La nuova serie comedy-fantasy La Fortezza è fruibile ai lettori italiani grazie a BAO Publishing, una delle case editrici italiane più attive degli ultimi anni. Creata da Joann Sfar e Lewis Trondheim, con la partecipazione per qualche episodio di Boulet, la serie sfrutta i topoi cavallereschi per proporre azione e divertimento ai lettori.

La serie, in Francia, è durata ben trentasei episodi, con BAO Publishing che la confezionerà per noi lettori italiani in sei volumi cartonati dalla cadenza bimestrale. Con l’arrivo del secondo volume, è tempo di fare un primo bilancio su questa serie che si candida a diventare un classico del fumetto moderno.

La Fortezza… delle avventure

Nella mitica landa di Terra Amata è presente una terrificante fortezza gestita dal suo guardiano. Contrariamente ai modelli tipici tramandati dai romanzi cavallereschi però, la Fortezza non è piena di prodi cavalieri pronti a farsi onore con quête avventurose, ma di mostri a protezione delle sue ricchezze.

La fonte di guadagno deriva da un cliente specifico: l’avventuriero. Il guardiani attira a sé proprio quei nobiluomini che non abitano la fortezza, pronti a partire per conquistare il tesoro, e li spoglia perfidamente dei loro beni una volta arrivati alla Fortezza.

La strategia sembra impeccabile, fino a quando una misteriosa setta di incappucciati non decide di presentare un’offerta d’acquisto per la Fortezza, “cortesemente” declinata dal guardiano.

Per difendere il suo patrimonio dalla setta, il guardiano decide questa volta di mandare in missione uno dei suoi più feroci prigionieri, un barbaro, in modo da intimidire i misteriosi incappucciati.

Una serie di equivoci, degni di una delle migliori farse, porterà un gracile papero di nobili origini, Herbert, a partire in missione, accompagnato dal drago Marvin, capo della vigilanza della Fortezza.  La quête porterà i due a vivere una serie di avventure comiche, costringendo Herbert a diventare quel “cavaliere” che solo lontanamente ha mai pensato di essere!

Il primo volume contiene storie di Zenit, l’epoca dell’apogeo della Fortezza, mentre col secondo volume ci troviamo nella Saga del Crepuscolo, ambientata molti decenni dopo rispetto alle storie di Zenit.

Terra Amata ha smesso di ruotare sul proprio asse e un potere oscuro la tiene ferma in una notte perenne. Marvin è lontano dall’essere il giovane drago baldanzoso e sembra che la sua virtù primaria non sia più la forza, ma la saggezza; Herbert è un potente ed oscuro signore, non più l’allegro e imbranato papero delle prime storie.

Cosa sarà successo a Terra Amata e soprattutto ai nostri amati personaggi nel corso di questi decenni? Con flashback e riferimenti inseriti nella nuova narrazione presente, dal tono apocalittico, questo mistero da scoprire per il lettore arricchisce l’avanza delle nuove trame.

Tra D&D ed romanzi cavallereschi

Perché mai, dal Medioevo al giorno d’oggi (grazie anche alla costante crescita dell’arricchimento con elementi del folklore e fantastici, sfociati ormai nel moderno fantasy) le storie cavalleresche suscitano e hanno sempre suscitato su di noi un incredibile fascino?

La Fortezza prova a rispondere a questa domanda proponendo in chiave umoristica i topos cristallizzati in questo tipo di avventure, realizzando un’esperienza a metà tra partita a D&D e lettura di romani medievali cavallereschi…da ubriachi!

La riflessione sul ruolo dell’eroe e sulla figura stessa si riempie di elementi comici, così come le tematiche care al Medioevo e le strutture sociali dominanti del periodo. Un approccio, quello del duo composto da Joann Sfar e Lewis Trondheim (assistiti anche per alcune storie da Boulet) che porta una ventata di freschezza e innovazione a schemi narrativi e ambientazioni ormai popolari nella nostra cultura artistica.

La scelta narrativa di lasciare in sospeso alcuni avvenimenti, o di concentrarsi anche su personaggi “secondari” (cosa che vedremo più avanti nei volumi BAO Publishing) risulta coerente con gli approcci degli autori ed enfatizza l’empatia dei lettori verso questo grande mondo proposto, concretizzato nelle storie dalla simbolica Fortezza, dai suoi abitanti e dai suoi meccanismi.

Una nuova epica cavalleresca, divertente, che abbraccia anche un tono più “oscuro” senza mai dimenticarsi della sua funzione di intrattenimento, presentata visivamente dal tratto semplice, fiabesco e sempre pertinente delle tavole.

Una lettura completa assolutamente da non perdere per gli appassionati e non, che non soltanto coinvolge e intrattiene ma, con un altro livello di lettura, offre la possibilità di riflettere su quegli elementi e quelle “formule” che tanto, come lettori o scrittori, ci appassionano da secoli.

Acquista QUI La Fortezza Volume 1

Acquista QUI La Fortezza Volume 2

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui