Tutor Hitman Reborn! Vol. 1 – Recensione – Star Comics

Pubblicato il 26 Novembre 2012 alle 12:30

Edito da Star Comics, dopo una lunga attesa ritorna nelle fumetterie italiane “Tutor Hitman Reborn!”.

TUTOR HITMAN REBORN! VOL. 1

Autori: Akira Amano

Casa Editrice: Star Comics

Provenienza: Giappone, 2004

Target: shonen

Genere: Azione, Commedia

Prezzo: € 4,30, 11,5×17,5, B, 192 pp, b/n

Data di pubblicazione: 02-11-2012


Tsuna è il classico liceale imbranato e che, col passare del tempo, è diventato inevitabilmente lo zimbello dell’intero istituto. L’unica ragione che lo spinge a sedersi ogni mattina tra i banchi di scuola è quella di poter vedere Kyoko Sasagawa, ragazza estremamente bella e popolare di cui il nostro protagonista è segretamente innamorato.
La monotona quotidianità di studente viene interrotta dall’ improvvisa comparsa di Reborn, un bambino di appena un anno ma già famoso negli ambienti mafiosi come il più esperto e spietato assassino della famiglia Vongola.

Il baby-killer infatti si è trasferito in Giappone per trasformare Tsuna nel prossimo capofamiglia del clan dei Vongola, al quale il giovane protagonista sembra essere legato da un legame di sangue.
I metodi di Reborn saranno davvero poco ortodossi ma efficaci nel raggiungere il suo obiettivo, accompagnando Tsuna nel faticoso percorso che lo porterà al riscatto personale ed ad una più profonda coscienza di sé.

In Giappone il manga viene serializzato su Weekly Shonen Jump dal 2004 e il mese scorso ne è stata annunciata la fine, ospitata sul numero 50 del contenitore per ragazzi targato Shueisha.

In Italia invece il manga fu inizialmente pubblicato dalla Planeta DeAgostini per poi essere interrotto al 18° volume. Quest’anno la Star Comics ne ha ripreso la serializzazione, iniziando la pubblicazione dei primi 18 volumi dal 2 novembre 2012, mentre dal 22 novembre a cadenza mensile saranno resi disponibili, anche in edicola, gli albi dal 19 in poi.
Le doppie uscite mensili continueranno fino a esaurire il materiale già edito in Italia da Planeta.

Un adattamento televisivo da 203 episodi è stato realizzato dallo studio Artland (School Rumble, Bokura ga ita, Chobits) ed è stato trasmesso in Giappone dal 7 ottobre 2006 al 25 settembre 2010. In Italia invece l’anime è edito dalla Yamato Video e viene trasmesso sul canale Man-Ga (canale 149 di Sky) dal 17 novembre 2010.

L’elemento che subito colpisce il lettore è sicuramente la figura di Reborn: se pur discutibile (un bambino di un anno assassino professionista e dalle abilità sovraumane…) rappresenta il primo e vero segno che distingue questo longevo shonen dalla massa.
La serie infatti nasce come gag-manga, cosa che si evince anche dalla narrazione che procede con capitoli autoconclusivi in cui si alternano siparietti comici e personaggi a dir poco bizzarri e strampalati.
Se i primi 7 volumi possono essere visti come una lunga presentazione dei vari personaggi, dall’8 l’opera inizia a ricalcare più fedelmente i canoni del più classico degli shonen, con una bella iniezione di combattimenti, tecniche speciali e power-up non sempre innovativi ma di sicuro a effetto.
Forse questo cambio di rotta è stato stimolato dai risultati non proprio brillanti conseguiti nelle prime battute dal manga della Amano.

Il disegno è molto curato, il chara design gradevole e, in particolare per alcuni personaggi, davvero particolare ed eccentrico.
Le scene d’azione nei primi volumi sono alquanto elementari ma ben articolate, per poi diventare nei volumi successivi più complesse e spettacolari ma a volte confusionarie e non sempre originali.

Pur non esente da imperfezioni, l’edizione Star Comics è sicuramente più curata rispetto a quella proposta a suo tempo da Planeta DeAgostini.
L’albo, distribuito nelle sole fumetterie, non si discosta dall’edizione economica standard della casa editrice perugina: diverse sono le tavole afflitte da moiré e a fine lettura residuano tracce di inchiostro sulle dita.

In conclusione, i personaggi sono sicuramente il punto forte di questo manga: bizzarri, divertenti, magnetici anche se a volte stereotipati, daranno vita gradualmente a una storia in bilico tra comicità e azione sfrenata.
Amicizia, lealtà, credere in se stessi e migliorarsi saranno elementi costantemente presenti nell’opera, che consiglio a chi ha intenzione di seguire una serie che più shonen non si può, in tutti i sensi!


VOTO: 7-

Articoli Correlati

Jojo è sicuramente una delle serie più in voga del momento e degli ultimi anni, complice l’anime che come sempre ha...

24/09/2022 •

19:00

Cyberpunk: Edgerunners è una serie anime di genere cyberpunk prodotta dallo studio Trigger ispirata dal...

24/09/2022 •

17:00

Berserk tra i manga Seinen più famosi è terrificanti di sempre, caratterizzato da una storia inizialmente dell’orrore....

24/09/2022 •

15:00