Kyoichi Otomo è sposato ormai da un po’, ma purtroppo (soprattutto) per la moglie è un traditore seriale, con un matrimonio che ormai si trascina senza alcun rapporto tra i coniugi, dato che i due non sanno più nemmeno comunicare tra loro.

Un giorno viene contattato dal suo vecchio compagno di università Imagase, che ora fa l’investigatore privato. Imagase lo informa che sua moglie lo ha incaricato di scoprire se ha delle tresche con altre donne. Così questi, scoperte le sue avventure extraconiugali, pone una condizione per il suo silenzio: (almeno) un bacio…

Il manga è scritto e illustrato da Setona Mizushiro, autrice già celebre in Italia per opere come Diamond Head e X-Days. Il volume edito da J-POP, oltre a quanto già pubblicato nella precedente edizione Ronin Manga – che era in due volumi -, contiene anche illustrazioni a colori e il capitolo inedito “Hummingbird Rhapsody”.

Come molte lettrici sanno, molti esponenti del genere boys love hanno il pessimo vizio di ripetere in tutto e per tutto i luoghi comuni sui protagonisti degli yaoi: il seme è più forte fisicamente e più mascolino anche nei tratti fisici, che sono più netti, il che si accompagna ad un carattere predominante; l’uke invece è sempre effeminato (o arrossisce o piange), ha tratti fisici delicati ed è un sottomesso per vocazione.

Nel nostro caso Mizushiro cambia drasticamente questi stereotipi regalandoci dei personaggi maturi e originali, che ce li fanno apparire davvero realistici nelle loro vite.

La relazione tra Imagase e Otomo, infatti, è un lungo percorso ad ostacoli, non solo nei confronti delle altre persone che si frappongono tra loro, ma altresì a causa dei loro due caratteri, che sono molto più approfonditi rispetto a quello che si vede in uno yaoi medio.

Imagase ha analizzato bene il suo amato (del resto lo conosce fin dai tempi dell’università) e sa che è un uomo che cerca di scaricare sugli altri le colpe di ciò che non gli riesce, che sia il rapporto coniugale o anche una avventura di una notte; e questa sua incapacità di autoanalizzare i propri limiti sarà anche uno degli elementi che giocherà sulla loro relazione.

Dall’altro lato Imagase è un gay dichiarato che crede nei suoi sentimenti (ma soprattutto di essere il predestinato di Otomo) e che vive la sua vita, in contrasto con quella che è attualmente la situazione di Otomo, che quando inizia la storia (sotto ricatto) con Imagase è ancora sposato; ma anche successivamente Otomo si chiede se è pronto a cambiare così drasticamente la sua esistenza e accettare i rischi di dover affrontare una società (come quella giapponese) molto chiusa e restia a questi cambiamenti rivoluzionari.

In questa dinamica di coppia si inseriscono i vari spasimanti (oltre che i problemi della vita), meteore che cercano di modificare l’equilibrio su cui i nostri due protagonisti stanno faticosamente cercando di costruire la propria vita. Ce la faranno o la forza di attrazione tra i due è sufficientemente forte da non dover temere nulla?

Nel corso del volume scopriremo questo percorso che porterà i due uomini a crescere interiormente e a mutare, evolvendosi in un percorso affascinante, che avrà ripercussioni anche sul loro rapporto fisico.

Se proprio vogliamo trovare una nota negativa, i personaggi secondari sono abbastanza monodimensionali, soprattutto alcuni femminili, ma considerando la brevità dell’opera probabilmente era l’unica soluzione possibile.

Tutto questo è accompagnato dal tratto delicato e elegante di Mizukoshi, che riesce a regalare momenti di delicato sentimentalismo (soprattutto grazie all’abilità nei descrivere le emozioni tramite le espressioni facciali), ma non si risparmia anche nelle scene più hot, vero specchio della passione, mutata e mutevole, che lega i nostri due amanti.

A quest’ultimo proposito segnalo che con l’edizione 2020 giapponese alcune scene più spinte sono state modificate probabilmente in vista dell’uscita dell’adattamento live-action del 2020; non avendo l’edizione Ronin non posso confermare se l’edizione J-POP si basi su quest’ultima edizione giapponese o meno. A prescindere da ciò, l’edizione J-POP è comunque di gran pregio, molto curata e comunque maneggevole, pur con un gran numero di pagine.

Comprate il volume del manga Il gioco del gatto e del topo

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui