Le accuse di molestie verso Warren Ellis: un aggiornamento

L'autore cult prosegue il suo percorso di ammenda con il collettivo di autrici che lo accusa

Pubblicato il 3 Febbraio 2022 alle 10:46

Warren Ellis negli ultimi tempi ha fronteggiato diverse accuse di molestie, o per la precisione di comportamento inadeguato riguardo la sfera sessuale in ambito lavorativo.

Lo sceneggiatore che a partire dalla fine degli anni ‘90 ha firmato un grande numero di opere cult nel mondo dei comics, come Transmetropolitan, The Authority, Planetary e Doom 2009 è stato accusato di “grooming”, ovvero di utilizzare la sua posizione influente nell’ambiente per adescare e plagiare giovani autrici.

Nel giugno 2020, il sito web SoManyOfUs.com ha raccolto e raccolto dozzine di accuse di adescamento di giovani donne da parte di Warren Ellis negli ultimi due decenni, anche se non si è mai arrivati a parlare di vere e proprie molestie, quanto piuttosto di un atteggiamento di Ellis verso le giovani autrici giudicato inappropriato e per il quale lo stesso autore ha espresso rammarico.

Sulla scia di questa notizia, e nonostante il sito affermasse che non era loro intenzione che Warren fosse “cancellato” ma che imparasse, un certo numero di editori (ma non tutti) hanno abbandonato Ellis come collaboratore, quando non si è ritirato lui stesso.

Recentemente dopo che il co-creatore Ben Templesmith ha annunciato il ritorno del fumetto Fell, la Image Comics ha dichiarato che non avrebbe pubblicato di nuovo il lavoro di Warren Ellis fino a quando non avesse fatto ammenda.

Questi eventi hanno anche portato in parte alla creazione del sindacato Comic Book Workers United presso Image Comics. Warren Ellis ha anche rilasciato una dichiarazione lo scorso giugno accettando l’offerta del sito web di lavorare su un metodo di giustizia trasformativa. Lunedì, il sito web So Many Of Us ha pubblicato un aggiornamento sui progressi compiuti.

  1. Oggi, i membri attivi di SMOU sono significativamente inferiori rispetto al gruppo originale di oltre 60 persone che ha guidato la pubblicazione di somanyofus.com. Celebriamo coloro che hanno trovato pace nel disimpegno e consideriamo una vittoria che molti hanno portato avanti nella loro guarigione. Il gruppo che lavora sulla giustizia trasformativa con Warren Ellis sarà chiamato SMOU-TJ. Tutti i membri, passati e presenti, sono invitati a impegnarsi nella pianificazione, nel supporto e nel processo decisionale al loro livello di partecipazione preferito.

  2. Continuiamo a fare progressi in un processo guidato di giustizia trasformativa: in primo luogo, abbiamo trovato un facilitatore straordinario che ci ha aiutato a comprendere le nostre opzioni e chiarire i nostri obiettivi. In secondo luogo, abbiamo intrapreso processi interni per definire e mettere in pratica responsabilità, flessibilità e democrazia all’interno del nostro gruppo. In terzo luogo, in un sondaggio condotto da un facilitatore, SMOU-TJ ha identificato la fedeltà (“la decisione è in linea con i nostri valori”) e l’unità (“il processo decisionale non ci separa, ma ci unisce”) come le nostre due fattori prioritari per il processo decisionale. Il nostro movimento in avanti può essere lento, ma è intenzionale.

  3. SMOU-TJ ha avviato una conversazione mediata con Warren Ellis nell’agosto 2021. Ci sono voluti molti sforzi e un lavoro di base per iniziare a comunicare in modo efficace con Ellis. Riconosciamo questo processo lento e impegnativo e riconosciamo anche che è semplicemente troppo presto per segnalare dove si sta dirigendo o dove potrebbe finire. Vorremmo sottolineare che Warren Ellis ha la possibilità di lavorare sulla guarigione e il recupero in modo indipendente, e questo lavoro è necessario indipendentemente dal fatto che continui o meno a lavorare con noi.

  4. Ecco la chiarezza che possiamo offrire: il nostro obiettivo è trasformare il danno, non “cancellare” Warren Ellis (o chiunque altro). Non possiamo e non vogliamo essere noi a certificare il suo progresso morale. Non vogliamo essere l’autorità che decide chi è autorizzato a lavorare e in quale contesto. Riaffermiamo il nostro sostegno al diritto dei creatori di essere pagati per il loro lavoro, nonché al diritto di editori, creativi e altri di determinare con chi lavorare.

Oltre a sottolineare che il loro obiettivo non è quello di cancellare Warren Ellis, hanno anche chiesto che la discussione non sfoci in insulti e molestie verbali verso Warren Ellis, i suoi amici e collaboratori, o coloro che hanno contribuito a So Many Of Us.

  1. Per favore, mantenete il vostro impegno rispettoso. Entrambe le parti hanno subito molestie indebite. Per favore, non insultate Warren Ellis. Si prega di non molestare i suoi amici e collaboratori. Si prega di non molestare SMOU. Comprendiamo i sentimenti difficili come la frustrazione o la rabbia che possono circondare questo argomento, ma il trolling non serve a ridurre i danni, né fa avanzare la conversazione.

  2. Le strutture per la responsabilità all’interno dell’industria sono necessarie e devono provenire dall’interno dell’industria stessa. I leader del settore dovrebbero sviluppare, applicare e mantenere sistemi per proteggere e responsabilizzare i gruppi vulnerabili. I sistemi specifici che vorremmo vedere smantellati includono: lo stato “protetto” delle celebrità, la comprensione pubblica limitata sia dell’abuso che del consenso, il modo in cui l’ironia può essere usata come scudo e l’implementazione di gerarchie forzate e tossiche.

  3. Si prega di continuare a impegnarsi con l’argomento della responsabilità in generale. Siamo rincuorati ogni volta che vediamo qualcuno insistere affinché un’organizzazione affronti i problemi relativi agli abusi da parte delle persone che assume. Continuate a sostenere la trasparenza. Allo stesso modo, siamo lieti di vedere le persone discutere su come riconoscere i modelli di comportamento abusivo, inclusi l’adescamento da parte degli adulti, l’abuso di potere e la violazione del consenso. Conoscere questi tipi di abusi è il primo passo per essere in grado di riconoscerli e affrontarli.

  4. Chiediamo e incoraggiamo coloro che sono vicini a Warren Ellis, così come coloro che sono disposti a sostenerlo nei suoi sforzi verso la responsabilità, a contattare direttamente il nostro facilitatore.

Articoli Correlati

Questa storia parla di due giovani, di una misteriosa maschera di pietra e delle avventure che il destino ha in serbo per loro....

05/05/2022 •

20:00

Demon Slayer con L’arco del Distretto a Luci Rosse ha fatto emergere un lato completamente nuovo di Nezuko, mentre il suo...

05/05/2022 •

19:30

Ormai il nuovo film di Dragon Ball Super, Dragon Ball Super: Super Hero manca davvero poco! L’11 giugno si avvicina sempre...

05/05/2022 •

19:00