Martin Mystère è un personaggio che accompagna ormai da decenni gli appassionati di storia, fantascienza e mistero a fumetti. Perciò la riproposizione di alcune storie cult dedicate al detective dell’impossibile è un’operazione utile e gradita agli appassionati. Da poco la Sergio Bonelli Editore ha deciso di riproporre Gli assassini invisibili.

Martin Mystère – Gli Assassini Invisibili: retro sci-fi

Si tratta da una storia che parte da un laboratorio, quello del prestigioso MIT di Boston, ovvero il Massachusetts Institute of Technology, un luogo di grande livello per quanto riguarda la ricerca, e che vedrà coinvolto in quest’occasione anche Martin Mystère.

L’esperimento del MIT ha provocato una mutazione in una zanzara. Da qui parte un’escalation che condurrà a gettare il panico tra Boston e New York, ed a far rischiare la vita anche allo stesso detective dell’impossibile.

In questa storia a fumetti Alfredo Castelli tira fuori tutta la propria passione per una certa cultura fantascientifica che ha a che fare con i B-Movie anni Cinquanta e Sessanta, e con atmosfere alla Hitchcock.

Martin Mystère gli assassini invisibili Martin Mystère gli assassini invisibili Martin Mystère gli assassini invisibili

Sì, perché il finale che vedrà coinvolto Martin Mystère e la zanzara killer è degno di un grande film hitchcockiano, con un duello tra il detective dell’impossibile ed un piccolissimo ed oscuro nemico capace di tenere alta la tensione come raramente accade in un fumetto.

Tutti gli appassionati di fantascienza retrò adoreranno questa storia che sembra far rivivere vecchi cult, richiamando in causa anche i classici della Hammer con protagonista il professor Quatermass.

Martin Mystère – Gli Assassini Invisibili – i disegni di Villa, un valore aggiunto

E parlando di atmosfere classiche non poteva esserci disegnatore più adatto di Claudio Villa per rappresentare al meglio questa storia capace di richiamare atmosfere retro.

Lo stile di Villa, così attento ai dettagli e reale nelle espressività dei personaggi e nella rappresentazione dei paesaggi, riesce a far immergere il lettore in quello che è lo spirito della storia Gli assassini invisibili.

La scena finale è riuscitissima grazie alla capacità di Villa di rappresentare in dettaglio le vignette topiche, e di Castelli che con la sua sceneggiatura ha dato grande ritmo al momento culminante del racconto.

Come al solito quando si parla di racconti con Martin Mystère protagonista, il fumetto è accompagnato da un approfondimento riguardante proprio le zanzare.

Non mancano spunti che hanno a che fare con la storia, ed anche dettagli scientifici che raccontano l’impatto delle zanzare nel passato e nel futuro della storia dell’Uomo.

Insomma, con Martin Mystère quando si cerca il perfetto connubio tra divulgazione ed intrattenimento si va sul sicuro, e Gli Assassini invisibili ne è l’ennesima prova.

Gli appassionati potranno ritrovare questo fumetto cult in una versione cartonata di grande pregio, mentre i neofiti potranno avere l’occasione di scoprire una storia intrigante dal gusto retro.

I volumi da libreria della Sergio Bonelli Editore sono una parte di stampe della casa di via Buonarroti che col tempo si sta arricchendo sempre di più, proponendo dei piccoli grandi tesori per tutti gli appassionati di fumetto italiano.

E Gli assassini invisibili di Martin Mystère è l’ennesima riprova che i volumi da libreria della SBE rappresentano una grande ed importante alternativa a ciò che solitamente si trova in edicola, che resta comunque la base della produzione della popolare casa editrice.

Acquista QUI Martin Mystère. Gli assassini invisibili

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui