovecraft, come ho scritto, nonché alla Cabala, al Libro di Enoch e alle leggende dei Templari. Hérenguel ha affrontato l’importante tema del conflitto tra scienza e misticismo, ragione e fede, con profondità ma senza retorica e non dimenticandosi di narrare una vicenda d’azione e di intrattenimento. I testi sono intensi e i dialoghi efficaci e un altro elemento che fa di Luna d’Argento un fumetto di valore è quello grafico.

Il tratto di Hérenguel è stilizzato, essenziale, quasi evanescente, e nello stesso tempo efficace e certosino. È evidente nella rappresentazione degli interni delle case, delle architetture e dei tenebrosi paesaggi naturali che evocano un costante senso di minaccia e di pericolo. I personaggi sono ben caratterizzati e il penciler raffigura le emozioni che li animano con pochi, incisivi dettagli: sguardi, posture dei corpi e così via. E i mostri che sembrano partoriti dalle fantasie deliranti di uno scrittore pulp sono visivamente ben concepiti. Hérenguel va lodato altresì per l’uso dei colori. Prevalgono sfumature tenui e delicate, quasi di matrice impressionista, appropriate per l’atmosfera dark e onirica della storia. In poche parole, Luna d’Argento è un’opera di qualità e vale la pena prenderla in considerazione.

Voto: 7 ½

Articoli Correlati

Ultraman: Rising farà il suo debutto su Netflix questa settimana e il nuovo film d’animazione ha già ottenuto un...

11/06/2024 •

14:00

Yoshihiro Togashi è considerato un punto di riferimento per molti fan del manga. Con opere come Yu Yu Hakusho e Hunter x Hunter,...

11/06/2024 •

13:00

Quando si parla di horror, pochi creatori si sono dedicati all’arte come Junji Ito e anche Hideo Kojima con i suoi metodi....

11/06/2024 •

12:00