L’Uomo d’Acciaio: 9 citazioni sparse nel film!

Pubblicato il 23 Giugno 2013 alle 12:00

L’Uomo d’Acciaio è uscito nelle sale e, come è stato detto, sarà il primo passo verso l’Universo Cinematografico DC, dunque, quanti di voi hanno azzeccato i riferimenti sparsi nella pellicola?

Pronti? Cominciamo, allora…

1. Il logo della “Blaze Comics”

man-of-steel-blaze-comics

Pochi sanno che la “Blaze Comics” è la casa editrice fittizia presente nell’Universo DC, che pubblica le avventure a fumetti di un personaggio molto noto ai lettori DC Comics, cioè Booster Gold.

Creato da Dan Jurgens, Booster Gold è un “supereroe per professione”, dedicandosi ad imprese eroiche, spesso enfatizzate, a scopo di lucro, utilizzando numerosi sponsor e pubblicizzando dei prodotti. L’alter ego di Booster Gold è Michael Jon Carter, proveniente dal XXV secolo, ed è stato membro della Justice League e Justice League International.

Sarà un membro della Justice League nel futuro adattamento ad essa dedicato? Ricordo, comunque, che Booster Gold potrebbe diventare una serie televisiva di SyFy scritta da uno dei produttori di Arrow.

2. Il logo delle Wayne Enterprises sul lato di un satellite

David S. Goyer e Zack Snyder, durante molte delle loro interviste, hanno confermato più volte l’esistenza di Bruce Wayne nell’universo di Man of Steel, che, ricordiamo, nel caso ci sarà un crossover, non sarà nuovamente interpretato da Christian Bale, oltre a non aver alcun collegamento con l’universo creato da Christopher Nolan.

3. Il Dr. Emil Hamilton lavora per le S.T.A.R. Labs

72490

Il Dr. Emil Hamilton, interpretato da Richard Schiff (a destra della foto), è uno scienziato delle S.T.A.R. Labs, un’organizzazione di ricerca molto nota ai lettori DC Comics, specie per aver dato vita al personaggio di Cyborg. David S. Goyer disse, durante in un’intervista, che c’era una “qualche connessione con Cyborg”. Anche questo personaggio potrebbe esser inserito nel film della Justice League?

4. Il logo della LexCorp

man-of-steel-trailer-lexcorp-building

La nemesi per eccellenza di Superman non appare mai nel film, ma il logo della sua compagnia, invece, sì… e più di una volta. Innanzitutto, il logo della LexCorp lo si può notare già dai trailer sull’insegna di un edificio, ma, poi, anche sovrimpresso su alcuni camion petroliferi, durante lo scontro finale tra Superman e Zod. David S. Goyer ha parlato molto di questo personaggio durante le interviste, dicendo che potrebbe esser presentato nel sequel.

5. “Qualcuno è uscito da questo sarcofago!”

man-of-steel-open-sarcophagus

Quando Clark scopre la “Fortezza della Solitudine”, un’antica astronave aliena di 20.000 anni fa caduta sulla Terra, uno dei “sarcofaghi criogenici”, in stile Alien, è aperto. Molte sono state le speculazioni riguardo chi possa essere uscito e molti dicono possa trattarsi di Kara Zor-El, cioè Supergirl, la cugina di Superman. Questa supposizione può rivelarsi esatta, poiché nel prequel a fumetti del film, Kara esce da un capsula simile e trova il suo equipaggio ucciso per mano di un ribelle. Ne sapremo sicuramente di più nel sequel.

character_bio_576_supergirl

6. Omaggi alla serie televisiva “Smallville”

man-of-steel-Sullivans-Truck-Tractor-Repair

Come noterete dall’immagine, uno di questi omaggi riguarda il personaggio di Chloe Sullivan, interpretata nella serie da Allison Mack, il cui cognome è visibile nell’insegna “Sullivan’s Truck & Tractor Repair”. Un’altra è il personaggio di Pete Ross in sé, che nella serie televisiva, almeno nelle prime stagioni, era un personaggio chiave delle vicende con protagonista un giovane Clark Kent, interpretato da Tom Welling. Un’altra ancora sarebbe la menzione del personaggio di Whitney Fordham (nella foto in calce), che nella serie era il personaggio rivale in amore di Clark per Lana Lang, mentre nel film è uno dei bulli che colpisce Clark da giovane.

Whitney_Fordham

7. La scuola elementare “Weisinger”

man-of-steel-Weisinger-Primary-School

Martha Kent, dopo l’incontro con Zod e i guerrieri di Krypton, sfoglia gli album di famiglia e in una foto si può notare il logo della Weisinger Primary School, chiamata così in onore del leggendario editore di Superman Mort Weisinger, in attivo durante la Silver Age negli anni cinquanta e sessanta.

8. La “nuova” Carol Ferris

Carrie_Ferris

La soldatessa accanto al Dr. Emil Hamilton si chiama Carrie Ferris, allusione a Carol Ferris, appunto, che nell’adattamento di Lanterna Verde del 2011 con Ryan Reynolds è interpretata da Blake Lively. Carol Ferris, nei fumetti, è anche uno Zaffiro Stellare. Che sia un indizio riguardo un probabile reboot di Lanterna Verde?

9. “Smallville Spartans”, la squadra di football americano di Smallville

549012-spartans

La squadra di football americano del liceo di Smallville si chiama “The Smallville Spartans”, lampante riferimento al film “300” diretto da Zack Snyder.

Articoli Correlati

Dragon Ball è uno dei manga Shonen più famosi al mondo. Chiunque conosce le avventure del Saiyan spedito sul Pianeta Terra...

01/07/2022 •

20:30

Pochi autori hanno lasciato un ricordo vivido e commosso come George Perez, autore di importanti opere che hanno fatto la storia...

01/07/2022 •

18:00

Kaido è tra i villain più potenti e pericolosi di One Piece. Il Capitano dei Pirati Bestia ha tenuto il paese di Wano nel palmo...

01/07/2022 •

16:00