Ci sono storie di Tex che definiscono il valore assoluto del personaggio e della sua qualità narrativa: Tex. Sulle piste del Nord è una tra queste. Il popolare Aquila della Notte tra il 1970 ed il 1971 sarà protagonista di un ciclo di storie firmato dalla coppia Bonelli-Ticci rimasta nel cuore di tutti i texiani.

La Sergio Bonelli Editore ha da poco riproposto in un unico volume brossurato Sulle Piste del Nord. Si tratta di una delle migliori storie d’ambientazione canadese con protagonista Aquila della Notte. Ed una delle migliori storie in assoluto del popolare Tex.

Al centro del racconto c’è l’arrivo di Tex e dei suoi pards a Winnipeg, dove una tribù indiana inizia a sbarazzarsi dei propri nemici trafiggendoli con frecce nere e legandoli a sinistre croci.

Jim Brandon chiamerà Tex ed il suo alleati per provare a risolvere il caso. Il gruppo scoprirà un traffico illecito portato avanti da fuorilegge bianchi e indiani, i quali stanno nascondendo interessi molto grossi.

Quando Tex e tutti i suoi pards vengono schierati insieme si preannuncia già una grande avventura, e Sulle Piste del Nord è una delle più memorabili. In questa storia c’è di tutto: l’avventura, gli intrighi, gli omicidi da risolvere, la magia nera, e soprattutto ci sono le montagne canadesi assieme ai loro misteri.

La città di Winnipeg è il simbolo delle avventure di Tex nel Nord America, e l’arco narrativo di Sulle Piste del Nord ha contribuito in maniera decisiva a rendere questo luogo leggendario.

Negli ultimi anni abbiamo visto Winnipeg protagonista di altri cicli di storie al cui centro sono stati messi misteri e omicidi. Tutti questi filoni narrativi partono da una delle storie meglio riuscite di Gianluigi Bonelli, stiamo ovviamente parlando di Sulle Piste del Nord.

Tex. Sulle piste del Nord Tex. Sulle piste del Nord Tex. Sulle piste del Nord

Il grande Bonelli padre ha cercato con il passare dei decenni di raffinare sempre di più le trame di Tex con percorsi narrativi fitti di intrecci. A volte tutto ciò ha creato storie più difficili da rileggere di questi tempi, altre invece risultano ancora essere molto fresche.

E Sulle Piste del Nord è una di quelle storie longeve, che gli appassionati hanno ormai imparato a memoria, e che i neofiti possono utilizzare come base per appassionarsi ad Aquila della Notte.

E poi in questo volume possiamo ritrovare personaggi leggendari come Jim Brandon, e cogliere meglio, attraverso una trama che intrattiene, alcune delle questioni storiche e delle atmosfere che si respiravano in una parte dell’America dell’epoca della Frontiera.

Ad arricchire e rendere la narrazione vivida ed impressa in maniera forte nella mente degli appassionati ci sono i disegni di Giovanni Ticci, capace di esaltarsi nel rappresentare le foreste canadesi.

Ticci riesce ad essere efficace sia nel rappresentare le tante scene d’azione, che nel dare forte espressività ai personaggi, riempiendoli di contorti paesaggistici ed atmosfere in grado di far vivere al lettore in maniera più intensa le atmosfere della storia.

Forse il Tex dell’epoca moderna e contemporanea nasce con questa storia: grazia ad una trama complessa e di grande ritmo, ed a disegni più dettagliati ed attenti nel rappresentare atmosfere suggestive.

Acquista Tex – Sulle Piste del Nord cliccando QUI.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui