Superman di Gil Kane, la recensione del volume 2

Pubblicato il 16 Dicembre 2013 alle 15:10

Arriva il secondo volume delle storie di Superman disegnate dal maestro Gil Kane! Non perdete le produzioni anni ottanta dell’Uomo d’Acciaio illustrate da uno dei più grandi artisti della storia dei comics e godetevi le sue versioni di Supes, Animal Man, Capitan Marvel e altri DC heroes!

superman_di_gil_kane_02Superman di Gil Kane vol. 2
Superman Library n. 6

Autori: Marv Wolfman, Cary Bates, Roy Thomas, Julius Schwartz, Joey Cavalieri (testi), Gil Kane (disegni)

Casa Editrice: RW-Lion

Genere: Supereroi

Provenienza: USA

Prezzo: € 16,95, 16,8 x 25,6, pp. 192, col.

Data di pubblicazione: novembre 2013

aggiungi al carrello

Gil Kane è un nome storico del fumetto americano e il suo apporto è stato fondamentale per molte case editrici statunitensi. Basta prendere in considerazione le sue storie di Lanterna Verde (fu lui, insieme a John Broome, ad introdurre Hal Jordan), Capitan America, Uomo Ragno, Batman, Hulk, Conan, Thunder Agents per accorgersene. Lo stile di Kane, di notevole impatto, dinamico e valorizzato da un’efficace e personalissima costruzione della tavola ha ispirato moltissimi cartoonist, a cominciare da Frank Miller che nei primi anni ottanta rielaborò le sue intuizioni visive; e lo stesso vale per Howard Chaykin e altri disegnatori.

Kane ebbe anche modo, durante gli eighties del Rinascimento Americano, di disegnare l’icona eroica per eccellenza: Superman, il primo supereroe in assoluto, personaggio di punta della DC e immortale creazione di Siegel & Shuster. Le storie furono in larga parte scritte da Marv Wolfman che aveva lasciato la concorrente Marvel per dissapori con l’allora editor in chief Jim Shooter e da Roy Thomas, altro transfuga della Casa delle Idee. E queste produzioni finora erano pressoché inedite nel nostro paese. RW-Lion ha deciso di proporle e ora siamo giunti al secondo volume che include i nn. 551-554 di Action Comics nonché il n. 2 di Superman Special e il terzo annual di DC Comics Presents.

Ovviamente si tratta di materiale pre-Crisis e testi e sceneggiatura risultano un po’ datati e verbosi; ma c’è la qualità e le vicende delineate da Wolfman conservano il loro fascino. Il Superman che avrete modo di leggere è, come al solito, Clark Kent. Lavora al Daily Planet, collabora con il giovane Jimmy Olsen e ha una relazione con Lana Lang. Non manca Lois Lane e il dissidio tra le due ragazze, non sempre motivato da ragioni lavorative, è uno dei tormentoni delle story-line. Insomma, è il Superman classico e Wolfman lo delinea con abilità, facendo apparire altri personaggi del DCU e nella fattispecie Animal Man, i Sea Devils, Rip Hunter, la Suicide Squad, Dolphin, Cave Carson e Congorilla. Una macchinazione del perfido Vandal Savage, infatti, coinvolge Supes e tutti questi eroi in un intrigo di portata cosmica e Wolfman scrive un’ottima storia di fantascienza tra realtà parallele, mondi inconcepibili e paradossi temporali.

Un episodio, in particolare, imperniato su Superman che cerca di salvare la vita di due gemelli lottando contro il tempo, ha intenti propagandistici poiché Wolfman presenta l’Uomo d’Acciaio come la quintessenza di quell’americanismo che spinge tanti statunitensi a ritenersi in diritto di guidare le sorti del mondo e di modificarlo sulla base delle proprie concezioni. Ma Superman è di fatto questo e l’autore rispetta a suo modo la tradizione. Del resto, come afferma un personaggio, l’Uomo d’Acciaio ‘non è un disegno ma un’idea’.

Ciò avviene in una storia che è un sentito e commosso omaggio a Siegel & Shuster, creatori di Kal-El, che partirono da un concetto, l’eroismo, e lo visualizzarono con le fattezze di un giustiziere divenuto un mito. La fantascienza è onnipresente nell’estratto di Superman Special, scritto dall’esperto Cary Bates, che vede Supes confrontarsi con una delle sue nemesi più ricorrenti, il terribile Brainiac. E il volume si conclude con l’annual di DC Comics Presents, narrato dal grande Roy Thomas con contributi di un imprescindibile editor della DC, Julius Schwartz, e di Joey Cavalieri. In questo caso, Superman affronta il Dr. Sivana, nemico storico di Capitan Marvel; e sia lui sia Mary Marvel e Capitan Marvel jr. appariranno nella storia. E considerando che ci troviamo in un contesto pre-Crisis, ci sarà altresì il Superman di Terra -2 (peraltro, quello originale di Siegel & Shuster!).

Le storie sono tutte di buon livello ma l’elemento fondamentale è rappresentato dalle matite di Gil Kane. Il suo Superman è carismatico e maestoso e il penciler di origine lettone riesce ad evocare abilmente la forza, il coraggio, l’abnegazione del primo supereroe dei comics; e ci regala versioni efficaci di Animal Man, di Capitan Marvel e degli altri DC character e solo per questo motivo un DC fan dovrebbe dare una chance a questa uscita. Le ambientazioni siderali dello spazio profondo, le incredibili architetture dei quartier generali di Vandal Savage e di Brainiac, la dimensione urbana di Metropolis sono visualizzate in modo impeccabile. E, last but not least, il notevole senso di velocità e di dinamismo delle sequenze d’azione viene enfatizzato dal tipico lay-out di Kane. Il taglio delle vignette è spesso asimmetrico e molte di esse sembrano schegge tra loro incastonate; quindi, anche da questo punto di vista il tp merita attenzione. Piacerà agli estimatori del compianto artista e può essere un buon punto di partenza per coloro che ancora non lo conoscono. Da provare.

Voto: 8

Articoli Correlati

Nel mondo dei manga Shonen sono moltissimi i personaggi che hanno lasciato il segno nei cuori degli appassionati e ognuno di...

15/11/2022 •

15:00

One Piece, con l’ultimo capitolo del manga ha rivelato novità molto interessanti sul passato legato principalmente al...

15/11/2022 •

12:00

One Piece presenta tantissimi misteri ancora da svelare e l’arco narrativo finale ha rivelato una novità importantissima...

15/11/2022 •

11:00