Tom e Jerry è la nuova inedita avventura cinematografica con protagonisti i due iconici rivali, creati da William Hanna e Joseph Barbera, diretta Tim Story (I Fantastici 4, Think Like a Man, Barbershop) che unisce animazione classica e live action.

Nel cast figurano anche Chloë Grace Moretz (Cattivi Vicini 2, La Famiglia Addams), Michael Peña (Cesar Chavez, American Hustle, Ant-Man) e Ken Jeong (Crazy & Rich, Una Notte da Leoni, Transformers 3).

Il film sarà disponibile dal 18 marzo in digitale per l’acquisto e il noleggio premium su su Amazon Prime Video, Apple Tv, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV e per il noleggio premium su Sky Primafila e Infinity.

Tom e Jerry: New York, New York

Tom e Jerry si trasferiscono a New York. Il primo per fare il pianista, il secondo in cerca di una casa accogliente. L’incontro fortuito a Central Park innescherà una rivalità che subirà una incredibile escalation quando Jerry si accaserà presso uno degli hotel più lussuosi della città.

In quello stesso hotel la giovane Kayla (Chloë Grace Moretz) scrocca qualche pasto gratis e quando la situazione si fa ghiotta si candida per un lavoro come coordinatrice di eventi spacciandosi per un’altra persona. A fiutare che c’è qualcosa che non va è Terence (Michael Peña) il responsabile del personale.

Ma non c’è tempo per discutere perché all’hotel stanno arrivando due grosse celebrità che hanno intenzione di celebrare lì il loro matrimonio. Quando la presenza di Jerry si palese, Kayla ha una idea geniale: far assumere Tom affinché “rimuova” il problema con estrema discrezione.

Ovviamente la discrezione fra Tom e Jerry è una parola sconosciuta e i due, nella loro furiosa rivalità, combinano una serie di improbabili incidenti che rischiano di mandare all’aria il matrimonio e soprattutto far scoprire Kayla.

Proprio la ragazza prova il tutto per tutto e chiede ai due qualcosa di impensabile: collaborare e aiutarla a salvare la situazione.

Tom e Jerry, fra slap stick e ironia

Tom e Jerry non poteva arrivare in un momento migliore. Alla vigilia di un altro periodo di lockdown dettato dalla necessità di combattere la temuta terza ondata di Covid-19 che ha investito il nostro paese, il film offre 100 minuti di puro intrattenimento per tutta la famiglia.

I due iconici personaggi sono un duo fra i più inossidabili nella storia dei cartoons e più in generale dell’intrattenimento per grandi e piccini e hanno dimostrato più volte, nel corso degli anni, di sapere reinventare senza snaturarsi cogliendo con ironia le sfumature della realtà e della quotidianità.

Un po’ La Pantera Rosa, un po’ Chi ha Incastrato Roger Rabbit? ma condito dalle caratteristiche gag slap stick tipiche dei loro cartoons, Tom e Jerry è l’improbabile viaggio che porta i due acerrimi rivali ad allearsi per aiutare Kayla, improvvisata wedding planner, per due celebrità.

Nel mezzo inseguimenti, equivoci e disastri grotteschi e molto “dolorosi” per una sceneggiatura tutto sommato robusta che, pur rimanendo fedele sia ai due protagonisti che al target principale a cui è rivolta la pellicola, non disdegna qualche passaggio meno scontato rendendo il plot incalzante.

Ma la vera forza di Tom e Jerry è quella di non prendersi troppo sul serio, centellinare il citazionismo in maniera intelligente (clamoroso quello di Batman o la lunga sequenza che inanella citazioni da Frankenstein Jr.) e soprattutto caricare di sottile ironia alcuni passaggi che non passeranno inosservati agli adulti alla visione fra prese in giro al politically correct (il direttore dell’hotel che non sa come giustificare il licenziamento di Tom senza far adirare gli animalisti) o alle stelle celebrità e alle loro stravaganze.

Tom e Jerry, fra animazione e live action

La peculiarità di Tom e Jerry è sicuramente la scelta di utilizzare il mix fra animazione tradizionale e live action che tanta fortuna e riscontro ha portato alla Warner Bros. in una formula che offre quel dinamismo in più al film ma anche un certo tocco irresistibilmente “vintage” soprattutto per gli spettatori più grandicelli.

Le animazioni sono fluide, gli effetti speciali ottimi e l’interazione fra animazione e riprese dal vero estremamente performanti.

La regia è semplice e diretta, i movimenti di camera offrono soluzioni che esaltano il dinamismo delle fasi animate più concitate ma senza rinunciare a lasciare spazio agli attori in carne ed ossa. In sostanza più orizzontalità e piani medio-lunghi che verticalità e movimenti frenetici di camera.

Buona la prova degli attori in carne e ossa. Chloë Grace Moretz impiega forse qualche minuto di troppo per “entrare nella parte” complice una eccessiva foga espressiva mentre Michael Peña è un perfetto antagonista. Da sottolineare, in maniera tutt’altro che scontata, l’ottimo adattamento e gli ottimi dialoghi italiani finalmente scevri di orrori di grammatica.

Tom e Jerry offre qualche ora di puro svago e intrattenimento. Intelligente, divertente, ironico è sicuramente il film adatto da vedere una delle prossime sere in famiglia per svagarsi e non pensare troppo al nuovo lockdown che ci vedrà impegnati.

Acquista i peluche di Tom e Jerry cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui